Box Office ITALIA 13/11/2012

box office italia

Il week-end italiano ha regalato un'appassionante sfida al fotofinish tra Skyfall e Hotel Transylvania: il verdetto ha punito James Bond, che ha perso la vetta per pochi biglietti alla fine di una corsa che si è decisa sulla linea dei due milioni e mezzo. Il pubblico ha premiato un altro film d'animazione dopo i trionfi di Madagascar 3 e L'era glaciale 4. Le produzioni italiane si sono consolate con il brillante debutto di Venuto al mondo, il nuovo adattamento di Margaret Mazzantini firmato da Sergio Castellitto.

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #9


Skyfall ha centrato un altro ottimo week-end ma James Bond ha trovato subito un avversario ostico ed è stato costretto a cedergli il primato in classifica. La stagione italiana è stata caratterizzata dalle prestazioni affidabili dell'animazione e anche Hotel Transylvania ha incontrato il favore del pubblico. Il titolo della Sony aveva brillato negli Stati Uniti ed ha debuttato da noi con quasi due milioni e mezzo di euro: i suoi dati hanno battuto nettamente Brave della Pixar, che invece si era fermato a poco più di un milione e mezzo. Hotel Transylvania non ha avvicinato le favolose cifre di Madagascar 3 e de L'era glaciale 4 ma ha confermato come le alternative alla tradizionale egemonia dell'animazone abbiano raggiunto un buon livello di competitività anche nel nostro mercato. Se lo slancio dovesse essere confermato con la solità longevità di questo tipo di distribuzioni, il film potrebbe anche puntare ai dieci milioni finali. Skyfall ha mantenuto un ritmo invidiabile e ha mancato la conferma per pochi biglietti: 007 ha compiuto la missione di migliorare notevolmente il bottino di Quantum of Solace e di Casino Royale ed è ad un passo dalla soglia dei dieci milioni di euro: il cinquantenario ha regalato una seconda giovinezza a James Bond e finalmente ha premiato senza riserve la scelta di Daniel Craig. L'incasso internazionale di Skyfall ammonta a quasi cinquecentocinquanta milioni di dollari e diventerà uno dei più sontuosi exploit dell'anno. Il cinema italiano è rimasto in coda anche se Venuto al mondo si è difeso bene in un fine settimana che poteva stritolare le sue potenzialità: il nuovo adattamento di Margaret Mazzantini ha aperto con poco meno di un milione e mezzo e il sodalizio con Sergio Castellitto ha funzionato ancora dopo la rivelazione di Non ti muovere del 2004. Il dramma con Penelope Cruz e Emile Hirsch ha ottenuto gli stessi numeri di Viva l'Italia di Massimiliano Bruno, che finora è stata l'unica nota lieta tra gli stenti delle produzioni nazionali. Ben Affleck non ha sfondato e Argo è rimasto sotto il milione di euro: il suo thriller politico ha ricevuto consensi e soddisfazioni commerciali in patria ma il suo rendimento all'estero è stato modesto.

 

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------