The Voice Thief, un corto surrealista di Adan Jodorowsky

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

----------------------------
OPEN DAY SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

"Certo, sono il figlio di un artista. Ma non voglio fare arte perchè è divertente; sì, è divertente, ma io devo farlo, altrimenti muoio".

Così si presenta Adan Jodorowsky (vincitore del Saturn Award a soli 10 anni per la sua interpretazione di Fenix bambino in uno dei capolavori del padre, Santa Sangre, oggi attore – 2 Days in Paris – e musicista, con lo pseudonimo Adanowsky) nel video di Kickstarter che illustra il suo progetto.

The Voice Thief, un corto surrealista di Adan JodorowskyAdan è in cerca di fondi (16,000 dollari) per un cortometraggio surrealista sulla popolare piattaforma di crowdfunding, ultimamente utilizzata da Hal Hartley per Meanwhile, da Paul Schrader e Bret Easton Ellis per The Canyons, e dallo stesso regista cileno Alejandro Jodorowsky per La Danza De La Realidad, un film sulle origini della famiglia in cui compare anche Adan.

The Voice Thief, questo il titolo del corto, è una sorta di rivisitazione di Les yeux sans visage di Franju: il protagonista è un uomo sull'orlo della follia (lo stesso Adan) che ha tentato di strangolare sua moglie, cantante d'opera (Asia Argento) facendole perdere per sempre la voce. Così vaga per una Miami sotterranea, alla ricerca di una voce perfetta da donare alla donna, con tutti i mezzi, compresi quelli soprannaturali. Nel cast c'è anche il fratello Cristóbal Jodorowsky (oggi poeta,  pittore e psicosciamano, anche lui in Santa Sangre, nei panni di Fenix da adulto).
 

Il direttore della fotografia sarà il talentuoso messicano Alexis Zabe (Stellet Licht e Post Tenebras Lux per Carlos Reygadas, Umshini Wam e Snowballs per Harmony Korine).

Adan descrive il suo film come un'opera violenta e politicamente scorretta, per la quale non intende rivolgersi a Hollywood. Come sempre, per chi contribuisce alla produzione dal basso sono previsti dei premi: come il semplice ringraziamento nei credits e su Twitter (per chi offre 5 dollari) la copia digitale del film, pass per gli eventi e i party legati al film o una telefonata personale da parte del regista, che per 100 dollari vi canterà una canzoncina di buon compleanno via Skype.

Adan Jodorowsky da bambino in Santa SangreAl momento in cui scriviamo, il progetto ha già raccolto oltre 16.000 dollari raggiungendo il suo obiettivo. La produzione di The Voice Thief  è curata dalla società di Miami Borscht Corp e le riprese sono previste per la fine di settembre 2012.

Altri figli d'arte vivono una vita difficile: Jennifer Lynch ci riprova con due thriller, A Fall from Grace e Chained (e intanto nel documentario Despite The Gods si difende raccontando le difficoltà vissute sul set del suo ultimo Hisss, stroncato dalla critica con argomenti piuttosto condivisibili, come l'esordio Boxing Helena e in parte Surveillance). Brandon Cronenberg ha presentato a Cannes 65 Antiviral, che non è stato apprezzato dai fan del padre.
 

--------------------------------------------------------------
Le Arene estive di Cinema a Roma

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative