LAVORI IN CORSO. Rambo 5, Lanthimos, Etan Cohen, Colin Farrell, Ari Aster

L’addio di John Rambo ha una data ufficiale, almeno per gli Stati Uniti. Uscirà il 20 settembre 2019 l’ultimo capitolo della saga, Rambo 5 (titolo originale Rambo Last Blood), diretto da Adrian Grunberg con un consumato ma sempre pronto all’azione Sylvester Stallone che, ritiratosi in un ranch, sarà spinto di nuovo ad agire dopo il rapimento della figlia di un amico. Attraverserà quindi il confine col Messico per vedersela con un cartello della droga e regalarci l’ultima folgorante avventura.
Un addio al quale Sly lavora da anni e che ha personalmente scritto insieme a Matthew Cirulnick, imperdibile per ogni appassionato e per chi ormai è un fedele del grande attore che ha riscritto la storia dell’action-movie e non solo.
Nel cast troveremo anche Adriana Barraza e Paz Vega.

——————————————————————————————————————-

Si apre un nuovo progetto per il regista greco Yorgos Lanthimos che, dopo il grande successo del suo ultimo film La favorita, è pronto a tornare sul set.
L’occasione nasce da una radice letteraria del 1964, Pop. 1280 di Jim Thompson, del quale il cineasta intende creare una propria versione in trasposizione cinematografica.
Prodotto da Element Pictures in collaborazione con Discovery Productions e Lanthimos, il romanzo di Thompson era già stato oggetto nel 1981 di una prima rivisitazione nelle mani di Bertrand Tavernier con il titolo Colpo di spugna, pellicola che valse al regista l’Oscar al miglior film straniero.
Nick Corey è un uomo pigro, che trascorre la maggior parte del suo tempo dormendo, mangiando e sfuggendo alle rampogne di una moglie megera e alle stranezze di un cognato ritardato. Nick Corey è lo sceriffo della contea di Potts, la più piccola del Texas. Solo 1.280 abitanti, che si conoscono tutti e praticano con discrezione e senza eccessi l’intero campionario di vizi che accompagnano la vita quotidiana di qualunque comunità del profondo Sud: intolleranza, pettegolezzi, piccoli tradimenti, e un razzismo strisciante. Per far contenti i cittadini, a Nick basta badare ai fatti propri, evitare di prendersela con chi potrebbe metterne in discussione la rielezione, e fingersi lento di comprendonio. Ma Nick sa anche di avere un compito importante: ripulire la contea, se non il mondo intero, dalla massa di cialtroni che ridono di lui credendolo innocuo. E non intende porsi alcun limite, pur di realizzare l’impresa della sua vita.
——————————————————————————————————————-
Sceneggiatore di pellicole ormai cult come Idiocracy e Tropic Thunder, Etan Cohen sta per tornare alla firma di una nuova commedia che vede protagonisti Josh Brolin e la star di Game of Thrones, Peter Dinklage.
Il film, dal titolo Brothers, racconterà le curiose vicende di due fratelli molto diversi fra loro seguendo ipoteticamente la scia del successo targato Ivan Reitman del 1989 I Gemelli, dove un’altra strana coppia, Arnold Schwarzenegger e Danny DeVito, scopriva il loro strampalato legame di sangue.
Le sceneggiature di Cohen non hanno mai deluso, non resta che scoprire chi sarà il regista di questa nuova commedia e il cast che supporterà Brolin e Dinklage.
——————————————————————————————————————-
La voglia di sperimentare è un fattore che ha reso il lavoro di Colin Farrell sempre più degno di nota negli ultimi anni. Non ultimo è il caso di After Yang, film in cui l’attore vestirà i panni del protagonista diretto da un semi-emergente Kogonada, regista coreano trapiantato negli States e molto apprezzato per il suo primo film Columbus.
After Yang vedrà Farrell immergersi in un bizzarro contesto fantascientifico nel racconto di un padre e una figlia che tentano di salvare la vita di un membro della loro famiglia robotica.
Il film si ispira ad un racconto di Alexander Weinstein dal titolo Saying Goodbye to Yang.
——————————————————————————————————————-
Per chi ha apprezzato Hereditary quello di Ari Aster è certamente un gradito ritorno. Ma attenzione, Midsommar sarà l’ultimo horror del regista per un bel po’ di tempo, come lui stesso ha dichiarato: “È il mio ultimo horror e non so quando tornerò a farne. Adoro il genere e mi considero un filmmaker di genere nel senso che voglio fare film di ogni genere. Mi piacerebbe tantissimo fare un musical. Ho 10 altre sceneggiature che ho scritto e che voglio realizzare e anche altre idee. Sto scrivendo un film di fantascienza e ci sono almeno 4 o 5 film che sono pronto a fare, e per cui sono molto elettrizzato, che farò uno dopo l’altro“.
Sembrerebbe aprirsi un futuro prolifico per il regista statunitense, o per lo meno è ciò che egli stesso si augura. Nel frattempo cresce l’attesa per questo ultimo balzo nell’orrore, in quello che già dal teaser appare un enigma che solo il tempo potrà decifrare. Sappiamo che principale importanza avrà la storia del protagonista alle prese con la morte dei genitori, in un cast che si compone dei nomi di Florence Pugh, Jack Reynor e Will Poulter, Vilhelm Blomgren, William Jackson Harper ed Ellora Torchia.

IL TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *