Box Office USA (4-6 settembre 2015)

Il mercato è rimasto fermo e War Room ha fatto ancora notizia. Il film di Alex Kendrick ha preso il primo posto con otto milioni ed è la prima volta che la Sherwood Pictures arriva in vetta

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #9


L’autunno del mercato americano è ufficialmente iniziato e il suo primo segnale è stato un Labor Day al di sotto della soglia complessiva dei cento milioni di dollari. Il week-end è stato inchiodato dalla paralisi delle nuove distribuzioni e A Walk in the Woods con Robert Redford e Nick Nolte è rimasto sotto ai dieci milioni. La strana coppia si è cimentata nell’adattamento del libro omonimo di Bill Bryson ma le loro escursioni negli Appalachi non sono andate oltre il terzo posto e verranno annoverate soltanto come il diciannovesimo migliore esordio della storia della ricorrenza. La lotta per la vetta ha coinvolto gli stessi titoli di sette giorni fa ma questa volta War Room di Alex Kendrick è riuscito a prendersi il primo posto. La Sherwood Pictures è un caso particolare della scena locale e fino a questo momento il suo record interno risale ai trentacinque milioni di Courageous del 2011. La casa di produzione è direttamente collegata ad una chiesa battista e i film che ha prodotto sono indirizzati a quel tipo di pubblico. Il rapporto tra spesa e profitto è garantito ma la loro filmografia non aveva mai raggiunto il vertice del mercato americano. Alex Kendrick è diventato il primo vincitore degli ultimi mesi dell’anno nonostante abbia messo insieme appena venticinque milioni. The Transporter Refueled ha tutti i numeri per passare come il primo sconfitto e il nuovo inizio del franchise di Luc Besson ha debuttato con la miseria di sette milioni. Il cambio di protagonista è stato traumatico e il film ha perso la metà delle sue entrate rispetto a Transporter 3 del 2008. Il marchio non ha mai avuto un successo travolgente ma si era assicurato una trilogia attraverso il nome di Jason Statham e la sostituzione con Ed Skrein non ha funzionato per niente. Straight Outta Compton è ancora il film più in forma del momento e ormai ha avvicinato i centocinquanta milioni. Il biopic sugli NWA non avrà lo stesso riscontro sull’orizzonte worldwide ma in ogni caso ha incassato cinque volte quello che è costato. Le condizioni sfavorevoli del calendario non hanno penalizzato Rogue Nation e il brand di Mission: Impossible vale ancora mezzo miliardo di euro sulla piazza internazionale. Le gesta di Ethan Hunt sono una polizza sulla carriera apparentemente immortale di Tom Cruise all’interno dell’action.

 

Distribuzione Incasso WE Incasso TOT WKS
War Room TriStar $9,450,000 $24,763,458 2
Straight Outta Compton Universal $8,850,000 $147,785,705 4
A Walk in the Woods Broad Green $8,250,000 $10,309,000 1
The Transporter Refueled Europacorp $7,220,000 $7,220,000 1
Mission: Impossible – Rogue Nation Paramount $7,180,000 $180,416,692 6
No Escape Weinstein $5,448,000 $18,449,079 2
The Man From UNCLE Warner Bros. $3,445,000 $39,374,148 4
Sinister 2 Focus $3,432,000 $23,766,803 3
Un Gallo con Muchos Huevos Pantelion $3,421,000 $3,421,000 1
Inside Out Buena Vista $3,226,000 $348,299,280 12
--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------