What is neorealism? Vittorio De Sica VS Hollywood

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

What is neorealism? De Sica VS HollywoodIl misterioso Kogonada "Missing Ozu" già autore di Kubrick // One-Point Perspective e di altri videosaggi in cui analizza i motivi stilistici presenti nel cinema di Darren Aronofsky, Quentin Tarantino, Wes Anderson e nella serie Breaking Bad, ha firmato per Sight and Sound un nuovo magnifico video-saggio: What is neorealism? che mette a confronto Stazione Termini, il film di Vittorio de Sica del '53, e Indiscretion of an American Wife (la versione pesantemente tagliata e rieditata dal produttore David O. Selznick, che aveva imposto la protagonista, la moglie Jennifer Jones, accanto a Montgomery Clift).

La produzione di Stazione Termini è emblematica: è anche la storia travagliata del rapporto tra gli obiettivi del potente uomo d'affari hollywoodiano, che si era occupato di titoli come Via col Vento, Rebecca, Io ti salverò, Notorious, l'amante perduta di Alfred Hitchcock, Duello al sole di King Vidor, e lo sguardo del cineasta italiano che aveva già girato Ladri di Biciclette, Miracolo a Milano e Umberto D. : due sensibilità radicalmente diverse, ciascuna delle quali  presenta caratteristiche ben distinte (Criterion Collection ha proposto insieme in DVD entrambe le versioni del film, quella originale di De Sica e quella tagliata e rimontata da Selznick).

Su Stazione Termini di Vittorio De Sica e Indiscretion of an American Wife di David O. SelznickNel suo affascinante videosaggio, introdotto da un commento testuale che parte da una citazione di Godard: "Il solo vero grande problema del cinema sembra quando iniziare una scena e quando concluderla", e impreziosito dalla scelta preziosa di un brano di Alva Noto e Ryuichi Sakamoto, Kogonada si concentra proprio sui tagli operati da Selznick (l'eliminazione di gran parte delle digressioni, dei momenti in cui i protagonisti scivolano fuori dall'inquadratura, che viene invasa dai tipi umani che popolano la stazione) per sottolineare come un cut possa rivelare ciò che si considera essenziale e in definitiva l'intero approccio al cinema.

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

Se il neorealismo esiste, afferma, è in contrasto con la semplificazione e la manipolazione operate dallo sguardo hollywoodiano. Chiedersi che cos'è il neorealismo è chiedersi cos'è il Cinema.