The Bourne Legacy

The Bourne Legacy

Titolo originale: id.

--------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21st!
--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Interpreti: Jeremy Renner, Edward Norton, Rachel Weisz, Joan Allen, Albert Finney, David Strathairn, Scott Glenn, Oscar Isaac, Donna Murphy, Stacy Keach, Paddy Considine, Zeljko Ivanek, Dennis Boutsikaris
Origine: Usa 2012
Distribuzione: Universal Pictures
Durata:
135'

In The Bourne Ultimatum – Il ritorno dello sciacallo Jason Bourne aveva rivelato al mondo l'esistenza del programma Treadstone, mettendo così a repentaglio tutti i protocolli occulti approntati dalla CIA per addestrare, con il supporto della biochimica, agenti speciali pressoché invincibili. Per questo il colonnello Ric Byer (Edward Norton – Moonrise Kingdom, L'incredibile Hulk, The Illusionist – L'illusionista, La 25a ora, Fight Club), capo della NRAG, l'agenzia segreta che gestisce i programmi, è deciso ora a smantellarli tutti e a eliminare gli agenti che ne fanno parte, a cominciare da Aaron Cross (Jeremy Renner – The Avengers, Mission: Impossible – Protocollo Fantasma, The Town, The Hurt Locker, 28 settimane dopo).

Il terzo capitolo del franchise ispirato ai romanzi di Robert Ludlum pareva dover essere anche l'ultimo, ma il miliardo di dollari incassato in giro per il mondo ha evidentemente consigliato alla Universal di rivedere i suoi piani. Dopo vari avvicendamenti in sede di sceneggiatura (un primo copione era stato scritto da George Nolfi, a un secondo aveva lavorato Joshua Zetumer) e il rifiuto di Paul Greengrass, regista di Supremacy e Ultimatum, di tornare dietro la macchina da presa, la responsabilità dello script e della regia del quarto episodio è ricaduta per intero su Tony Gilroy, già coinvolto in scrittura nei primi tre capitoli. Intanto però la defezione di Greengrass si era portata con sé quella di Matt Damon, privando la saga nientemeno che del suo personaggio eponimo. Gilroy (alla terza prova da regista dopo Michael Clayton e Duplicity) si è dovuto così inventare una sorta di spin-off, in cui la storia dell'agente Aaron Cross, che attinge a elementi sparsi nei precedenti tre film, scorre di fatto parallela a quella di Jason Bourne.

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Significativamente modificato il cast tecnico, con Robert Elswit (Mission: Impossible – Protocollo Fantasma, The Burning Plain, Good Night, and Good Luck., nonché collaboratore fisso di P.T. Anderson) che subentra alla fotografia, John Gilroy (Warrior, Salt, Duplicity, Michael Clayton), fratello di Tony, al montaggio e James Newton Howard (Hunger Games, Batman Begins, Collateral, Il sesto senso) alle musiche. Tra gli interpreti, in appoggio ai due protagonisti, le new entries Rachel Weisz, Stacy Keach e Donna Murphy si mescolano ai ritorni di volti noti ai fan della serie come Joan Allen, Albert Finney, David Strathairn e Scott Glenn. Le riprese si sono svolte tra New York (gli interni presso i Kaufman Astoria Studios, nel Queens), le foreste canadesi di Kananaskis Country, la Corea del Sud e le Filippine (prima volta per una produzione hollywoodiana). Budget complessivo (ufficioso): 90 milioni di dollari.

 

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

(A.A.)

 

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"