Meta e SIAE: interviene L’Antitrust

L’Antitrust è intervenuta per mettere fine alle trattative. Meta avrebbe abusato del suo potere economico per piegare gli accordi

--------------------------------------------------------------
MASTERCLASS DI REGIA ONLINE CON MIMMO CALOPRESTI DAL 5 MARZO

--------------------------------------------------------------

L’antitrust restituisce oggi l’accesso a tutti gli utenti dei social Meta alle musiche scomparse da poco più di un mese, in seguito al mancato raggiungimento dell’accordo a gennaio. Gli account in Italia sono stati silenziati a seguito delle trattative sull’utilizzo delle licenze.

--------------------------------------------------------------
10 ANNI SENZA PHILIP SEYMOUR HOFFMAN 2014/2024

--------------------------------------------------------------

“Sono molto soddisfatto per la decisione dell’Agcm di adottare misure cautelari in merito alla trattativa con Meta – ha detto Salvatore Nastasi, presidente Siae –  Vogliamo tornare a sederci al tavolo della trattativa in maniera paritaria, avendo dal colosso Meta tutte le informazioni necessarie per consentirci di ristabilire un equilibrio nell’intero rapporto commerciale. Nel frattempo ci aspettiamo il ripristino immediato sui social Meta dei contenuti tutelati da Siae“.

L’Agcm aveva aperto un’istruttoria contro Meta costringendo la società a riaprire le trattative e ripristinare le musiche sui social avendo causato un considerevole danno agli artisti che si sono visti silenziare i propri contenuti sui social. L’Indagine si è conclusa con l’accertamento dell’abuso e l’adozione di misure cautelari contro Meta decretando un abuso di dipendenza economica.

L’azienda di Mark Zuckerberg si è rifiutata di fornire a Siae le informazioni relative agli introiti derivati dai brani protetti dalla società, per poi chiedere di accettare un’offerta contrattuale inadeguata. Così facendo ha abusato dell’enorme differenza in termini di potere di mercato e dimensione economica tra le due parti. Grazie all’intervento dell’Antitrust, Meta riprenderà immediatamente le trattative, mantenendo un comportamento ispirato ai canoni di buona fede e correttezza provvedendo anche a fornire tutte le informazioni necessarie a Siae per ripristinare l’equilibrio nel rapporto commerciale.

Un portavoce Meta ha dichiarato: “Siamo pronti a collaborare per rispondere alle richieste dell’Autorità Garante della concorrenza e del mercato. Tutelare i diritti d’autore di compositori e artisti è per noi una priorità assoluta, per questo rimaniamo impegnati nel raggiungere un accordo con Siae che soddisfi tutte le parti“.

Qualora le parti non riescano a trovare un accordo su quali e quante siano queste informazioni, l’Agcm si è impegnata a nominare un fiduciario esterno, terzo e indipendente che le individui in maniera imparziale per porre fine allo scontro.

----------------------------
AUTORI E STILI DI REGIA, UN CORSO ONLINE DELLA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI, DAL 27 FEBBRAIO

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative