Ai_sponge, l’intelligenza artificiale che ricrea Spongebob

Generata grazie all’utilizzo di varie intelligenze artificiali, la riedizione “scorretta” di SpongeBob pone più di qualche quesito sull’utilizzo dei nuovi strumenti tecnologici

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

SpongeBob in onda 24 ore su 24, la possibilità di passare l’intera giornata davanti allo schermo guardando il proprio cartone animato preferito. Probabilmente in molti da bambini sognavano qualcosa di simile. Per qualche mese questo sogno è stato però realtà, seppur in un modo che nessuno forse sarebbe mai stato in grado di pronosticare fino a qualche anno fa. Sulla scia del successo ottenuto infatti da Nothing, Forever, il 5 marzo 2023  è stato annunciato ai_sponge, ovvero un canale in onda su Twitch e Youtube che, grazie all’utilizzo di un’intelligenza artificiale, avrebbe trasmesso ininterrottamente una riedizione del famoso cartone prodotto da Nickelodeon.

--------------------------------------------------------------
OPEN DAY SCUOLA SENTIERI SELVAGGI, IN PRESENZA/ONLINE IL 7 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

Nonostante l’aspetto “pixelato” (e a tratti un po’ inquietante), la resa finale è tutto sommato abbastanza credibile, con una quasi fedele riproduzione tanto dell’aspetto dei personaggi, quanto dei settings in cui si muovono. La cosa più sorprendente tuttavia è la somiglianza tra le voci impiegate rispetto a quelle dei doppiatori originali dello show. Una serie in onda incessantemente, senza soluzione di continuità, non esistono né puntate né episodi, ma esclusivamente un unico flusso. E per un progetto simile, chi sono gli sceneggiatori? O meglio, chi suggerisce all’intelligenza artificiale cosa i personaggi dovrebbero dire o fare? La risposta è semplice e sta alla base del successo di ai_sponge. A dare i prompt all’ai sono gli stessi utenti, tramite un apposito canale discord.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Apparentemente, sembra trattarsi di una soluzione definitiva, la formula per la produzione televisiva perfetta. I costi sono abbattuti in maniera esagerata (non ci sono sceneggiatori, animatori, doppiatori e via dicendo). Ogni singolo istante viene generato materiale del tutto inedito ed originale. Non c’è bisogno di intercettare le aspettative del pubblico che è già di per sé autore di qualsiasi contenuto.

Oltre però ad una serie di problemi di carattere prettamente etico (ad Hollywood si è da poco concluso il lungo sciopero degli attori che, tra le altre cose, esprimevano delle preoccupazioni sull’impiego dell’intelligenza artificiale) o legale (ai_sponge fin dall’inizio è stato più volte oscurato per un’evidente violazione del diritto d’autore), il canale, inizialmente molto seguito, ha ben presto iniziato a perdere views. D’altronde, la possibilità di rendere tutti autori non può che creare una naturale sensazione di caos. E ovviamente il target dell’operazione non è quello dello SpongeBob originale, bensì quello composto da chi vuole divertirsi a sentire dei personaggi per bambini cimentarsi in discorsi politicamente scorretti (a dir poco). Mr. Krub ad esempio chiede aiuto per risolvere i problemi scaturiti dalla propria dipendenza da Ketamina e SpongeBob e Patrick organizzano una resistenza capitalista al pericolo che Bikini Bottom venga rovesciata dai comunisti.

 

Ciò non significa però che il progetto non abbia avuto successo. D’altronde parliamo pur sempre di un esperimento per intrattenere qualche ragazzo che gioca al computer in preda alla noia (niente di diverso da Akinator per certi versi). Anzi va segnalato come le questioni che, volontariamente o meno, vengono poste, siano tutt’altro che prive di valore, a partire dalla dimostrazione di un nuovo possibile modo di concepire la televisione

Ai_sponge risulta ad oggi definitivamente oscurato in seguito ai reclami effettuati da Nickelodeon, oltre che alle numerose violazioni delle linee guida di Twitch sui contenuti, tuttavia, chi ci assicura che lo stesso metodo di produzione non verrà impiegato in seguito, magari superando pecuniariamente le resistenze legali di chi detiene i diritti e via discorrendo? Sulle resistenze etiche invece, non va fatto più di tanto affidamento, in uno scenario, che, se incontrollato e non regolamentato, rischia di sfruttare impropriamente le tante possibilità che le intelligenze artificiali offrono.

 

Pros

Cons

--------------------------------------------------------------
#SENTIERISELVAGGI21ST N.17: Cover Story THE BEAR

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative