Rassegna Woody Allen

Dal 6 al 10 ottobre

Dopo i classici ‘inquieti’ e le atmosfere ambigue rigorosamente d’autore delle precedenti settimane,  Alphaville Cineclub propone cinque serate dedicate alla risata intelligente in compagnia di un genio della materia, il sempreverde Woody Allen. La selezione monografica prevede la proiezione dei lungometraggi più significativi dell’ inizio della sua eccezionale carriera di  artista in visione,  per la prima volta sul nostro schermo, dal 6 al 10 ottobre prossimi, nella sede di Roma, Via del Pigneto 283, ogni sera dalle ore 21.00.
Genio umoristico americano, ma amato anche e soprattutto in Europa per l'omaggio stilistico a grandi nomi del cinema come Bergman, Fellini e Lubitsch, Woody Allen guarda a loro per inventare un modo di fare cinema sempre diverso ed attuale . La sua intensa produzione (una media di quasi un film all'anno) ed il suo stile cerebrale e raffinato l'hanno reso uno degli autori cinematografici più rispettati e prolifici dei nostri tempi.
Mostro di creatività, Allen riesce spesso a lasciare il segno, ad utilizzare la cultura (anche di nicchia) per creare delle incredibili commedie umane che parlano direttamente ad ogni tipologia di spettatore, dall’ ingenuo che ride delle battute con leggerezza al  più colto che apprezza la complessità delle intricate sceneggiature. Capace di mettere con le spalle al muro il pubblico, puntando il dito su ipocrisie e colpe non scontate, è un ottimo insegnante di vita e  un esperto maestro d’ equilibrio.
L'artista, poco studioso a scuola, ma già autore a quindici anni  di strisce di successo per la cronaca rosa,  decide di abbandonare gli studi per tentare la strada del cabaret. Comincia a esibirsi nei nightclub con un discreto seguito di fan e nel 1961 inizia a lavorare come stand-up comedian al Greenwich Village, continuando a scrivere testi per la televisione e per riviste come "New Yorker", "Playboy" ed "Esquire", fino a quando scrive la sceneggiatura di “Ciao, Pussycat(1965), film poi diretto da Clive Donner che lo scritturerà anche come attore, decretandone il suo debutto nel mondo del grande schermo. La farsa erotica del film è brillante ed infatti Woody decide di continuare per questa strada: sua è la sceneggiatura di “Provaci ancora, Sam”.  
Nel 1969 è la volta del suo primo film "convenzionale" come regista, il finto documentario Prendi i soldi e scappa, in programma venerdì 8 ad Alphaville, sceneggiato in collaborazione con l'amico Mickey Rose e parodia del genere gangsteristico e di un certo stile narrativo proveniente dal cinema di Jean-Luc Godard. In realtà il suo primo film è del  1966, quel  “Che fai, rubi?”( in rassegna mercoledì 6)che lo stesso Allen  definisce “… così brutto che in sette stati americani ha sostituito la pena di morte”, in realtà parodia di un’avventura  alla James Bond in chiave demenziale, baciata da un inaspettato successo di pubblico.
Due anni dopo, nel 1971, Allen realizza Il dittatore dello stato libero di Bananas (ad Alphaville mercoledì 6 in seconda visione alle 22.30), storia comicissima ed anarchica di un  giovanotto deluso in amore che si ritrova presidente di un incredibile Stato sudamericano , e “Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso* (*ma non avete mai osato chiedere)”, previsto per giovedì 7 ottobre, con un Allen nei panni di ansioso spermatozoo assolutamente da non perdere! Pur non abbandonando del tutto l'attività teatrale, Woody si dedica soprattutto al cinema, e la sua carriera, segnata dal legame sentimentale e professionale con Diane Keaton, è inarrestabile; in pochi anni gira Il dormiglione (1973), in programma ad Alphaville venerdì 8 in seconda serata, film politico in salsa fantascientifica ricco di gag, e Amore e guerra(1975), in cui per la prima volta  Allen prova l’atmosfera drammatico- farsesca ricca di citazioni ed ammiccamenti cinefili davvero impedibili (in programma sabato 9 in seconda serata) .
Tuttavia i maggiori successi di Woody, critici e commerciali, arrivano nel decennio che inizia nel 1977 con l'uscita nelle sale di Io e Annie ( ad Alphaville sabato 9 in prima serata), che gli vale 4 Oscar e ,nel 1978, numerosi Golden Globe. Il film, oggi considerato un classico moderno, segna il passaggio di Allen ad una comicità più sofisticata, mescolata ad aspetti drammatici, creando allo stesso tempo un nuovo modello per il genere della commedia romantica ed influenzando la moda con il particolare stile degli abiti scelti dalla Keaton per il suo personaggio; il film è di per sé un omaggio alla sua compagna.
Appassionato di musica jazz fin da ragazzino, il regista inserisce in Manhattan, film che viene considerato il sequel di Io e Annie soprattutto per l'omaggio alle atmosfere malinconiche di New York, la musica di Gershwin per raccontare un'altra storia di nevrosi ed amori inconcludenti, ultima visione di questa breve selezione, in programma ad Alphaville domenica 10 ottobre.
 
