David Byrne parla di Paolo Sorrentino

Sean Penn inThis Must be The Place di Paolo SorrentinoIn un'intervista rilasciata a Time Out per l'uscita in UK del suo concert-film  Ride, Rise, Roar, lo scozzese David Byrne parla del suo amore per il cinema, di Paolo Sorrentino, Luca Bigazzi e del film This Must be The Place, per cui sta realizzando la colonna sonora in collaborazione con Will Oldham.

Byrne racconta che lo ha impressionato la sinergia tra Sorrentino e il direttore della fotografia Bigazzi: “non so se  sia qualcosa di preordinato prima di girare, ma hanno un modo davvero particolare di realizzare ogni scena, incredibilmente bello e preciso. A volte guardo un film Hollywoodiano e vedo che soltanto una serie di riprese seguite da un primo piano sull'attore.” Due anni dopo uno dei primi live diretti da un grande regista, Stop Making Sense, del 1984 (Jonathan Demme per i Talking Heads) Byrne dirigeva e interpretava True Stories. Nel 2010 è uscito Ride, Rise, Roar, concert-film diretto da  Hillman Curtis, che cattura l'ultimo tour di Byrne anche alla luce del rapporto con Brian Eno. Byrne ripete l'esperienza di attore, con un piccolo ruolo anche nel film  di Sorrentino.

 

L'uscita di This Must be The Place è prevista per il 20 maggio 2011, ma non è esclusa un'anteprima al prossimo Festival di Cannes. Il protagonista Sean Penn, recentemente premiato con lo Stanley Kramer Award 2011, e che atttendiamo anche in The Tree of Life, è affiancato da Frances McDormand, Harry Dean Stanton, Shea Whigham, Judd Hirsch, Kerry Condon e la figlia di Bono Vox: Eve Hewson. (m.p.)