"Bel ami", di Declan Donnellan e Nick Ormerod

Bel ami Robert Pattinson Christina Ricci
Più che la storia di un seduttore, come recita il sottotitolo del film, tratto dal romanzo di Guy De Maupassant, Bel Ami è la storia di un sedotto, in cui il George Duroy di Robert Pattinson –  che manca ancora una volta la prova della “maturità”  – viene trascinato nei salotti del potere parigino dalle tre donne interpretate da Uma Thurman, Christina Ricci e Kristin Scott Thomas, vero cuore pulsante del film e unico possibile motivo di interesse di un racconto altrimenti dimenticabile

--------------------------------------------------------------
PORTA DI ACCESSO ALLE SPECIALIZZAZIONI: FILMMAKING, SCENEGGIATURA, POSTPRODUZIONE, CRITICA, RECITAZIONE

--------------------------------------------------------------

Bel ami Kristin Scott Thomas, Uma Thurman, Christina RicciPiù che la storia di un seduttore, come recita il sottotitolo del film, tratto dal romanzo di Guy De Maupassant, Bel Ami è la storia di un sedotto, in cui il George Duroy di Robert Pattinson –  che manca ancora una volta la prova della “maturità”  – viene trascinato nei salotti del potere parigino dal vero cuore pulsante del film: le tre donne interpretate da Uma Thurman, Christina Ricci e Kristin Scott Thomas.

--------------------------------------------------------------
10 ANNI SENZA PHILIP SEYMOUR HOFFMAN 2014/2024

--------------------------------------------------------------

Sono loro l’unico possibile motivo di interesse di un racconto altrimenti dimenticabile, costruito dagli autori come una serie di pannelli in successione, dai décor preziosi e studiati ma irrimediabilmente teatrali, restii a prendere vita, nonostante un lavoro accurato sul testo di partenza, che recupera l’ambientazione in costume ma rimarcandone sempre l’attualità, con una punta di moralismo assente nella disincantata descrizione di Maupassant.

 

È probabilmente questa riluttanza a rendere il bel ami di Declan Donnellan e Nick Ormerod un personaggio meno vivido del precedente letterario, un antieroe specchio di una società marcia come già la Nanà di Emile Zola, per renderlo invece un protagonista più mansueto, modellato sulle fattezze irregolari ma giovaniliste di Pattinson, anziché sui moustache da villain del Duroy romanzesco.

Bel ami Robert Pattinson e Uma Thurman

Del resto sono proprio le scelte di casting a forgiare l’ideologia del film, in cui all’impacciato protagonista fanno da contraltare tre solide figure femminili che diventano delle forze centrifughe grazie alla loro stessa immagine cinematografica: se Kristin Scott Thomas (comunque meno brillante delle sue coprotagoniste) si trova a contraddire la sua consueta compostezza nei panni di una moglie di mezz’età sedotta e abbandonata, sono Uma Thurman e Christina Ricci a veicolare rimandi cinefili ed extracinematografici: la prima si trasforma dalla candida Cecile de Volanges delle Relazioni pericolose di Frears in una Marchesa di Merteuil più attratta dai giochi della politica che dal potere esercitato sui corpi, per quanto in una delle scene più "violente" del film affermi poi la sua autorità su Pattinson proprio con un rapporto sessuale. La seconda ricostruisce sulle sue forme voluttuose l'Olympia di Manet, recuperandone l'erotismo e lo stesso sguardo frontale sul mondo – e lo spettatore – che la rendono l'unica figura positiva e in qualche modo salvifica del film.

 

Titolo originale: id.
Regia: Declan Donnellan e Nick Ormerod
Interpreti: Robert Pattinson, Uma Thurman, Kristin Scott Thomas, Christina Ricci, Colm Meaney
Origine: Gran Bretagna, 2012
Distribuzione: 01 Distribution
Durata: 102'

----------------------------
AUTORI E STILI DI REGIA, UN CORSO ONLINE DELLA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI, DAL 27 FEBBRAIO

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative