Tutti amano Jeanne, di Céline Devaux

La regista esordisce con un film naïf, pieno di brio e colori, che usa il sarcasmo come arma di sopravvivenza alle piccole tragedie quotidiane. Da oggi in sala

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Il lungometraggio d’esordio di Céline Devaux è un film naïf, pieno di brio e colori, che s’inserisce perfettamente in un certo tipo di commedia francese (rappresentata sullo schermo dalla presenza di Laurent Lafitte), pur riuscendo a mantenere una veste del tutto personale, data dal tocco creativo della stessa regista attraverso le animazioni. Jeanne (un’imperturbabile Blanche Gardin) è una donna di successo, inventrice di una start up di nome Nausicaa che ha l’obiettivo di ripulire le acque marine dalla presenza di plastica. Il giorno dell’inaugurazione, però, il progetto fallisce in diretta televisiva e il video diventa virale, esponendo Jeanne alla gogna pubblica. Gli investitori si ritirano uno ad uno, costringendola a dichiarare bancarotta. L’unica soluzione rimasta è volare a Lisbona e mettere in vendita la casa della madre, morta suicida l’anno prima. All’aeroporto incontra Jean, un ex compagno di liceo, chiacchierone, invadente e sopra le righe, col quale instaura uno strambo rapporto d’amicizia basato sulla reciproca sopportazione.

----------------------------
15 BORSE DI STUDIO DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI - NUOVA SCADENZA: 29 settembre!

----------------------------

----------------------------
SCUOLA DI SCENEGGIATURA: LA SPECIALIZZAZIONE

----------------------------

Tutti amano Jeanne ha il pregio di non indugiare mai in malinconie inessenziali, usando sarcasmo e impertinenza come armi di sopravvivenza di fronte a quelle che Jeanne (e noi con lei) vive come tragedie esistenziali (il fallimento lavorativo, la perdita di un genitore, gli insuccessi sentimentali), inserite nell’ampio scenario dell’ansia intesa come malattia del XXI secolo. L’alter ego animato di Jeanne, caustico e sincero, dà voce ad un tormento interiore che, finalmente, riesce a trovare corrispondenza nell’incontro con l’insolito Jean, presenza imprevedibile, invasiva e senza filtri, proprio per questo capace di mostrare alla protagonista un modo diverso, forse addirittura gioioso, di vivere i propri piccoli drammi personali, aiutandola a rimetterli in prospettiva e a prendere con spirito i piccoli grandi imprevisti della vita. Céline Devaux mette in scena un improbabile gioco a due che lascia emergere fragilità e mancanze che appartengono a chiunque, in cui riconoscersi, per poi infine riderne.

 

Titolo originale: Tout le monde aime Jeanne
Regia: Céline Devaux
Interpreti: Blanche Gardin, Laurent Lafitte, Maxence Tual, Nuno Lopes, Marthe Keller, Lisa Mirey, Andrew Sanko Logan, Samira Sedira
Distribuzione: Notorious Pictures
Durata: 95′
Origine: Francia, Portogallo 2022

La valutazione del film di Sentieri Selvaggi
3.5
Sending
Il voto dei lettori
4 (1 voto)
--------------------------------------------------------------
CORSO ONLINE DI SCENOGRAFIA CINEMATOGRAFICA

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative



    Rispondi

    Contenuto non disponibile
    Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"