newsletter 22/2/2012

 

--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
  • SENTIERI SELVAGGI NEWSLETTER inviata a 30.112 lettori

---------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------

per cancellarsi  per iscriversi – info 06.96049768 – Via Carlo Botta 19 Roma
Web Magazine – Scuola di Cinema – Eventi – Produzioni audiovisive – Creative service – AREA FRIENDS

seguici anche su   Memolane  Feed RSS – FORUM – BLOG  Twitter – Facebook  – YouTube 


A simple life
IL PIU' BEL FILM DELL'ULTIMA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA PER LA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI
"Cinema di pancia e di cuore, e perciò inevitabilmente fisico, terribilmente concreto, nonostante la levità del suo stile trasparente. Davvero questa è una storia che arriva all'anima solo girando intorno ai corpi, i segni visibili, a fior di pelle, del vissuto. " (Aldo Spiniello, "A Simple Life")


 
GLI APPUNTAMENTI DI SENTIERI SELVAGGI
 
corso primaverile di sceneggiaturavenerdì 24 febbraio ore 19.00 (ingresso libero)
59 film e altre storie: Franco Ferrini alla Scuola di Cinema Sentieri selvaggi
 
Un altro piccolo/grande evento alla Scuola di Cinema Sentieri selvaggi: Franco Ferrini, uno tra i puoi straordinari sceneggiatori del nostri cinema (date un'occhiata qui, tanto per intenderci), sarà nostro ospite, disponibile com'è a una chiacchierata con i nostri allievi… Sarà l'occasione buona per capire cosa succederà nel suo corso di sceneggiatura – che parte venerdì prossimo – e per porre domande su scrittura e cinema (e Franco ne ha davvero tante da raccontare). L'occasione è troppo ghiotta per lasciare qualcuno fuori: per questo abbiamo deciso di aprire l'incontro a tutti coloro che sono interessati, iscritti e non iscritti. L'appuntamento è alle ore 19,00, presso la nostra sede, inutile dirlo.
 
 
 
 
Sabato 25 e domenica 26 febbraio

 

– due giorni di introduzione al linguaggio cinematografico  (e anche ai CORSI PRIMAVERILI)
Due giorni utili a chi vuole raccogliere informazioni di base sulla grammatica dell'audiovisivo e per chi vuole godere di una panoramica su alcuni elementi essenziali della realizzazione filmica. Fare cinema è anche una porta che apre ai corsi di specializzazione che corrono lungo tre o cinque mesi: un percorso utile a capire come funziona la macchina produttiva, dall'ideazione alla postproduzione, quali sono le professionalità che concorrono alla realizzazione di un film, quali sono gli elementi essenziali della ripresa e del montaggio.
 
 
 
 
 
Mercoledì 29 febbraio

 
UNKNOWN PLEASURES #6

con PRESENTAZIONE del PORTALE INDIE FRAME e

"LO SPIRAGLIO" FILM FESTIVAL DELLA SALUTE MENTALE
 


In occasione del nuovo ciclo di proiezioni della rassegna di inediti "Unknown Pleasures", mercoledì 29 febbraio alle 20.30, Sentieri Selvaggi e Atlantide Entertainment rinnovano la loro collaborazione con un doppio evento: la proiezione di "De la guerre" del cineasta francese Bertrand Bonello (con Mathieu Amalric e Asia Argento), titolo di punta della nuova Collana Indie Frame, diventa l'occasione per presentare ufficialmente "Lo spiraglio" Film Festival della salute mentale, per cui la casa di distribuzione metterà a disposizione il Premio INDIE FRAME, che offrirà al film più amato dal pubblico la distribuzione digitale sui propri canali.

in Via Carlo Botta 19, ingresso gratuito

Lo Spiraglio Film Fest: Bando di partecipazione Festival di cinema della salute mentale (scadenza 15 marzo)
Concorso Indie Frame/Sentieri selvaggi Registratevi e potrete vedere film e vincere dei DVD (scadenza 15 aprile)
 
 
 
 
 

 

I PROSSIMI WORKSHOP DI SENTIERI SELVAGGI

             MARZO 2012
  •  
     

    UNA SELEZIONE DEGLI ARTICOLI DI SENTIERI SELVAGGI

"Jack e Jill", di Dennis Dugan

Jack e Jill è un film di corpi sdoppiati, attori travestiti, calati letteralmente in altri panni, ma per nulla intenzionati a immedesimarsi. Ecco, il cinema è il luogo in cui poter essere ancora se stessi. Anche fuori dai propri panni. E’ il luogo dove dar libero sfogo ai deliri, far saltare gli schemi e lasciarsi andare alla deriva di una storia folle e dei propri segreti divertimenti. Ma anche il posto in cui riconoscersi gemelli e poter vivere ancora un weekend da bamboccioni con gli amici di oggi e di ieri
 

"…E ora parliamo di Kevin", di Lynne Ramsay

E' insostenibile l'artificiosità nell’impalcatura a flashback spezzati e incrociati con cui la Ramsay costruisce un film che si basa tutto su metafore ‘scoperte’ e ritornanti, che non ha mai successo nel farci sentire la tensione continua nel rapporto familiare, quanto unicamente l’oppressiva sensazione claustrofobica in cui gradualmente la vita della donna finisce per rimanere ingabbiata. Da Cannes 64
 

"In Time", di Andrew Niccol


--------------------------------------------------------------------

--------------------------------------------------------------------
Se il cinema di Andrew Niccol ha un limite, probabilmente questo risiede nell’incapacità di gestire una materia narrativa così esplicita, scegliendo la via più facile e diretta per assecondare le sue metafore macroscopiche: nonostante ciò, In Time è il film americano più smaccatamente politico degli ultimi anni, almeno tra quelli prodotti da una major. Uno specchio inquietante della contemporaneità, perfettamente conscio di inserire la più grande crisi economica dal dopoguerra in un contesto action
 

Andrea Camilleri e la scomparsa di Patò al cinema

Lo scrittore Andrea Camileri in visita a Roma per presentare alla stampa La scomparsa di Patò, diretto da Rocco Mortelliti su sceneggiatura di Maurizio Nichetti (tratta dal romanzo del romanziere siciliano), con Neri Marcorè, Maurizio Casagrande, Nino Frassica. Il film era stato già presentato all'ultimo Festival di Roma. Non è la prima volta che Mortelliti, genero dello scrittore siciliano nonché suo allievo all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, mette in scena lavori di Camilleri. Stavolta però è la prima sul grande schermo
 

"Paradiso Amaro", di Alexander Payne

Payne semplicemente evita di girare le scene cardine, i momenti chiave della vicenda che sta cercando di raccontare. Fugge via dalle proprie responsabilità di metteur en scène, e fa baldanzosamente a meno dell’impegno morale di supportare i propri personaggi nei passaggi centrali e maggiormente problematici della loro parabola all’interno del film: gioca di ellissi, preferisce passare direttamente alla risoluzione del dramma (che dunque non c’è) attraverso clip di sovrimpressioni su brani folk strappalacrime hawaiani
 

LIBRI DI CINEMA – "La guerra dei vulcani" “ Storia di cinema e d'amore"

A sessant'anni di distanzaLe Mani riporta su carta uno dei più intriganti e discussi casi cinematografico-sentimentale della storia, consumato tra Hollywood, la Roma del dopoguerra e la prorompente meraviglia naturalistica delle isole Eolie. Roberto Rossellini, Anna Magnani, Ingrid Bergman e il triangolo d'amore, raccontato compiutamente e dettagliatamente come una straordinaria vicenda che continua a coinvolgere, appassionare, incuriosire
 

BLOG – Rughe da Oscar (supporting actor, please)

