FESTIVAL DI ROMA 2012 – Marfa Girl, i teenager di Larry Clark.


Marfa Girl è una storia di formazione ambientata e girata nella cittadina del titolo, con un misto di adolescenti del posto, per la prima volta sullo schermo, e attori professionisti. Marfa " è il luogo dove è stato girato Il Gigante, Il Petroliere e Non è un paese per vecchi

Marfa Girl di
Larry Clark – Adam (Adam Mediano) e Inez (Mercedes Maxwell)

---------------------------------------------------------------
IL NUOVO SENTIERISELVAGGI21ST #9


---------------------------------------------------------------

 

 

---------------------------------------------------------------
BORSE DI STUDIO IN SCENEGGIATURA, CRITICA, FILMMAKING – SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI


---------------------------------------------------------------

Larry Clark sul set di MARFA GIRL con il protagonista Adam MedianoSarà proiettato in competizione al VII Festival di Roma Marfa Girl, nuovo lungometraggio scritto e diretto dal regista e fotografo statunitense Larry Clark.

Dopo l'anteprima italiana, il film sarà disponibile solo online, a partire da novembre, sul sito ufficiale larryclark.com: una decisione collegata con il proposito di agire in completa autonomia, tagliando fuori tutti gli intermediari, compreso Hollywood.
Marfa Girl è una storia di formazione ambientata e girata nella cittadina del titolo, con un misto di adolescenti del posto, per la prima volta sullo schermo, e attori professionisti.

Marfa è "un piccolo centro del Texas nel mezzo del nulla, con una popolazione di 2000 abitanti, a 68 km dai confini del Messico. Questo è il luogo dove è stato girato Il Gigante, il classico degli anni '50 con James Dean, Liz Taylor e Dennis Hopper. Anche Il Petroliere e Non è un paese per vecchi sono stati girati qui. In qualche modo, è un posto che ha una specie di fascino romantico".

In un'intervista rilasciata all'inizio delle riprese, Clark dichiarava di voler trattare i conflitti morali e religiosi e gli effetti delle tensioni socioeconomiche e delle correnti migratorie sui sui giovani che vivono nei piccoli centri della provincia. Il film nasce proprio da un soggiorno a Marfa, nel maggio 2011. A raccontare l'origine dell'ispirazione è lo stesso fotografo/regista:
 

Un'immagine da MARFA GIRL di Larry Clark"Ero qui per un piccolo festival cinematografico (il CineMarfa, giunto alla sua seconda edizione) con Christopher Wool, un amico pittore di New York che si è innamorato di Marfa. Mi preparavo a presentare al pubblico del festival il mio ultimo film, Wassup Rockers (del 2005, racconta le vicende di un gruppo di teenager losangelini tra skateboard e punk rock, ndr) e mi sono reso conto che c'era una folla di persone anziane. Sono uscito, mi sono imbattuto in due ragazzini sui 14 anni, e ho detto loro 'hey, il film parla di voi'.".

Uno dei due era Adam (Mediano, poi protagonista del film di Clark insieme ad altri ragazzi del luogo). "Ho chiesto loro di raccontarmi le loro vite, e mi hanno detto che Adam aveva una relazione con una donna incinta più grande di lui. Ho immaginato cosa sarebbe accaduto se Adam avesse contemporaneamente avuto una rapporto con una ragazza della sua età, anche lei incinta. Un quindicenne che aspetta due bambini mentre va ancora a scuola. Mi sono detto: qui c'è materiale per un film!".

La storia poi si è rivelata falsa, ma aveva acceso una miccia, racconta il regista, che ha iniziato a fare ricerche su Marfa. A causa della prossimità con il Messico, nei pressi della cittadina c'è la sede principale della polizia di confine.

Il cast di MARFA GIRL fotografato da Larry Clark"Stanno seduti tutte le notti nelle loro auto senza avere nulla da fare, in realtà, quindi spesso hanno rapporti con i ragazzini del luogo. Credo che per i ragazzi di Marfa il coprifuoco sia intorno alle 10:30". Inoltre, dice Clark, c'è una grande tensione razziale, dovuta al fatto che i ragazzi figli di immigrati, ma nati e cresciuti a Marfa, vengono continuamente fermati e interrogati, malgrado siano integrati.

Benchè non professionisti (o forse proprio per questo) i ragazzi che fanno parte del cast sembrano usciti direttamente dai film precedenti di Larry Clark, che mentre girava, li ha anche immortalati in un servizio fotografico per VMagazine (lasciando invece la direzione della fotografia a David Newbert).

"Penso seriamente che questo potrebbe essere il mio film migliore. Ho 69 anni e sono cresciuto, finalmente, ora sono a mio agio con me stesso", dice Clark, che si definisce la persona più felice del mondo. Il prossimo progetto è ambientato in Francia, nuovamente nel mondo degli skaters, scritto insieme a "un giovane poeta francese che ho conosciuto a Parigi": è Mathieu Landais, e il film si chiama The Smell of Us (le riprese sono previste nei primi mesi del 2013, con un budget di 3,54 milioni di euro, e le vendite internazionali affidate a Wild Bunch).

 Marfa Girl di Larry Clark – Adam Mediano e Mercedes Maxwell fotografati per VMagazineLarry Clark è autore di Kids (1995) con Leo Fitzpatrick, Justin Pierce, Chloë Sevigny e Rosario Dawson, all'epoca giovanissimi, scritto da Harmony Korine come Ken Park (in seguito i due entrarono in conflitto per divergenze artistiche). Suoi anche Un altro giorno in paradiso (1998) tra commedia e road movie criminale, con James Woods, Melanie Griffith e Vincent Kartheiser; un altro spaccato adolescenziale, Bully (2001); e lo strambo postapocalittico Teenage Caveman (2002).

I contenuti dei suoi film sono stati spesso definiti provocatori o scioccanti, oppure troppo furbi nel rappresentare un'adolescenza autodistruttiva con compiacimento (Michel Houellebecq fa dire al suo alterego in La possibilità di un'isola: "Avevo detestato Kids, detestai ancor di più Ken Park, trovai particolarmente insopportabile la scena in cui quella sporca carogna picchia i nonni, quel regista mi disgustava al massimo grado") o ancora troppo votati al facile scandalo di una pornografia anche "artistica" (l'episodio nel collettivo Destricted).

Ma se ci atteniamo strettamente al lavoro poetico e documentaristico delle foto (a partire dal bellissimo esordio del 1971 Tulsa) le opere di Clark sono degne di nota, e rappresentano uno spaccato potente e realistico delle sottoculture giovanili. "Il mio lavoro è strettamente autobiografico, si concentra sui giovani. Mi spiace che non possono vedere questo spettacolo fatto per loro" aveva replicato Clark due anni fa, alla decisione del comune di Parigi di vietare ai minori di 18 anni una sua retrospettiva al Museo d'arte Moderna.

Nella nostra gallery, tutte le immagini ufficiali da Marfa Girl, le foto dal set e il cast ritratto da Larry Clark per VMagazine.

 

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative