È morto Ellis Donda

Il critico fondatore di “Fiction. Cinema e pratiche dell’immaginario” è scomparso all’età di 76 anni. Interprete lacaniano della critica cinematografica, fu anche regista di documentari per la Rai

--------------------------------------------------------------
MASTERCLASS DI REGIA ONLINE CON MIMMO CALOPRESTI DAL 5 MARZO

--------------------------------------------------------------

Nella giornata di ieri è scomparso Ellis Donda all’età di 76 anni. Nato nel 1947 ad Aquileia, in provincia di Udine, frequentò il Centro Sperimentale di Cinematografia, contesto nel quale realizzò il suo primo cortometraggio Engel und Puppe, adattamento sperimentale di alcuni versi delle Elegie duinesi di Rainer Maria Rilke. Nella sua attività di critico, si focalizzò sulla tematica del corpo nel cinema, sulla sua esaltazione e trasfigurazione. Nel 1977 fondò la rivista Fiction. Cinema e pratiche dell’immaginario insieme a Alessandro Cappabianca, Michele Mancini, Giuseppe Perella e Renato Tomasino, con la volontà di accentuare l’interpretazione lacaniana della critica cinematografica (non a caso traduce in italiano un’opera dello stesso Jacques Lacan). Negli anni ‘80 conobbe un periodo di particolare successo, realizzando infatti vari documentari per la Rai (tra questi Parigi 50, l’esistenza immaginaria e Il corpo rubato) e pubblicando tre libri – Il segno e il corpo di Zorro (1980), Metafore di una visione (1983) e Invocazione (1986) -, a cui si accompagnarono altre esperienze tra teatro e partecipazioni a festival, oltre ad un’intervista a Roland Barthes, nota per essere stata l’ultima rilasciata dal linguista e semiologo francese prima della sua morte. Negli ultimi tempi, Ellis Donda aveva dedicato la propria esperienza insegnando nelle scuole, in particolare facendo lezioni di cinema a studenti delle scuole medie.

--------------------------------------------------------------
40% DI SCONTO, IL 29 FEBBRAIO! UN’OFFERTA CHE ARRIVA SOLO OGNI 4 ANNI! COGLIETE L’ATTIMO.

--------------------------------------------------------------

Un suo profilo a cura di Cecilia Ermini e Stefano Miraglia, è presente all’interno del n.5 di Sentieriselvaggi 21st.

(In alto fotografia di Stefano Miraglia, in basso un fotogramma tratto da Il corpo rubato, RAI 1982)

----------------------------
CORSO DI SCENEGGIATURA CON FRANCO FERRINI, DAL 12 MARZO!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative