Nicolas Winding Refn e Blake Lively, spot per Gucci

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

 

Blake Lively nello spot di Nicolas Winding Refn per GucciDopo David Lynch, con un'interpretazione originale e sottilmente inquietante di un'"essenza che possiede" nel suo commercial per Gucci del 2007, tocca a Nicolas Winding Refn (Bleeder, Pusher, Valhalla Rising, Bronson, Drive) cimentarsi con uno spot per un profumo di lusso.

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

La clip di 30 secondi è stata presentata il primo settembre alla 69° Mostra del Cinema di Venezia: ora è in rete questa versione estesa Director's Cut, in cui compare anche lo stesso Refn nei panni di una sorta di guardia del corpo.

Protagonista, l'attrice californiana Blake Lively (The Town, Lanterna verde, Le belve, Gossip Girl) in un video che ammicca,  consapevolmente o inconsapevolmente, all'ultimo film del regista danese, Drive: la donna si riflette nel vetro della finestra guardando lo skyline notturno di Los Angeles, non troppo diversamente da Ryan Gosling in una scena del film, e anche qui c'è un ascensore che ha la sua importanza, come la soundtrack: il brano scelto è Midnight City di M83, duo electro francese che compare anche nel nuovo trailer UK per Rust and Bone di Jacques Audiard.

Lo spot è stato girato allo Sheats Goldstein Residence di Beverly Hills (utilizzato come magione del porno di proprietà di Jackie Treehorn ne Il grande Lebowski).

Nicolas Winding Refn: Ryan Gosling in Drive, Blake Lively nello spot Gucci PremièreNel frattempo Refn sta completando Only God Forgives, nuovo lungometraggio girato in Thailandia, con protagonista Ryan Gosling (Gangster Squad, The place beyond the pines di Derek Cianfrance, Lawless di Terrence Malick) nei panni di un fuggiasco che spaccia droga sotto la copertura di un club di thai boxe, affiancato da Kristin Scott Thomas (Bel Ami, Dans la maison, anche nel nuovo di Neil LaBute Seconds of Pleasure e in The Invisible Woman, diretta da Ralph Fiennes).

Da sempre i registi più disparati vengono chiamati a dirigere veri e propri minicorti a scopo pubblicitario, recentemente lo stesso Lynch per Dior con Marion Cotillard e per Dom Pérignon (per lo champagne ha scattato anche una serie di foto) seguito da Sofia Coppola con Natalie Portman sempre per la casa francese e Wong Kar Wai per numerosi marchi. Altri, come Harmony Korine (ora a Venezia 69 con il suo ultimo film Spring Breakers) realizzano spot per birre e stiliste. Qualcuno lavora anche a scopo sociale: come Darren Aronofsky e i suoi efficaci spot contro la metanfetamina.