LAVORI IN CORSO. Wong Kar-Wai, Villeneuve, Zach Braff, Nicolas Cage, Emily Blunt

Blossoms sarà la terza parte di In The Mood for Love e 2046“.
Il regista cinese Wong Kar-Wai ha svelato il titolo del suo nuovo lungometraggio, a sei anni di distanza dall’ultimo The Grandmaster.
Uno script che impegna il cineasta da quattro anni e che prenderà vita sul set a partire da fine 2019/inizio 2020.
Basato sul romanzo del 2013 di Jin Yucheng, Blossoms mostrerà il volto di Shangai attraverso l’analisi di due epoche: dagli anni ’60 alla metà degli anni ’70 (la fine della Rivoluzione Culturale) e dagli anni ’80 all’inizio del nuovo secolo.
Shangai è la mia città e il tempo che descrive il libro è il periodo in cui sono stato assente perché sono andato a Hong Kong quando avevo 19 anni, nel 1963. – spiega il regista – Non sono tornato a Shangai fino all’inizio degli anni ’90. Questa è la mia opportunità per recuperare tutto quello che ho perso“.
Impossibile ipotizzare una data d’uscita conoscendo le tempistiche delle riprese e del montaggio delle pellicole di Wong, ma questo non pone limiti all’incredibile hype che ha suscitato la notizia del suo ritorno sul grande schermo.
——————————————————————————————————————-
Ha battuto il suo primo ciak lo scorso 18 marzo Dune, trasposizione ad opera di Denis Villeneuve dell’omonimo romanzo sci-fi di Frank Herbert, dopo una prima iconica versione del 1984 diretta da David Lynch.
Il film, prodotto da Warner Bros. Pictures e Legendary Entertainment, vede protagonista Timothée Chalamet, attore giunto alla fama mondiale con Call me by your name. Qui vestirà i panni di Paul Atreides, un giovane destinato a salvare le sorti della sua famiglia e della sua gente.
La mole narrativa lasciata da Herbert ha spinto Villeneuve ad ipotizzare la necessità di due pellicole per ricoprire l’intero brano con la giusta adeguatezza. Infatti il film in atto di creazione tratterà solo la prima parte del romanzo, lasciando ampio spazio per un possibile sequel.
La sinossi ufficiale: Dune racconta la storia di Paul Atreides, un giovane appartenente ad un potente casato che abita il pianeta Arrakis e destinato ad un compito alquanto arduo: deve compiere un viaggio attraverso l’universo per ripristinare il regno degli Atreides, dopo che questi ultimi sono stati spodestati dai rivali Harkonnen.
All’origine della faida tra le due famiglie c’è naturalmente il possesso su Arrakis, ma anche sull’unica preziosa risorsa presente sul pianeta: la Spezia, una droga dai potenti effetti miracolosi.
Per portare a termine la sua missione, Paul dovrà lottare contro numerose forze malevole che incontrerà lungo il cammino e contro le sue stesse paure.
Se allo script troviamo lo stesso nome di Villeneuve con Eric Roth e Jon Spaiths, alla colonna sonora è il grande ritorno del Premio Oscar Hans Zimmer, nuovamente accanto al regista canadese dopo l’esperienza di Blade Runner 2049.
Completano il cast nomi d’eccezione: Dave Bautista, Oscar Isaac, Charlotte Rampling, Jason Momoa, Josh Brolin e Javier Bardem.
La data di rilascio per le sale americane è stata fissata al 20 novembre 2020.
——————————————————————————————————————-
Zach Braff, meglio conosciuto come il JD di Scrubs, è anche un appassionato cineasta ormai giunto, con l’annuncio del suo nuovo progetto, al quarto film.
Dopo La mia vita a Garden State, Wish I Was Here e Insospettabili sospetti, Braff ha ottenuto i diritti per una sceneggiatura scritta da Mike Vukadinovich e che pone il via per la produzione di The Secret Ingredients of Rocket Cola.
Descritto come un’epica storia d’amore che si svolge in un lungo arco di tempo, segue la storia di due fratelli gemelli con personalità opposte, separati da piccoli, che vivono vite completamente diverse. Alla fine si ritrovano per salvare l’azienda della (misteriosa) Rocket Cola, nonostante amino entrambi la stessa donna.
Nel ruolo della protagonista femminile troveremo forse Florence Pugh, attualmente in trattative per la parte. La questione potrebbe prendere una piega diversa in base ai tempi di produzione: la Pugh è infatti in contatto anche con la Marvel per il ruolo da villain in Black Widow.
——————————————————————————————————————-
Sta prendendo una strana piega la carriera di Nicolas Cage, ormai trasognante di fare il pieno di pellicole dai contenuti più che bizzarri.
Non ultimo, e forse emblema totalizzante, è il film al quale prenderà presto parte: Jiu-Jitsu, un mix di fantascienza e arti marziali per la regia di Dimitri Logothetis, noto per aver rilanciato la saga di Kickboxer con Jean-Claude Van Damme.
Tratto dall’omonimo fumetto del 2017, nel cast troveremo anche Alan Moussi, campione di arti marziali, stuntman e attore canadese, già collaboratore per le pellicole di Logothetis.
Il film vedrà Moussi campione della disciplina del Jiu-Jitsu che ogni sei anni deve affrontare un invasore alieno, Brax. Sarà il personaggio di Cage ad allearsi con il campione per sconfiggere il temuto avversario extraterrestre.
——————————————————————————————————————-
Ottimi progetti si designano nella carriera di Emily Blunt: l’attrice tornerà nel sequel di A Quiet Place, l’horror di grande successo firmato da John Krasinski. Regista e marito della Blunt, Krasinski sarà anche produttore insieme a David O. Russell di Not Fade Away, per il quale l’attrice è in trattative con la Annapurna Pictures per il ruolo di protagonista.
Il dramma si basa sul libro di memorie pubblicato da Rebecca Alexander e intitolato appunto Not Fade Away: A Memoir of Sense Lost and Found, nel quale la stessa racconta le proprie vicende: nata con una sfortunata mutazione genetica in grado di provocare la progressiva perdita di udito e vista, la donna ha lottato contro tale sventura ottenendo risultati impensabili, andati ben oltre le migliori previsioni dei medici.
L’adattamento cinematografico, scritto da Lindsey Ferrentino, è attualmente in cerca di un regista.