LAVORI IN CORSO. Zerocalcare, Ride, Glass, Luc Besson, Nicole Kidman

Ufficialmente iniziate le riprese de La profezia dell’Armadillo, adattamento per il grande schermo dell’opera a fumetti di Zerocalcare, ormai divenuto vero e proprio culto di quest’epoca. Alla regia del film troveremo l’esordiente Emanuele Scaringi, già sviluppatore di numerosi progetti come delegato di produzione per Fandango.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------
Scritto da Zerocalcare in collaborazione con Valerio Mastandrea, Pietro Martinelli e Oscar Glioti, fra gli interpreti troveremo i nomi di Simone Liberati, Pietro Castellitto, Laura Morante, Valerio Aprea, Claudia Pandolfi, Teco Celio e Diana Del Bufalo.
Le riprese dureranno circa sei settimane stabilendosi tra Roma e Francia, per una produzione targata Fandango con Domenico Procacci.
Questa la sinossi del celebre fumetto:
Zero ha ventisette anni, vive nel quartiere periferico di Rebibbia, più precisamente nella Tiburtina Valley. Terra di Mammuth, tute acetate, corpi reclusi e cuori grandi. Dove manca tutto ma non serve niente. Zero è un disegnatore ma non avendo un lavoro fisso si arrabatta dando ripetizioni di francese, cronometrando le file dei check-in all’aeroporto e creando illustrazioni per gruppi musicali punk indipendenti.
La sua vita scorre sempre uguale, tra giornate spese a bordo dei mezzi pubblici attraversando mezza Roma per raggiungere i vari posti di lavoro e le visite alla Madre. Ma una volta tornato a casa, lo aspetta la sua coscienza critica: un Armadillo in carne e ossa, o meglio in placche e tessuti molli, che con conversazioni al limite del paradossale lo aggiorna costantemente su cosa succede nel mondo.
A tenergli compagnia nelle sue peripezie quotidiane, nella costante lotta per mantenersi a galla, è l’amico d’infanzia Secco.
La notizia della morte di Camille, una compagna di scuola e suo amore adolescenziale mai dichiarato, lo costringe a fare i conti con la vita e ad affrontare, con il suo spirito dissacrante, l’incomunicabilità, i dubbi e la mancanza di certezze della sua generazione di “tagliati fuori”.

——————————————————————————————————————-
Si sono concluse le riprese di Ride, il nuovo film scritto da Marco Sani con Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, registi dell’apprezzatissima pellicola Mine.
Diretto da Jacopo Rondinelli, al suo esordio sul grande schermo, il film ha richiesto trenta giorni di intensa produzione la cui conclusione è stata annunciata dallo stesso Guaglione sul suo profilo Facebook.
Per il momento non è stata resa nota una data d’uscita.
Co-prodotto da Mercurio Domina con Lucky Red, le vendite internazionali sono affidate allaRIDE True Colors.
In attesa di sapere come e quando sarà possibile visionare la pellicola, ecco la trama di Ride:
Jesse e Claude sono due atleti di sport estremi, due rider che si mettono continuamente alla prova in cerca di denaro. Quando scoprono la proposta enigmatica di un misterioso contest lanciato da una organizzazione sconosciuta, Black Babylon, non possono rifiutare il premio in palio di 150.000 dollari. Ma il contest si rivelerà molto più dark e letale di quanto si aspettavano, un gioco che è una via di mezzo tra un crudele reality show e uno spaventoso rituale che li spingerà oltre i limiti dell’estremo.
——————————————————————————————————————-
Iniziati i lavori sul set anche per l’atteso nuovo film di M. Night Shyamalan, il sequel/crossover dei suoi due cult movie Unbreakable e Split dal titolo Glass. L’avvio delle riprese è stato annunciato dalla Universal Pictures con Buena Vista e in questo nuovo capitolo troveremo il ritorno di grandi attori e personaggi che hanno segnato le due precedenti pellicole: da Unbreakable vedremo i volti di Bruce Willis e Samuel L. glassJackson, rispettivamente nei panni di Kevin Dunn e Elijah Price, proprio il ‘Mr Glass’ da cui prende titolo l’opera. Mentre da Split arriveranno James McAvoy, nuovamente nel ruolo del ‘pluri’ psicotico-assassino Kevin Wendell Crumb, e Anya Taylor-Joy che con la sua Casey Cooke è l’unica sopravvissuta alla furia di The Beast.
Faranno incursione dai precedenti film anche Spencer Treat Clark e Charlayne Woodard, accanto alla new entry Sarah Paulson in un ruolo ancora tutto da specificare.
Glass sarà incentrato sul confronto tra Dunn e Crumb, con Mr Glass intento a tramare le sue macchinazioni.
L’uscita nelle sale americane è prevista per il 18 gennaio 2019.
——————————————————————————————————————-
Luc Besson sta per tornare dietro la cinepresa per un film le cui riprese inizieranno a partire da novembre. Ideato dal regista stesso, non si hanno ancora notizie circa lo sviluppo e il cast che ne prenderà parte ma, in contemporanea, il cineasta ha dichiarato di essere sulle orme di un altro progetto che riprende gli sviluppi di una sua pellicolalucy-scarlett-johansson-2 precedente. Si tratta di Lucy 2, sequel del Lucy che vedeva protagonista la statunitense Scarlett Johansson e che nel 2014 registrò un importante successo di pubblico. Lo script, da quanto ha dichiarato Besson, sembrerebbe già concluso per sua stessa mano. Non ci resta che attendere!
——————————————————————————————————————-
Un thriller metropolitano si profila nei progetti di Nicole Kidman: l’attrice è infatti stata scelta come protagonista di Destroyer, nuovo film della regista Karyn Kusama meglio conosciuta per il suo esordio Girlfight, pellicola che lanciò la carriera di Michelle Rodriguez.
kidmanAmbientato a Los Angeles, Destroyer racconta i dilemmi esistenziali e morali di Erin Bell che, quando era una giovane poliziotta, era stata inserita sotto copertura dentro una gang simile a un culto nel deserto della California, con risultati purtroppo disastrosi. Quando anni dopo il leader di quel gruppo riemerge dal nulla, la donna deve fare i conti con i fantasmi del proprio passato e ricontattare i membri della setta per catturare l’uomo.
Scritto da Phil Hay e Matt Manfredi, con i quali Kusama ha già collaborato per The Invitation, la produzione è affidata a Fred Berger, nominato all’Oscar per La La Land.