James Gunn e il progetto di rifondazione della DC

Dopo mesi di attesa, il regista americano ha annunciato i primi dieci titoli che formeranno il capitolo iniziale del nuovo universo supereroistico, puntando così su una sua rifondazione sistemica

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DI CRITICA CINEMATOGRAFICA DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

Sono ormai tre mesi, ovvero da quando Warner Bros ha annunciato la nascita del nuovo universo cinematografico DC sotto la guida di James Gunn e del produttore Peter Safran, che si attendono novità – o dichiarazioni più affidabili e concrete – sulla reale entità del progetto, destinato (come sembra) a rivoluzionare la programmazione audiovisiva degli adattamenti DC della prossima decade. A rischiarare un po’ le nubi ci ha pensato proprio lo stesso James Gunn, che nella giornata di martedì ha annunciato sul suo profilo twitter i primi dieci titoli che formeranno il capitolo iniziale del neonato universo supereroistico, denominato “God and Monsters”.

--------------------------------------------------------------
CORSO DI PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE CINEMATOGRAFICA: ONLINE DAL 15 LUGLIO

--------------------------------------------------------------

Tra le dieci opere, divise equamente tra progetti seriali e cinematografici – in futuro ci sarà spazio anche per alcuni testi videoludici – spiccano indubbiamente alcuni dei titoli di maggior richiamo popolare, che nelle intenzioni dei due produttori, costituiranno lo scheletro programmatico dell’intero universo audiovisivo. Il primo di questi è il nuovo film su Superman – intitolato Superman: Legacy – che uscirà nelle sale statunitensi l’11 luglio 2025, dando finalmente inizio alla nuova era dei cinecomics di casa DC. Come precedentemente dichiarato dallo stesso regista, l’opera non vedrà la partecipazione di Henry Cavill, dal momento che il film “dovrebbe” concentrarsi sul periodo giovanile dell’eroe cryptoniano. Per adesso il progetto è in piena fase di scrittura, e non è ancora noto se il cineasta americano si occuperà anche della regia.

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Ma le novità non terminano qui. Se nel corso del video di presentazione James Gunn si sofferma a lungo sulla centralità del film in questione, non è da meno l’enfasi con cui annuncia la presenza dell’altra icona immortale dei fumetti DC, ovvero Batman. Il vigilante di Gotham City sarà infatti il protagonista di The Brave and the Bold, che introdurrà per la prima volta sul grande schermo il figlio “problematico” del supereroe. Il progetto, come spiegato dal regista, non comprometterà la coesistenza con altre versioni cinematografiche del personaggio, tanto che Matt Reeves, proprio in questi giorni, ha annunciato il sequel di The Batman con protagonista Robert Pattinson.

Il primo dei dieci titoli che vedrà la luce è Creature Commandos, una miniserie d’animazione dalla natura idealmente cross-mediale, dal momento che gli attori che presteranno le voci ai personaggi ne interpreteranno in futuro anche le rispettive versioni live-action. Il secondo progetto in ordine d’uscita è invece la serie Waller, spin-off di Peacemaker scritto da Christal Henry (Watchmen) e Jeremy Carver (Doom Patrol) e interpretato da Viola Davis. Tra gli altri prodotti seriali figurano Lanterns, il nuovo adattamento di Lanterna Verde realizzato “sulla scia di True Detective”, Paradise Lost, un dramma a sfondo politico in stile Game of Thrones e House of the Dragon, e Booster Gold, basato sull’omonimo fumetto del 1986 e incentrato, a detta di James Gunn, sulla storia di “un impostore che crede di essere un vero supereroe”.

Sul versante cinematografico, oltre ai titoli su Batman e Superman, sono stati annunciati altri tre progetti. Il primo è Authority, un film su un gruppo di supereroi propriamente atipici, disposti ad utilizzare metodi estremi pur di proteggere il pianeta. Per i due produttori era necessario infatti non arenarsi su semplici storie di “buoni e cattivi”, ma delineare dei racconti che si allontanassero il più possibile dalla classica visione manichea offerta da buona parte degli odierni comic movies. Gli ultimi due lungometraggi che concluderanno questa prima fase dell’universo DC sono invece Supergirl: Woman of Tomorrow, che racconta le origini dell’omonima eroina cryptoniana (nonché cugina di Superman) e Swamp Thing, un cinecomic dai toni più cupi e orrorifici, su cui si chiuderà la fase iniziale del progetto. Stando alle ultime informazioni, la regia del film dovrebbe essere assegnata a James Mangold, impegnato momentaneamente nella post-produzione dell’ultimo Indiana Jones, e già abituato – pensiamo a Logan – ad adattare sulle schermo figure di matrice fumettistica.

Dalla natura dei titoli, sembrerebbe così emergere una certa varietà progettuale, da ritrovare non solo nella specifiche realtà produttive (e narrative) dei progetti, ma anche nella molteplicità di immaginari a cui si vorrebbero – almeno in teoria – rifare. E non è un caso che proprio James Gunn abbia voluto concludere la sua video-presentazione con un messaggio sull’importanza e la necessità di garantire, nella fase di produzione/programmazione dei prodotti, l’indipendenza creativa dei suoi collaboratori. In questo modo, per evitare un eccesso di piattezza nelle opere, e la conseguente saturazione dell’intero mercato supereroistico, ogni progetto “avrà un tono e uno stile differente” e sarà perciò sintomatico di un espressione autoriale univoca e singolare. Insomma, il processo di rifondazione dell’universo DC sembra essere partito sotto il segno dell’eterogeneità stilistica. Resta solamente aspettare se una visione così (apparentemente) ambiziosa e variegata si tradurrà in un teorema progettuale veramente efficace. Che dalle parti dei DC Studios manca da fin troppo tempo.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative