#RomaFF11 – Manchester by the Sea. Incontro con il regista Kenneth Lonergan

Conferenza stampa all’Auditorium del film in selezione ufficiale Manchester by the Sea di Kenneth Lonergan. Il regista presente ha raccontato il rapporto con Casey Affleck e Michelle Williams

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Manchester by the Sea, quarto film da regista di Kenneth Lonergan è stato presentato oggi all’Auditorium. La storia è quella di un uomo dal passato tragico, che dopo la morte del fratello, si vede costretto a tornare nella città natale, dove scoprirà di essere stato nominato tutore del nipote.
Il regista americano ha spiegato che ciò che più gli interessava raccontare è la storia di un uomo che non ce la fa a riprendersi, un uomo che porta un peso troppo pesante da superare “Il film mostra come per Lee sia troppo difficile affrontare la responsabilità della vita di qualcun altro..
A vestire i panni di Lee c’è l’attore Casey Affleck.Lavorare con Casey è stato fantastico” ha detto Lonergan, “è un attore molto attento e serio. Dopo aver letto la sceneggiatura mi chiamava in continuazione, io ero a New York e lui in California, e mi faceva molte domande, per esempio sul rapporto del suo personaggio con il nipote.

----------------------------
15 BORSE DI STUDIO DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI - NUOVA SCADENZA: 29 settembre!

----------------------------

Il film, tramite flashback, si focalizza sul rapporto stretto del protagonista con il fratello Joe, interpretato dall’attore Kyle Chandler. Non meno importanti, anche se apparentemente marginali, i ruoli femminili. Nei panni di Randi, ex moglie di Lee, c’è l’attrice Michelle Williams, mentre Gretchen Mol interpreta Elise, la madre di Patrick. “I personaggi femminili non hanno affatto ruoli laterali. Credo che l’importanza di Randi si colga in ogni dialogo, così come l’assenza della madre di Patrick è in realtà una presenza…”

----------------------------
SCUOLA DI SCENEGGIATURA: LA SPECIALIZZAZIONE

----------------------------

Le musiche occupano uno spazio molto importante nel film, a partire da quelle originali composte da Lesley Barber fino ad arrivare a brani scelti di musica classica: “Quando riguardo le scene scelgo le musiche, non le decido mai dall’inizio… Per quanto mi riguarda la musica non sottolinea le scene ma controbilancia la storia. Diciamo che è una sorta di bellezza aggiunta, come la natura che è silenziosa ma è sempre lì presente.
Lonergan ha parlato anche del suo rapporto con il direttore della fotografia, Jody Lee Lipes: “Io e Jody abbiamo girato in digitale ma volevamo un’immagine da pellicola e ogni giorno cercavamo di catturare con la mdp l’ambiente circostante, che è quello del New England e offre panorami meravigliosi.”

Pur essendo fondamentalmente un dramma, Manchester by the Sea riesce comunque a far ridere. Il regista infatti ha parlato dell’equilibrio fondamentale fra il dramma e l’ironia: “Entrambi i personaggi, quello di Lee e quello di Patrick hanno un grosso senso dell’umorismo e la presenza di questo, come nella vita, è fondamentale in ogni dramma. Per me, l’ironia è fondamentale in ogni opera d’arte

 

--------------------------------------------------------------
CORSO ONLINE DI SCENOGRAFIA CINEMATOGRAFICA

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative