RoFF18 – Diabolik – Chi sei? Incontro con i Manetti Bros e il cast

La stampa incontra i fratelli Manetti, alla Festa del Cinema di Roma . Tra gli interpreti anche Piergiorgio Bellocchio, Miriam Leone e Monica Bellucci

--------------------------------------------------------------
PORTA DI ACCESSO ALLE SPECIALIZZAZIONI: FILMMAKING, SCENEGGIATURA, POSTPRODUZIONE, CRITICA, RECITAZIONE

--------------------------------------------------------------

La stampa presente all’incontro all’Auditorium per la 18esima edizione della Festa del Cinema di Roma, accoglie con un applauso i registi Antonio e Marco Manetti, che presentano al pubblico in sala Diabolik – Chi sei?. Sul palco sono presenti anche il produttore Paolo Del Brocco, il produttore e interprete Piergiorgio Bellocchio e le attrici Miriam Leone e Monica Bellucci.

--------------------------------------------------------------
10 ANNI SENZA PHILIP SEYMOUR HOFFMAN 2014/2024

--------------------------------------------------------------

L’adattamento cinematografico del centosettesimo albo dell’omonimo fumetto creato dalle sorelle Giussani, costituisce il terzo ed ultimo capitolo della trilogia. Ogni capitolo è contrassegnato da un’impronta diversa e qui il punto di vista dei due registi si distacca dai due film precedenti, con una chiara passione sessantottina in fatto di stile e musica. Marco Manetti prende parola: “Volevamo un personaggio misterioso, quello di Diabolik interpretato da Giacomo Gianniotti, guardato attraverso gli occhi di altri personaggi. Nel primo film questo succede attraverso Eva Kant, nel secondo con Ginko, mentre qui vi diciamo finalmente chi è Diabolik. Certo, sempre lasciando un filo di mistero, per tenere fede alla storia del fumetto”. E Antonio aggiunge: “Abbiamo giocato creando riprese dallo stile ben preciso, con la musica funk eravamo in un terreno tutto nostro. Siamo molto appassionati degli anni ’60, è stata un’epoca che ha cambiato il mondo e inevitabilmente anche noi.
I Manetti continuano ad esplorare un territorio ancora poco famigliare al cinema italiano. Per loro l’idea che una storia di genere sia estranea alla realtà, rimane un concetto sbagliato. Dello stesso pensiero è Monica Bellucci, la quale aggiunge: “Quando entri in questi personaggi così ti diverti, e poi questo accento dell’est che mi hanno dato, che non si capisce bene da dove venga, regala un’aria di mistero. Anche i costumi hanno contribuito. Io amo i film di genere ed è uno stile poco ricorrente in Italia, i Manetti portano un genere nuovo in modo meraviglioso”.
Prende poi parola Piergiorgio Bellocchio, il produttore del film che interpreta il personaggio di Palmer. Bellocchio racconta la sua passione per la recitazione, e che appena ha avuto l’occasione di prendere parte attiva come attore, l’ha colta al volo. “Mi sono affezionato al personaggio, che mi ha permesso di vivere il set. Mi dicevano tutti di scegliere tra la recitazione o la produzione, ma perché non fare entrambi? Sono felice di non essermi piegato a questo pensiero comune e di aver preso parte a questa esperienza”.

Diabolik – Chi sei? è un film connotato da una forte presenza femminile, infatti, Eva Kant (Miriam Leone) e Altea (Monica Bellucci) sono due donne forti e indipendenti, che utilizzano la loro forza e intelligenza a servizio dell’amore, in un mondo dominato dal genere maschile. Mentre d’altra parte abbiamo Diabolik e Ginko, che non riescono ad essere compassionevoli o “lasciarsi andare” all’innamoramento per paura di sembrare deboli. In questo film sono gli uomini ad essere incatenati e spetta alle donne a salvarli. Miriam Leone, ringraziando i registi e la collega Bellucci, con la quale ha trovato forte sinergia, dichiara: “Per me fare questo film è stata una grande esperienza umana. Le sorelle Giussani hanno scritto il personaggio di Kant affinché donasse umanità e dialettica, doti che permettono di superare i conflitti, la violenza e la corruzione in nome dell’amore. E qui, trova Altea, una donna libera e spregiudicata come lei”. Antonio Manetti conclude l’incontro affermando: “Sarebbe bello che anche nel mondo reale questo tipo di donna uscisse di più allo scoperto”.

----------------------------
AUTORI E STILI DI REGIA, UN CORSO ONLINE DELLA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI, DAL 27 FEBBRAIO

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative