Yorgos Lanthimos dirige "The Lobster"

Dei tre nuovi progetti annunciati da Yorgos Lanthimos, regista greco di Kinetta, Kynodontas e Alpis, il primo ad essere sviluppato sarà lo sci-fi/fantasy The Lobster, supportato da CineMart 2013, all'interno del Rotterdam Film Festival. Ancora una volta, si tratta di una storia che rivolge lo sguardo, in chiave paradossale, verso la società contemporanea.

Yorgos Lanthimos dirige lo sci-fi distopico Scritto con il fedele collaboratore Efthymis Filippou, The Lobster è una storia d'amore non convenzionale ambientata in un futuro distopico, in cui i single vengono considerati fuori legge secondo le regole della Città, arrestati, deportati in un Hotel e costretti a trovare un compagno nel giro di 14 giorni. Se falliscono, vengono trasformati in un animale a loro scelta e abbandonati nel bosco. Un uomo disperato fugge dall'hotel e raggiunge i boschi in cui vivono i Loners: lì si innamorerà, trasgredendo le norme della Città.

A spiegare il film, come riporta il magazine greco Flix, è lo stesso Lanthimos in un comunicato: "The Lobster osserva i modi e le ragioni per cui certe persone si uniscono formando delle coppie, mentre altri non lo fanno. È una storia sugli effetti spaventosi della solitudine, la paura di morire soli, la paura di vivere da soli e, soprattutto, la paura di vivere con qualcuno. Forzarci a trovare quacuno è una forma di sofferenza; cercare qualcuno che ci piaccia veramente, è un'altra forma di sofferenza. The Lobster cerca di trovare i sinonimi dell'amore in termini come paura, regole, scadenze, corrispondenza, sincronia, ingenuità, prosperità e menzogna".

Per ora il budget è di 1,9 milioni di euro e il film, coproduzione tra Grecia, Irlanda e UK, è ancora in cerca di finanziamenti. Lanthimos sta per realizzare inoltre un cortometraggio, che completerà prima di lavorare a The Lobster. (m.p.)