A cura di P.Salvatori.
 
 
 
 
Entrata con tessera e sottoscrizione
Locale climatizzato
Info: 3393618216-3388639465
         alphaville2001@libero.it 
         cineclubalphaville.it    
---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    Rassegna "Woody Allen"

    Il programma di Tutto Woody Allen parte II

    L’Associazione Culturale Cinem’Art, in collaborazione con il Sinergy Art Studio, presenta la Rassegna Cinematografica TUTTO WOODY ALLEN – parte seconda.

     
    A partire da mercoledì 22 settembre e per un totale di 20 incontri con cadenza settimanale, presso il Sinergy Art Studio, nel cuore di San Lorenzo, verranno proposte altrettante pellicole che hanno segnato il percorso culturale e sociale di uno dei più grandi maestri del cinema.

    ---------------------------------------------------------------
    SCRIVERE PER LA TV: il workshop sulla sceneggiatura per la serialità


    ---------------------------------------------------------------

     
    Le serate si apriranno alle ore 22.30 con la proiezione della pellicola, accompagnata con un aperitivo offerto dalla cantina Colle Picchioni (una tra le principali aziende produttrici di vino della nostra Regione) e seguirà con il dibattito tra i presenti. L’ingresso è fissato in Euro:3,00 con possibilità di sottoscrizione di una tessera per dieci film con due omaggi (fino ad esaurimento posti).

     
    Location dell’evento è il Laboratorio Espressivo Sinergy Art Studio, sito in Via di Porta Labicana, 27 a 10 minuti dalla Stazione Termini.

     
     
    Di seguito il programma completo dei film in rassegna:

     
    Mercoledì 22 settembre ore 22:30
    Proiezione del film
    Harry a pezzi (1997)

     
    Mercoledì 29 settembre ore 22:30

    Proiezione del film
    La rosa purpurea del Cairo (1989)

     
    Mercoledì 6 ottobre ore 22:30

    Proiezione del film
    Tutti dicono I love you (1996)

     
    Mercoledì 13 ottobre ore 22:30

    Proiezione del film
    Prendi i soldi e scappa (1969)

     
    Mercoledì 20 ottobre ore 22:30

    Proiezione del film
    Misterioso omicidio a Manhattan (1997)

     
    Mercoledì 27 ottobre ore 22:30

    Proiezione del film
    Ombre e nebbia (1991)

     
    Mercoledì 3 novembre ore 22:30

    Proiezione del film
    Crimini e misfatti (1989)

     
    Mercoledì 10 novembre ore 22:30

    Proiezione del film
    Accordi e disaccordi (1997)

     
    Mercoledì 17 novembre ore 22:30

    Proiezione del film
    La maledizione dello scorpione di giada (2001)

     
    Mercoledì 24 novembre ore 22:30

    Proiezione del film
    Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso e non avete mai osato chiedere (1972)

     
    Mercoledì 1 dicembre ore 22:30

    Proiezione del film
    Match Point (2005)

     
    Mercoledì 8 dicembre ore 22:30

    Proiezione del film
    Vicky Cristina Barcelona (2008)

     
    Mercoledì 15 dicembre ore 22:30

    Proiezione del film
    Amore e guerra (1970)

     
    Mercoledì 12 gennaio ore 22:30

    Proiezione del film
    Anything else (2003)

     
    Mercoledì 19 gennaio ore 22:30

    Proiezione del film
    Sogni e delitti (2007)

     
    Mercoledì 26 gennaio ore 22:30

    Proiezione del film
    Stardust memories (1980)

     
    Mercoledì 2 febbraio ore 22:30

    Proiezione del film
    La dea dell’amore (1995)

     
    Mercoledì 9 febbraio ore 22:30

    Proiezione del film
    Zelig (1983)

     
    Mercoledì 16 febbraio ore 22:30

    Proiezione del film
    Un’altra donna (1988)

     
    Mercoledì 23 febbraio ore 22:30

    Proiezione del film
    You will meet tall dark stranger (2010)

    ---------------------------------------------------------------
    UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

    ---------------------------------------------------------------

      ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

      Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative