"Quell'idiota di nostro fratello", di Jesse Peretz


La recente collaborazione con Steve Carell deve aver influenzato Paul Rudd. L'attore prende a prestito il ruolo di Dinner for Schmucks e aggiorna la figura chaplinana dell'idiota. Il film di Jesse Peretz risente della recente virata della commedia verso la sua componente femminile: la distruttiva ingenuità del fratello stupido si abbatte sulle vite più o meno affermate delle sue tre sorelle, che si ritrovano la loro esistenza completamente scombinata dal suo arrivo. L'adeguamento freak è riuscito ma le convenzioni vengono rispettate fino al prevedibile lieto fine…

La recente collaborazione con Steve Carell deve aver influenzato molto Paul Rudd. I due hanno recitato insieme in Dinner for Schmuks di Jay Roach e la vecchia star del Saturday Night Live ha offerto una delle sue migliori prestazioni nel ruolo chapliniano dell'idiota. Il suo personaggio incarnava una delle figure più tradizionali della commedia: l'individuo che non si è integrato nella comunità e nella sua inconsapevole ingenuità scardina i meccanismi più falsi e artificiosi della società. Paul Rudd deve avere preso appunti sull'interpretazione del suo collega più esperto. Our Idiot Brother aggiorna questo archetipo del genere in versione freak e lo inserisce in un nuovo contesto narrativo, che conferma un rinnovato interesse verso la sua componente femminile dopo le affermazioni dei grown ups come Seth Rogen e Jonah Hill.
Il protagonista è completamente consapevole della sua inadeguatezza: è talmente estraneo alla civiltà che si è isolato in campagna, dove vive insieme al suo cane in una fattoria che produce prodotti biologici. La sua goffaggine lo insegue anche così lontano e non gli impedisce di essere arrestato perchè si convince a vendere della marijuana ad un poliziotto. Alla fine della detenzione scopre che la sua donna lo ha cacciato di via di casa e non vuole più fargli vedere l'amato animale: a quel punto non gli resta altro che tornare in città dalla madre e dalle sue tre sorelle.

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

L'idiota di Paul Rudd è un tranquillo trentenne affetto da una fortissima sindrome di infantilismo: si veste in modo sciatto ed è la vittima preferita di ogni equivoco familiare. La sua fisionomia è quella di uno charlot che si è adeguato all'iconografia dei perdigiorno apatowiani: fumerebbe erba tutto il giorno se non avesse l'impedimento della libertà condizionata. Il suo impatto sulla quotidinanità domestica è devastante, come impone la tradizione: le sue sorelle sono la declinazione dei nuovi modelli femminili e seguono le orme del recente successo di Bridesmaids.
E' facile stendere l'elenco dei loro tipi: Elizabeth Banks è la donna in carriera, attraente ma possessiva ed esigente; Zooey Deschanel è l’inconcludente bisessuale che usa il suo fascino come arma autodistruttiva; Emily Mortimer è la madre di famiglia che è completamente succube della personalità del marito. La stupida immaturità di Paul Rudd si abbatte su di loro e scombina l'ordine che avevano imposto alle loro esistenze: in poco tempo la loro vita professionale e i loro traguardi domestici vengono rasi al suolo dall'incontenibile candore del fratello.

Il film di Jesse Peretz non vuole rischiare ed è fedele allo schema narrativo più abusato: in realtà la sua tabula rasa è un'opera di ricostruzione e le tre capiranno che si erano allontanate dai veri valori. Our Idiot Brother celebra così la vera vocazione del suo protagonista: riavvicinare i parenti che si erano separati… L'eroe può tornare alla sua solitudine, per quanto gli resti l'impegno di trovare una compagna per il suo adorato cane Obi Wan Kenobi… Il film vira troppo rapidamente verso il suo finale e forse era stato costruito su una caratterizzazione da serial televisivo: Paul Rudd ha una buona verve ma si dimostra come la meno appariscente e la più riflessiva delle personalità apatowiane.

 

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------


Titolo originale: Our Idiot Brother

Regia: Jesse Peretz

Interpreti: Paul Rudd, Hugh Dancy, Elizabeth Banks, Zooey Deschanel, Emily Mortimer, Steve Coogan, Bob Stephenson, Adam Scott, Kathryn Hahn
Origine: USA, 2011
Distribuzione: Videa CDE
Durata: 90'

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8