FIDMarseille: le retrospettive della nuova edizione

Tra gli ospiti del festival anche la cantante e attrice Ingrid Caven, il duo registico brasiliano Adirley Quieiros e Joana Pimenta e l’interprete transalpina Agathe Bonitzer

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

Giunto ormai alla sua 35esima edizione, il FIDMarseille (Festival international de cinéma de Marseille), torna anche quest’estate ad animare la città francese dal 25 al 30 giugno. Nato nel 1990 e inizialmente dedicato al documentario, il festival ha progressivamente aperto le porte al cinema di finzione, facendosi interprete di una grande varietà di sguardi autoriali e organizzando speciali retrospettive e masterclass.

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DOCUMENTARIO DAL 24 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

Gli ospiti di quest’anno, resi noti in data odierna, comprendono l’attrice e cantante Ingrid Caven, il duo registico Adirley Quieiros e Joana Pimenta e l’interprete transalpina Agathe Bonitzer, selezionati in qualità di rappresentanti del “cinema difeso e promosso da FIDMarseille”.

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Per celebrare Ingrid Caven il Festival propone una retrospettiva-omaggio in grado di ripercorrere 50 anni di settima arte. Da Belle Dormant di Adolpho Arrietta (2016) e Der Tod der Maria Malibran di Werner Schroeter (1971), da Heute Nacht oder Nie di Daniel Schmid (1972) a Malou di Jeanine Meerapfel (1981). Passando per Schatten der Engel di Daniel Schmid (1975) e arrivando a Ingrid Caven, musique et voix di Bertrand Bonello (2012).

Alla coppia di cineasti composta da Quieiros  e Pimenta, capace di rivoluzionare “le forme del cinema politico”, il FIDMarseille dedica poi la prima retrospettiva fuori dal Brasile. Regalando al pubblico titoli come A cidade é uma só? (2011), Dias de greve (2009), Mato seco em chamas (2022) e Um campo de aviação (2016).

Agathe Bonitzer, che ha tra l’altro condiviso il set di Belle dormant con Ingrid Caven, sarà invece a Marsiglia per rendere omaggio alla madre Sophie Fillières, attrice e regista deceduta lo scorso luglio e comparsa, in una delle sue ultime apparizioni, all’interno del successo di Justine Triet Anatomia di una caduta.

Inoltre, la cornice del festival sarà l’occasione per presentare Heidschi Bumbeidschi, nuovo progetto musicale di Ingrid Caven co-prodotto con Albert Serra; il quale, ha raccontato la performer “voleva davvero che scrivessi un testo sulla mia vita […]: brani autobiografici in collaborazione con il gruppo di musica elettronica sperimentale che ha scritto le colonne sonore dei suoi film, i favolosi Molforts“.

Tra gli eventi collaterali anche due masterclass in data giovedì 27 e venerdì 28 giugno. La prima presentata da Alexander Garcia-Düttmann (Università delle Arti di Berlino), la seconda da Claire Allouche (Cahiers du cinéma).

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative


    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *