Napoléon di Abel Gance apre Cannes Classics

A quasi cento anni dalla sua realizzazione, torna a nuova vita grazie al titanico restauro che restituisce la versione di circa sette ore.

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

In attesa che venga annunciato il programma di Cannes Classics, il festival annuncia la presentazione, come titolo di apertura, della versione integrale restaurata di Napoléon, opera-film che rappresenta la summa dell’opera di Abel Gance, nonché una delle vette artistiche dell’intera storia del cinema e che sarà proiettato il 14 maggio in anteprima mondiale.

--------------------------------------------------------------
OPEN DAY SCUOLA SENTIERI SELVAGGI, IN PRESENZA/ONLINE IL 7 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

Tra i titoli fondamentali del muto, il restauro di Napoléon ha richiesto sedici anni. Il festival afferma che “varie fonti sono state utilizzate per riscoprire la trama originale” del film di sette ore, con bobine trovate alla Cinémathèque française, al CNC, alla Cinémathèque de Toulouse e alla Cinémathèque de Corse, così come in Danimarca, Serbia, Italia, Lussemburgo e New York.

Il regista ed esperto di restauro Georges Mourier e il suo team hanno lavorato fotogramma per fotogramma e hanno esaminato quasi 100 chilometri di pellicola. Il festival ha affermato che le note di montaggio originali di Gance e la corrispondenza con il suo montatore, trovate alla BNF, “hanno permesso di rimontare il film nella sua versione originale”.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Celebrato dagli studiosi per le sue innovazioni tecniche ed estetiche, Napoléon ha debuttato all’Opera di Parigi il 7 aprile 1927, alla presenza del presidente francese Gaston Doumergue prima di intraprendere una tournée mondiale. Le bobine originali del film sono state successivamente sparse in tutto il mondo, alcune perse o distrutte. Il film è stato poi rimontato, di cui ad oggi sono note 22 versioni diverse.

Napoleone non è stato più mostrato nella sua versione originale, conosciuta come “Grande Version”, dal 1927, con telecamere montate su cavalli e il trittico su tre schermi contemporaneamente.

Il film si sviluppa in due parti. Il primo periodo, della durata di 3 ore e 40 minuti, sarà presentato come evento di pre-apertura a Cannes e poi proiettato integralmente, con l’esecuzione dal vivo della colonna sonora, con 250 musicisti di Radio France alla Seine Musicale di Parigi il 4 e 5 luglio, nonché al festival di Radio France a Montpellier, e poi al la Cinemathèque française.

Ecco dunque che uno dei caposaldi della storia del cinema, rappresenta l’ambizione di fare dell’immagine in movimento un oggetto in grado di oltrepassare i limiti dello schermo, per tornare a dominare le platee. Una proiezione, quella di Abel Gance, che si preannuncia come uno dei momenti imperdibili di questa già ricca 77°edizione del festival.

--------------------------------------------------------------
#SENTIERISELVAGGI21ST N.17: Cover Story THE BEAR

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative