TORONTO 38 – Ida, di Pawel Pawlikowski. Trailer e foto

Ida, di Pawel Pawlikowski. Trailer e foto

Due donne si confrontano con il passato, in un viaggio che tocca le questioni della fede, delle origini e delll'identità personale. Trailer e foto di Ida, di Pawel Pawlikowski, vincitore del premio internazionale della critica al 38° Toronto Film Festival

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

----------------------------
15 BORSE DI STUDIO DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI - NUOVA SCADENZA: 29 settembre!

----------------------------

 

----------------------------
SCUOLA DI SCENEGGIATURA: LA SPECIALIZZAZIONE

----------------------------

Un bel trailer tutto giocato tutto sul raffinato bianco e nero di Lukasz Zal e sul commento musicale del divino Johann Sebastian Bach per Ida, vincitore del FIPRESCI al 38° Toronto Film Festival e del premio più importante al 38° Gdynia Film Festival (con una giuria guidata da Roman Polanski): una storia "sull'identità, la perdita e la sopravvivenza".

Ida, di Pawel Pawlikowski. Trailer e fotoIl nuovo film del regista polacco, ma cresciuto in Inghilterra, Pawel Pawlikowski (il documentario Dostoevsky's Travels nel 1991, noto soprattutto per Last Resort del 2000 e My Summer of Love del 2004, entrambi vincitori di numerosi premi, l'ultimo La femme du Vème con Ethan Hawke e Kristin Scott-Thomas) girato per la prima volta nella sua lingua, è il ritratto di due donne alle prese col passato, come trappola da cui liberarsi.

Nella Polonia del 1962, l'orfana Anna (l'emergente Agata Trzebuchowska) è una giovane novizia che sta per prendere i voti in un ordine di suore cattoliche. Ma prima deve incontrare qualcuno, la sua unica parente ancora in vita: zia Wanda (Agata Kulesza) forte bevitrice, ex procuratrice comunista, ebrea, che le svela il suo vero nome: Ida.

Ida deve scegliere tra le sue origini e la religione che l'ha salvata durante l'occupazione nazista della Polonia; Wanda, che ha scelto a suo tempo la fedeltà alla causa prima che alla sua famiglia, tenta di mettere in guardia la donna più giovane sulle proprie decisioni. Le due donne iniziano un viaggio alla ricerca di se stesse…

IDA [2013 Pawel Pawlikowski]Nel cast anche Joanna Kulig (Elles, Hansel & Gretel –  cacciatori di streghe, La femme du Vème) e Dawid Ogrodnik nei panni di un autostoppista, un musicista jazz che si invaghisce di Anna-Ida.
 
Pawel Pawlikowski si è conquistato il premio della critica a Toronto per la sua "esplorazione a più livelli delle questioni della religione e dell'identità personale, con un linguaggio molto originale, austero eppure poetico, che dona vita alla gravità e alla cupezza della storia".

Ida sarà anche tra i film in concorso al 51° BFI London Film Festival e si affaccia in Oriente partecipando in ottobre al Busan International Film Festival. Nella nostra gallery, le immagini.

--------------------------------------------------------------
CORSO ONLINE DI SCENOGRAFIA CINEMATOGRAFICA

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative