LAVORI IN CORSO. DiCaprio/Da Vinci, Papillon, Nosferatu, Dorian Gray, Gremlins 3

Ha lavorato con i più quotati registi contemporanei, da Baz Luhrmann, Martin Scorsese, Sam Mendes a Alejandro Gonzalez Inarritu, e ora Leonardo DiCaprio è pronto a tornare sul grande schermo con l’ennesimo accattivante progetto che lo vede cimentarsi nella doppia veste di attore protagonista e produttore.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------
La Paramount ha battuto sul campo la Universal per l’acquisto dei diritti di un biopic sull’immortale Leonardo Da Vinci, un proposito che ha immediatamente toccato l’interesse di DiCaprio pronto a prendere parte alla pellicola con la sua casa di produzione Appian Way insieme a Jennifer Davisson Killoran.
Tratto dal libro di Walter Isaacson, autore di note biografie su personaggi storici come Henry Kissinger, Benjamin Franklin e Steve Jobs, i testi dello scrittore sono stati fonte d’ispirazione anche per la recente serie-tv Genius, biopic sullo scienziato Albert Einstein con protagonista Geoffrey Rush.
In attesa di notizie circa il film in produzione vi lasciamo con un piccolo aneddoto: DiCaprio deve il suo nome proprio al noto uomo d’ingegno come testimonia la mamma dello stesso attore che, in una visita alla Galleria degli Uffizi nel 1974, decise di chiamare suo figlio Leonardo.
——————————————————————————————————————-
Apriamo il nostro aggiornamento nel campo ‘remake’ con un nuovo film che ha le sue radici in uno storico successo targato Franklin J. Schaffner del 1973: parliamo di Papillon, pellicola culto che vedeva protagonisti la coppia Steve McQueen e Dustin Hoffman.
A tenere le redini di questo progetto è il regista svedere Michael Noer che ha ingaggiato gli attori Charlie Hunnam (King Arthur) e Rami Malek (Mr Robot). Il primo interpreta unPapillon_Charlie-Hunnam_RamiMalek uomo ingiustamente accusato di omicidio nella Francia degli anni ’30 e condannato all’ergastolo e ai lavori forzati nell’Isola del Diavolo, al largo della costa della Guyana Francese. Il secondo invece è un falsario che ne finanzia la fuga in cambio di protezione all’interno del carcere.
Tratto, come il primo, dall’omonimo romanzo autobiografico di Henry Charrière, il film è sceneggiatore da Aaron Guzikowski e non ha ancora una data d’uscita ufficiale sebbene è confermato che sarà presentato al prossimo Toronto International Film Festival.
——————————————————————————————————————-
L’ascesa della giovane Anya Taylor-Joy sta prendendo corpo in modo esponenziale e in tutta fretta! Reduce dal grande di successo di The Witch, l’attrice e il regista Robert Eggers tornano a lavorare insieme per il remake di un grande classico del cinema muto, il anyaNosferatu di F. W. Murnau, già soggetto di un importante rifacimento nel ’79 ad opera di Werner Herzog.
Troveremo la Taylor-Joy prossimamente sul grande schermo anche per i sequel Glass e Unbreakable di M. Night Shyamalan dopo il grande riscontro di Split, altra pellicola che ha segnato il percorso vincente di questa nuova stella degli horror movie.
——————————————————————————————————————-
Più volte soggetto di riadattamenti, Il ritratto di Dorian Gray tornerà in sala con una vicenda sulle righe dell’originale scritto da Oscar Wilde ma in chiave femminile.
Alla regia Annie Clark, musicista nota con il nome di St. Vincent che ha esordito dietro la cinepresa lo scorso anno con un episodio dell’horror antologico XX. doriangray
Prodotto dalla Lionsgate e scritto da David Birke, autore della sceneggiatura di Elle e del prossimo Slender Man, il film avrà una protagonista femminile e sarà incentrato su una giovane edonista che dopo essere stata ritratta in un dipinto vende la sua anima per mantenere la sua giovane età. Così, mentre la protagonista non invecchia, il suo ritratto mostra invece i segni del tempo e della follia della sua padrona.
——————————————————————————————————————-
Tenetevi pronti alla rinascita di un franchise che ha segnato gli anni ’80: i Gremlins stanno per tornare ed è proprio il loro creatore, Chris Columbus, a darne conferma.
Dopo trent’anni dal primo film e ventisette dal secondo sfortunato capitolo, i misteriosi animaletti riprenderanno vita sul grande schermo con uno script ad opera dello stesso autore e prodotto da Steven Spielberg: “Sono davvero orgoglioso dello script. E’ così gremlinscontorto e dark, quindi vedremo. Ma è sempre una questione economica, se affrontiamo il quando inizieremo a girare. Volevo tornare alla sensibilità contorta del primo film. Ho capito che era facile per me ritornare in quella situazione e iniziare di nuovo a scrivere, quindi speriamo di vederlo presto in sala. Senza dubbio la CGI sarà ridotta al minimo. Gli effetti speciali ci permetteranno di far sparire i cavi, rendendo la vita dei burattini un po’ più facile“.