“Gli Aristogatti”, di Wolfgang Reitherman

Sabato 1 e domenica 2 giugno, per un solo weekend, torna nelle sale Gli Aristogatti, classico dell'animazione firmato Disney. L'occasione è data dalla seconda edizione dell'iniziativa Disney classici al cinema, il cui obiettivo è riportare sul grande schermo alcuni dei cartoni che hanno reso celebre l'azienda fondata nel 1923. Primo film ad essere prodotto dopo la scomparsa di Walt Disney, Gli Aristogatti verrà presentato al pubblico in versione restaurata in digitale, in 250 copie distribuite in tutta Italia.  

 

Diretto, nel 1970, da Wolfgang Reitherman, il cartoon è ambientato nella Parigi del 1910, in piena Belle Époque dove Madame Adelaide, ex cantante lirica, decide di lasciare in eredità tutti i suoi cospicui averi ai suoi gatti ed in successione al suo maggiordomo Edgar. Quest'ultimo, dopo aver origliato la conversazione tra Madame e il suo avvocato, decide di sbarazzarsi dei felini, mettendo dei sonniferi nella loro cena per poi allontanarli, nel cuore della notte, dalla villa. Inizia così l'avventura di Duchessa e dei suoi tre cuccioli, Minou, Bizet e Matisse, aiutati nel tentativo di tornare a casa dal gatto randagio Romeo e dagli Scat Cat, la sua band di amici musicisti jazz.

 

Gli Aristogatti, con i suoi disegni e sfondi dipinti a mano, oltre ad essere un classico dell'animazione per bambini, caratterizzato da tematiche tipiche del genere e incentrato sul punto di vista degli animali, è un affresco fedele della Parigi dei primi anni del '900. Dalle architetture delle facciate dei palazzi ai monumenti storici, dai viali notturni illuminati dai primi lampioni ad elettricità passando per i costumi e le prime autovetture, l'ultimo cartoon ad essere approvato dal papà di Topolino, è il ritratto di un'epoca di progressi e benessere della Francia del secolo scorso. Un ruolo fondamentale è giocato anche dalle musiche. Da un parte abbiamo i riferimenti alla musica classica, sia nell'omaggio al compositore George Bizet che da il nome ad uno dei cuccioli amante del pianoforte, sia nelle note della Carmen presenti all'inizio del film. Dall'altra, con la band felina degli Scat Cat, ci immergiamo nella musica jazz con trombe, contrabassi e percussioni che accompagnano Tutti quanti voglion fare jazz, celebre brano del cartone, tanto da diventarne uno dei simboli.

 

L'iniziativa promossa dalla Walt Disney Company Italia è un'ottima occasione per rivedere o scoprire la bellezza di cartoni realizzati con uno stile e una tecnica ben diversa da quella alla quale siamo ormai abituati. Gli Aristogatti è solo il primo di una serie di appuntamenti con i classici dell'animazione Disney che continueranno con Il Libro della Giungla (l'8 e il 9 giugno) e Le avventure di Peter Pan (il 29 e il 30 giugno). Inoltre sarà possibile assistere ad una proiezione 3D del film premio Oscar Disney Pixar Monsters & Co. (dal 13 al 26 giugno).

 

 

Titolo originale: The Aristocats
Regia: Wolfgang Reithrman
Anno: 1970
Durata: 76'
Produzione: Walt Disney Productions
Distribuzione: Buena Vista International
Paese: Stati Uniti