Una passione infiammabile. Il manuale sul muto torna in libreria

La guida al cinema muto di Paolo Cherchi Usai, diventata negli anni un classico degli studi internazionali di cinema, torna dopo trent’anni con una versione aggiornata edita da UTET e CSC

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

Una passione infiammabile. Guida allo studio del cinema muto torna con una nuova edizione riveduta e aggiornata edita da UTET Università e dal Centro Sperimentale di Cinematografia. A più di trent’anni di distanza dalla prima pubblicazione in lingua italiana, il manuale di Paolo Cherchi Usai è da tempo diventato un classico internazionale degli studi di cinema, un insostituibile sguardo introduttivo al mondo della conservazione e del restauro del patrimonio filmico delle origini. Mettendo a frutto decenni di esperienza nelle cineteche e nei festival di tutto il mondo, Cherchi Usai presenta i risultati più recenti delle sue indagini, riscoperte e riflessioni su un argomento ormai divenuto parte integrante dei programmi di insegnamento sulla storia e sulla valorizzazione del patrimonio cinematografico. Con linguaggio articolato e rigoroso, ma comunque accessibile, l’autore presenta la nascita del nuovo mezzo di espressione in tutti i suoi aspetti tecnologici, commerciali, estetici e culturali, con particolare attenzione per le problematiche del restauro e dell’accesso mediante le tecnologie digitali. La nuova edizione del manuale è strutturata come un’enciclopedia sul cinema di ieri in forma di romanzo epico.

--------------------------------------------------------------
CORSO ESTIVO DOCUMENTARIO DAL 24 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

Una passione infiammabile – spiega lo storico David Bordwell – è un raro banchetto di informazioni, idee e intuizioni. Utilizzando come motivo ricorrente la scena del razzo sulla luna di Méliès, Cherchi Usai esplora con lucidità e senso dell’umorismo tutti gli aspetti della sua disciplina, dalle perforazioni della pellicola agli stili di recitazione e gli accompagnamenti musicali[…] Il lettore ne esce arricchito di una più profonda conoscenza sul paziente lavoro di quanti si prodigano a rendere eternamente nuovo il cinema del passato”. Paolo Cherchi Usai è un critico cinematografico e saggista italiano, tra i fondatori nel 1982 delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone. Ha istituito nel 1996 la L. Jeffrey Selznick School of Film Preservation presso il George Eastman Museum di Rochester, New York, di cui è stato conservatore a varie riprese dal 1989 al 2019, parallelamente al ruolo di professore associato in Storia del Cinema presso la University of Rochester. Fra i suoi libri e saggi sulla storia del cinema, pubblicati e tradotti inoltre venti lingue, si segnalano tre monografie su Georges Méliès (1983), Giovanni Pastrone (1985) e D.W. Griffith (2008) per la serie Il Castoro Cinema; L’ultimo spettatore (1999); La storia del cinema in 1000 parole (Il Castoro, 2012). Nel 2002 è stato insignito dal Ministero della Cultura francese con il titolo di Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres. Attualmente dirige la rivista Segnocinema.

----------------------------
UNICINEMA QUADRIENNALE:SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------
----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative