Riflessi oltre lo specchio: la programmazione

Volchok a Riflessi Oltre lo SpecchioSOURMILK presenta presso il Movie studio cineclub di Seregno Riflessi oltre lo Specchio, la rassegna cinematografica che divaga sul cinema censurato, coraggioso, invisibile e dimenticato. Un appuntamento per scoprire nuove forme cinematografiche tra pellicole non distribuite nel nostro Paese, che con la programmazione a seguire, chiude i lavori prima dell'estate per ripartire a settembre

 

Il Programma:

MARTEDì 08 aprile: VOLCHOK di Vassilij Sigarev 2009 – RUSSIA
Due donne: una madre e una bambina. Non hanno nomi. E sono in una corsa costante. La madre fugge dalla figlia nel tentativo di cominciare una nuova vita, e la bambina le corre dietro perchè non ha idea di come vivere senza di lei. Questa è una corsa di errori ripetuti e assomiglia a una canzone triste d'organetto o la rotazione di una trottola. Questo piccolo ridicolo giocattolo ,"Volchok", è stato il primo giocattolo nella vita della bambina, l'unica cosa che l'ha legata con la madre. Ma un giorno questa corsa volgerà al termine. Adattamento della pièce teatrale scritta dallo stesso regista.

MARTEDì 15 aprile: METEORA di Spiros Stathoulopoulos 2012 GERMANIA/GRECIA/FRANCIA
Tra i massicci della Grecia centrale, un monastero e un convento si fronteggiano, in cima a due pinnacoli, sospesi tra cielo e terra. Il monaco Teodoro e la suora Urania hanno votato le loro esistenze ai rigidi rituali ascetici ma la crescente attrazione che si sviluppa tra i due, nel corso dei loro brevi incontri, mette la loro scelta di vita a dura prova. Lo sviluppo della narrazione avviene principalmente attraverso l'animazione di una serie di icone, fortemente geometriche e suggestive, mentre alle sequenze prettamente cinematografiche è riservato l'approfondimento di questi quadri, in chiave documentaristica, sia quando si tratta della descrizione della vita di campagna, alle pendici delle due alture, sia quando oggetto dell'indagine è la vita monastica o l'incontro tra i due protagonisti.

MARTEDì 06 maggio: TAXIDERMIA di Gyorgy Palfi 2006 – UNGHERIA
Tre generazioni di una famiglia ungherese. La storia del nonno, capitano dell'esercito durante la seconda guerra mondiale, del padre, campione dell'ingurgitazione di dosi spropositate di cibo in tempi velocissimi e del figlio, imbalsamatore che lo accudisce dopo che il suo corpo ha assunto dimensioni spropositate. Un piccolo affresco sulle degenerazioni del potere comunista raccontato con il surrealismo grottesco tipico di una parte della cinematografia dell'Est Europa.

MARTEDì 13 maggio: TYRANNOSAUR di Paddy Considine 2011 – UK
Joseph è un uomo solo divorato da una rabbia che lo spinge ad agire anche contro chi ama. Un giorno, reduce da un ennesimo scontro, cerca asilo nel negozio di Hannah, una devota cristiana che non può fare altro che dirgli che pregherà per lui. Joseph è disperatamente ateo ma le parole di Hannah lo toccano e lo spingono a tornare a cercarla. Pur non riuscendo a trattenersi dall'offenderla capisce che anche lei nasconde un dolore profondo.

MARTEDì 20 maggio: L di Babis Makridis 2012 – GRECIA

Un uomo vive nella sua auto. Ha 40 anni e anche se non ha molto tempo libero, quando ne ha, sceglie di trascorrerlo con la sua famiglia. Incontra la moglie e i due figli in giorni e a ore specifici e in parcheggi di auto. Il suo compito è quello di scegliere e portare il migliore miele ad un uomo di 50 anni. Un nuovo autista però si presenta al suo posto e l'Uomo viene licenziato. La vita dell'uomo cambia e trova assurdo che nessuno si fidi più di lui.

MARTEDì 27 maggio: LE GRAND SOIR di Gustave Kervern e Bénoit Delépine 2012 – FRANCIA
Not è un punk noto mentre suo fratello Jean-Pierre conduce una vita alquanto normale come venditore. Un giorno, Not si accorge che suo fratello ha bisogno di un supporto. Jean-Pierre lotta per il suo lavoro e inoltre fallisce quando tenta di salvare il suo matrimonio. Not dopotutto insegnerà al fratello a sopravvivere seguendo la sua filosofia di vita

 

Per maggiori info www.sourmilk.it/blog

 

(m.t.s)