Filmmaker Festival 2023: i vincitori

Il festival di cinema documentario e di ricerca ha annunciato i film premiati, con il Filmmaker 2023 attribuito a Le Fardeau di Elvis Sabin Ngaïbino

--------------------------------------------------------------
MASTERCLASS DI REGIA ONLINE CON MIMMO CALOPRESTI DAL 5 MARZO

--------------------------------------------------------------

Si conclude oggi la 43ª edizione del Filmmaker Festival, manifestazione di cinema documentario e di ricerca che si è tenuta a Milano a partire dal 17 novembre. Durante la cerimonia di premiazione avvenuta ieri presso l’Arcobaleno Film Center, la giuria del Concorso Internazionale, presieduta dai registi Stefano Savona e Marianna Schivardi e dalla studiosa di politiche urbane Lucia Tozzi, ha assegnato il premio Filmmaker 2023 a Le fardeau di Elvis Sabin Ngaïbino, per lo sguardo dall’interno che racconta in un modo inedito e autorevole una storia finalmente lontana dai pattern coloniali e post-coloniali. Il film, ambientato a Bangui, capitale della Repubblica Centraficana, racconta le vicende di Rodrigue e Reine, costretti a convivere con l’AIDS e a mantenere il segreto di fronte alla comunità profondamente religiosa in cui vivono. Il Premio della Giuria è invece stato attribuito alla sudafricana Jyoti Mistry, per il suo Loving in Between, mentre Background di Khaled Abdulwahed si è aggiudicato il Premio della Giuria Giovani.

--------------------------------------------------------------
40% DI SCONTO, IL 29 FEBBRAIO! UN’OFFERTA CHE ARRIVA SOLO OGNI 4 ANNI! COGLIETE L’ATTIMO.

--------------------------------------------------------------

Per quanto riguarda invece il Concorso Prospettive, sezione dedicata ai registi italiani Under 35, la giuria composta da Caterina Bogno, Beatrice Favaretto e Alberto Tamburelli ha riconosciuto il Premio Nicola Curzio – Prospettive 2023 a Dove siamo?, esordio di Emma Onesti. Calugem – Storia di un padre sui tetti di Giacomo Bolzani ha vinto invece il Premio della Giuria, con Annalucia di Lea Binarelli che ha ricevuto la Menzione Speciale.

Tra le opere in VR del Concorso Gradi di Libertà, la Giuria Filmmaker Expanded  ha assegnato a VR Free di Milad Tangshir il Premio AN-ICON per la consapevolezza e puntualità del linguaggio, e per aver lavorato attraverso una grammatica essenziale e non scontata capace di giustificare l’uso del mezzo. Recorda Me di Emilia Gozzano è stata premiata con il Premio Rai Cinema Channel, che le permetterà di essere visibile prossimamente sulle piattaforme Rai Cinema.

 

----------------------------
CORSO DI SCENEGGIATURA CON FRANCO FERRINI, DAL 12 MARZO!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative


    Un commento

    • It’s like you read my mind! You appear to know so much about this, like you wrote the book on it or something. I think that you can do with a few pics to drive the message home a little bit, but instead of that, this is an excellent blog. A fantastic read. I’ll certainly be back.