David Lynch, un corto omaggio all'arte della litografia: Idem Paris

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

Se rimosso, visibile anche su VIMEO o qui


--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
David Lynch, un corto omaggio all'arte della litografia: Idem ParisUn nuovo cortometraggio in bianco e nero di David Lynch: Idem Paris, girato nell'omonimo laboratorio di litografie parigino, a Montparnasse, una nuova puntata nella fascinazione di Lynch per i macchinari industriali e il loro ritmo, elemento presente in tutta la sua poetica, e uno sguardo al processo che ha portato alla creazione di alcune delle sue opere d'arte, esposte in tutto il mondo, dalla Fondation Cartier al MoMA (ricordiamo la mostra Air is on fire) e presentate di recente anche al 20° Plus Camerimage, festival dove Lynch ha ritirato il premio alla carriera).

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------

"Chandès Hervé dalla Fondation Cartier mi ha presentato Patrice Forest (gallerista di Item éditions, n.d.r)" racconta Lynch spiegando la genesi del progetto.

"Mi sono trovato in questo posto incredibile, con l'opportunità di lavorarci: un sogno! La litografia è un'arte magica, come un canale aperto dal quale sono uscite nuove idee. Nello studio Idem si respira un'atmosfera particolare, è uno spazio libero e creativo per gli artisti. Penso che il luogo in cui si realizza qualcosa sia importante: può peggiorare o migliorare il lavoro finale". Qui Lynch, innamoratosi della tecnica, ha realizzato circa 100 litografie, alcune in bianco e nero, altre in rosso, giallo e nero.

David Lynch al lavoro sulle litografieIdem Paris infatti non è un semplice laboratorio per la stampa, ma un luogo storico, con una storia affascinante, iniziata nel 1880, oggi uno spazio di ben 15.000 mq condiviso tra artisti e tecnici (dove si stampa da lavori già eseguiti, ma si offre anche agli artisti di passaggio la scelta di lavorare direttamente sulla pietra) uno studio che solo dal '97 ha stampato opere di artisti del calibro di Miquel Barceló, Momoko Ando, William Kentridge, e di cui si è servito anche Takeshi Kitano (altro cineasta che al tempo stesso è appassionato pittore).
 
Anche se Lynch ha recentemente dichiarato che non si dedicherà a un nuovo lungometraggio, subito dopo ha affermato, come molte altre volte in questi anni, che per lui cinema, pittura, musica, anche la meditazione, sono tutti aspetti della gioia di creare, con la stessa dignità Sembra quindi chiaro che se qualcosa colpisce la sua attenzione e attira il suo proverbiale entusiasmo, potremmo rivederlo all'opera: Laura Dern ha già accennato a un nuovo misterioso progetto, forse ancora nei panni di musa del regista che l'ha diretta in Velluto Blu, Cuore Selvaggio e INLAND EMPIRE.
 

Nella nostra gallery, David Lynch all'opera presso Idem Paris e alcune splendide litografie.