Inscalfibili come vuole la tradizione. E pronti a regalarci l’ennesima grande prova d’attore. Anni luce dal ritiro. Capaci di camaleontiche imprese con le nuove frontiere del 3D. Anche se oggi il cinema li confina in quello spazio riservato agli attori non protagonisiti. Sono i due giovani leoni di centiani di film. Blockbuster e capolavori in bianco e nero. Invidiabili maschere, con qualche ruga e piccoli acciacchi, del mondo di celluloide. Ed entrambi 82enni: il canadese Christopher Plummer e lo svedese Max von Sydow, che si contenderanno il prossimo 26 febbraio lâ'Oscar come attori in ‘supporting role’. Continua sul BLOG "Soldout" di Frank Maggi
 

Darling Companion, torna Lawrence Kasdan. Trailer e foto

Trailer e foto di Darling Companion: ritorno aalla regia a distanza di diversi anni dal suo ultimo L'acchiappasogni diLawrence Kasdan, con l'attore feticcio Kevin Kline affiancato daDiane Keaton, Dianne West, Richard Jenkins, Sam Shepard, Elizabeth Moss e Mark Duplass
 

Holly Motors di Leos Carax: prime foto ufficiali di Denis Lavant, Eva Mendes, Edith Scob, Kylie Minogue

Prime foto ufficiali per HOLLY MOTORS (infoprima foto dal set), atteso ritorno di Leos Carax: con il suo attore feticcioDenis Lavant, Eva Mendes, Edith Scob, Kylie Minogue. Nel cast anche Michel Piccoli
 

Tim Burton presenta Abraham Lincoln: Vampire Hunter

Ecco Tim Burton in persona che, ritratto in un cimitero innevato, presenta in qualità di produttoreAbraham Lincoln: Vampire Hunter, nuovo film in 3D diretto da Timur Bekmambetov (I guardiani della notteI guardiani del giornoWanted) tratto dal romanzo omonimo di Seth Grahame-Smith
 

tweet – Ron Howard: RUSH!


Su Twitter il regista premio Oscar per A Beautiful Mind ha condiviso il suo entusiasmo per una sessione di prova estremamente soddisfacente con Peter Morgan e gli attori Chris Hemsworth e Olivia Wilde. Il progetto in questione è Rush: film sul duello automobilistico tra Niki Lauda e James Hunt nel 1976
 

Alain Resnais, due Orfeo, due Euridice: Vous n'avez encore rien vu

Esce il 25 aprile in Francia Vous n'avez encore rien vu, nuovo film del maestro Alain Resnais ispirato alla pièce del 1941 Eurydice, di Jean Anouil. Grande cast, con Mathieu Amalric, Michel Piccoli, Lambert Wilson, Pierre Arditi, Sabine Azéma
 

11 proposte per il Festival di Roma

Come Sentieri selvaggi abbiamo cercato di non schierarci nel delirante dibattito politico istituzionale, dove era evidente a chiunque che nessuno degli interlocutori avesse ragioni da vendere. Abbiamo invece provato ad entrare nel merito dei contenuti di un Festival, compito che spetterebbe agli operatori del settore e soprattutto alla "bella addormentata", ovvero la cultura cinematografica italiana. Abbiamo formulato, con sintesi estrema, 11 idee per un nuovo e rifondato Festival di Roma. Discutiamone…

 
 


Questa e-mail viene inviata a tutti gli utenti che entrano in contatto con Sentieri selvaggi. Gli  indirizzi e-mail sono stato reperiti attraverso iscrizione diretta alla newsletter o attraverso e-mail da noi ricevuta. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta a garanzia della privacy. Ai sensi del decreto legislativo 30.06.2003 n.196. Il titolare del trattamento dei dati è Associazione Culturale Sentieri selvaggi con sede in Roma, a Lei competono i diritti di cui all'art.7 del codice della privacy. In ogni momento potrà chiedere la modifica, il non utilizzo o la cancellazione dei suoi dati, scrivendo a Sentieri selvaggi: info@sentieriselvaggi