#RomaFF2010 – Street Opera: intervista con Tormento, Clementino e Gué

Stamattina alla Casa Alice della Festa del Cinema di Roma erano presenti i protagonisti del documentario sul rap italiano, ai quale abbiamo fatto alcune domande sul film e sul loro rapporto col rap.

--------------------------------------------------------------
PORTA DI ACCESSO ALLE SPECIALIZZAZIONI: FILMMAKING, SCENEGGIATURA, POSTPRODUZIONE, CRITICA, RECITAZIONE

--------------------------------------------------------------

Prodotto dalla Radical Plants e presente nella sezione Alice nella città della Festa del Cinema di Roma, Street Opera è un documentario di Haider Rashid sul panorama hip-hop/rap italiano. Protagonisti del film sono alcuni degli MC (Master of Cerimony) più importanti d’Italia: Clementino, Tormento, Gué Pequeno, Danno e Elio Germano, che oltre alla carriera d’attore coltiva e porta avanti anche un suo gruppo rap, le Bestierare.

--------------------------------------------------------------
10 ANNI SENZA PHILIP SEYMOUR HOFFMAN 2014/2024

--------------------------------------------------------------

Street Opera “racconta l’unità della scena rap italiana, nonostante sia fatta di mondi diversi, comunque punta sempre sulla libertà di espressione. Ci interessava soprattutto mostrare il rapporto tra artista e
pubblico
, il calore del palco“. Sulla scelta di chiamare in causa Elio Germangueo e le sue Bestierare, il regista si reputa soddisfatto e colpito dall’attore-MC, che “rappresenta un rapporto completamente diverso con la musica, fondato sulla passione. Ho anche scoperto che è una persona molto profonda e molto generosa. Ha risvegliato in me una certa passione per l’arte vista secondo i suoi occhi“.

Aveva dei dubbi sul progetto Gué Pequeno, ex Club Dogo, uno dei primi rapper-imprenditori d’Italia, creando vari brand e investendo in svariati settori. Sostiene che inizialmente era un po’ scettico riguardo la sua partecipazione, “mi sentivo un outsider rispetto agli altri artisti, poi ho cambiato idea, ho ritenuto interessante poter dare anche il mio punto di vista”. Il rapper, confessa di non aver intrapreso la carriera cinematografica, sua più grande passione, “solo perché fare rap lo ritentormentogo più facile. Al momento, però, sto scrivendo la sceneggiatura di un grosso progetto italo-francese e in passato ho prodotto un film russo“.

Tormento, ex Sottotono, è felice che pian piano si stiano facendo documentari sulla cultura hip-hop e sul rap, che “non è altro che un’evoluzione musicale: dal battito del cuore, ai ritmi tribali delle tribù africane, dai cantanti italiani, come Celentano o Dalla che proponevano un bel funk, fino alle rivoluzioni musicali di oggi”. Nel film, Tormento parla dell’ispirazione, e di quanto sia importante concedersi del tempo ogni giorno. “Per seguire il proprio cuore, bisogna capire prima il suo linguaggio per cogliere i suoi messaggi. Fermarsi un attimo serve anche per capire cosa si vuole realmente, dove andare“. Sul cinema, invece, non pensa di continuare, anche se “ho sempre apprezzato il black cinema, da Superfly a Spike Lee“.clement

Clemente Maccaro, meglio noto come Clementino o Iena White, parla del titolo “preso da un pezzo di Fritz da Cat e Lord Bean, che lascia intendere il percorso fatto dagli MC, dalla strada al palco“. Sul rap, chiarisce che non è unico, “c’è il rap dell’innovazione, della politica, del party. Il mio è il rap di Napoli, non ha un altro nome, senza quella città non esisterebbe il mio rap“. Altra sua passione è la recitazione, che pratica fin da quando era bambino con i genitori teatranti. “Mi piacerebbe tantissimo recitare, ma avrei bisogno di un grande regista che riesca a frenarmi, essendo io un casinista. Spero di poterlo fare in futuro, adesso concentriamoci sul rap”.

----------------------------
AUTORI E STILI DI REGIA, UN CORSO ONLINE DELLA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI, DAL 27 FEBBRAIO

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative