MOVIEWEB – Criterion DVD Collection: un gioiello di collezione

A quasi venti anni dalla sua nascita, la Criterion si è affermata come una delle più interessanti realtà nel mondo dei DVD

---------------------------------------------------------------
IL NUOVO SENTIERISELVAGGI21ST #9


---------------------------------------------------------------

La Criterion Collection merita un posto d'onore tra le varie case produttrici di DVD. Nel suo catalogo, che conta ormai quasi 250 titoli, si trovano infatti molti dei capolavori della storia del cinema. Ma la cosa più interessante di questa collezione da sogno è la cura e l'attenzione che viene dato a ogni singolo titolo. Ogni uscita viene infatti annunciata con una scheda ampia e approfondita. Quello che contraddistingue la Criterion dalle altre case produttrici, oltre alla sua attenzione riguardo la qualità del prodotto (audio e video) e alla ricchezza di contenuti che accompagnano i suoi film, consiste nella scelta dei titoli. Per intenderci, guardare questi film nel loro splendore diventa un'esperienza assoluta, completa. Il restauro compiuto sulle pellicole rende ancora più entusiasmante poter possedere uno di questi gioielli.


Nei suoi primi 17 anni di vita ha contribuito a riportare alla luce e a far conoscere alle nuove generazioni, alcuni dei capolavori che hanno fatto la storia del cinema. Nel catalogo sono presenti gli autori più amati, dunque, ma anche film di difficile reperibilità e opere controverse e oscure. Da Antonioni a Buñuel, da Chabrol a Dreyer, da Ejzenstejn a Fellini e poi Godard, Chabrol, ma anche Hitchcock, Jean Renoir, Tarkovskj e via dicendo fino ad arrivare anche a film come Armageddon di Michael Bay (doppio DVD, il secondo pieno di extra). Ci sono tutti. Ogni film viene presentato nella sua versione originale naturalmente con sottotitoli inglesi. (Che piacere proibito poter finalmente sentire un film di Bergman in svedese! Oppure potere vedere finalmente un Ejzenstein restaurato). Inoltre grande ricchezza dei molti contenuti extra: dal commento audio dei registi o degli attori, a lunga interviste a studiosi, a backstage, a documentari che aprono una finestra nel mondo privato degli autori.     


Il cinema italiano non poteva mancare (anche se i titoli non sono moltissimi, le edizioni sono particolarmente ricche e curate): Michelangelo Antonioni (L'avventura), Liliana Cavani (Il portiere di notte), Federico Fellini (8 ½, Amarcord, Giulietta degli spiriti, Luci del varietà, Le notti di Cabiria, E la nave va, Lo sceicco bianco e La strada), Mario Monicelli (I soliti ignoti), Ermanno Olmi (Il posto e I fidanzati), Pier Paolo Pasolini (Mamma Roma e Salò), Francesco Rosi (Salvatore Giuliano), e Vittorio De Sica (Umberto D e Stazione termini). Tra le prossime uscite da segnalare c'è Il gattopardo di Luchino Visconti (triplo DVD, commento in inglese di Peter Cowie, il documentario di un'ora The Dying Breed con interventi di Claudia Cardinale, Suso Cecchi D'Amico, Giuseppe Rotunno, intervista con Millicent Marcus professore all'University of Pennsylvania e autore dei libri Italian Film in the Light of Neorealism e After Fellini: National Cinema in the Postmodern Age, galleria di fotografie).

--------------------------------------------------------------------
SCENEGGIATURA: Tutti i corsi in arrivo della Scuola di Cinema Sentieri selvaggi


--------------------------------------------------------------------

Negli Stati Uniti la collezione della Criterion è diventata ormai un oggetto di culto ambito e desiderato. Il prezzo di ogni DVD non è proprio a buon mercato (sui trenta dollari per il singolo, fino a arrivare agli ottanta-novanta dollari per le confezioni doppie o triple).  Si è scatenata una corsa ai suoi titoli più rari, come per esempio il dvd su Salò da tempo esaurito (come molti titoli del catalogo) e si trova solo in siti specializzati di compravendita come Ebay.com a prezzi salatissimo (spesso oltre i trecento dollari).    


Il sito è essenziale, la grafica è ridotta la minimo, mentre grande attenzione viene data alle schede tecniche dei singoli film. Esistono inoltre due spazi interessanti: uno legato al recensioni e un altro legato alle news. Arricchisce il sito uno spazio di approfondimento chiamato "focus", che di volta in volta è legato a un regista o a una tematica..


 


 


 


Ecco quello che ha detto la critica americana su alcuni dei DVD usciti:


 


L'avventura di Michelangelo Antonioni.(doppio DVD, il primo contiene il film, il secondo invece contiene il documentario di Mingozzi, un intervento di Jack Nicholson che legge alcuni brani di Antonioni e commenta il cinema del regista italiano, il trailer originale e una dimostrazione dell'avvenuto restauro della pellicola).


 


"Lo splendido doppio DVD restaurato della Criterion Collection rappresenta la definitiva versione de L'avventura".


— Kevin Filipski, The New York Times


 


 


8 ½  di Federico Fellini (doppio DVD, introduzione di Terry Gillian, commento in inglese di Gideon Bachman e di Antonio Monda professore di cinema alla New York University, volume di 22 pagine con saggi di Tullio Kezich e Alexander Sesonske, il documentario per la televisione (52') realizzato nel 1969 da Fellini Block-notes di un regista, il documentario Nino Rota: between cinema and concert, interviste con Lina Wertmuller, Sandra Milo e Vittorio Storaro, fotografie di scena e non).     


 


"Ogni amante del cinema dovrebbe possedere questo classico del cinema mondiale nel superbo DVD  realizzato dalla Criterion".


 


— Michael Jacobson, Dvd Movie Central


 


 


 


La strada di Federico Fellini  (introduzione di Martin Scorsese, commento audio di Peter Bondanella autore di The cinema of Federico Fellini, un saggio di Peter Matthews, commento audio di Anthony Queen e Richard Basehart,  il documentario Federico Fellini, un ritratto ritrovato del 2000).


 


"Anche se esistono delle edizioni speciali ricche di contenuti speciali, il doppio dvd di La strada realizzata dalla Criterion è un sogno avverato non solo per i fan di Fellini, ma per tutti coloro che amano il cinema in generale.


 


— Dave Jestadt, Cinenikki.com


 


 


Il posto di Ermanno Olmi (scene eliminate, il documentario Reflecting Reality con interviste a Ermanno Olmi e Tullio Kezich, il cortometraggio del regista La cotta del 1967, dimostrazione del restauro avvenuto, saggio di Kent Jones).


 


"Un DVD meraviglioso. Criterion ha restaurato questo film a perfezione e ha incluso una gran quantità di contenuti speciali che ce lo fanno apprezzare ancora di più.


 


— Gary W. Tooze, DVD Beaver.com


 


 


Valutazione generale (da @ a @@@@@): @@@@@

---------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

---------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative