Il FID Marseille 2020 sarà il “primo festival post-Covid del mondo”

«Cari amici, siamo veramente felici di condividere questo momento con voi. Come annunnciato, FID Marseille avrà luogo LIVE. Sarà il primo film festival post-Covid al mondo».

È l’annuncio, finalmente reale, dell’équipe del festival marsigliese giunto alla 31esima edizione. Nella convinzione che «il film sia un organismo vivente, fragile ed allo stesso modo potente» e che un festival, «permettendo che queste magnifiche fragilità ed incredibili forze vengano a contatto» non sia che, a sua volta, un assemblaggio mobile, pronto ad essere riorganizzato e ri-montato, ecco le date dell’evento, che non sarà on-line come annunciato da molti altri festival francesi ed internazionali, bensì in presenza: dal 22 al 26 luglio nella città provenzale, laddove invece la sezione dedicata al mercato ed ai progetti dei giovani autori, il FIDLab, si svolgerà in linea dal 6 al 10 luglio.

---------------------------------------------------------------------
APERTE LE ISCRIZIONI PER UNICINEMA E SCUOLA DI CINEMA

---------------------------------------------------------------------

Dopo Jean-Pierre Beauviala, Hong Sang Soo, Roger Corman, Isabelle Huppert, Bertrand Bonello and Sharon Lockhard, il Grand Prix d’Honneur, di quest’anno andrà a Angela Schanelec, cineasta tedesca, insignita dell’Orso d’Argento nella Berlinale 2019 per il suo I was at home, but, ma poco conosciuta in Francia, nonostante ben due film girati in loco, Orly e Marseille.

Oltre al premio, le sarà dedicata una retrospettiva di otto titoli, seguita poi da un omaggio necessario ad uno dei più grandi del cinema francese, recentemente scomparso, Michel Piccoli. «Raramente abbiamo visto nella storia del cinema, un così basso profilo unito ad un talento artistico così alto. E Moretti, ai nostri occhi, omaggiandolo nel migliore dei modi, nel fargli vestire i panni del papa, suo ultimo ruolo, l’aveva capito bene».

--------------------------------------------------------------------
LE BORSE DI STUDIO PER CRITICA, SCENEGGIATURA, FILMMAKING DELLA SCUOLA SENTIERI SELVAGGI

-----------------------------------------------------

Il Festival si comporrà di 50 titoli divisi in quattro sezioni, di cui 46 prime mondiali, e 4 internazionali, a rappresentare 28 paesi. Una selezione all’insegna dell’assoluta parità di genere, con un reale bilanciamento tra le registe ed i registi a competere per i premi. Alle cineaste donne è stato poi dedicato un ulteriore premio speciale, intitolato ad exemplum alla pioniera del cinema Alice Guy, da attribuire all’interno della sezione trasversale FLASH, novità di quest’edizione. Qui sarà possibile scoprire, come il titolo suggerisce, delle straordinarie impressioni cinematografiche dalla breve durata. Restano le altre sezioni, come ad esempio quella per i candidati al Cnap Prix (Prix du Centre National des arts plastiques) , o al premio per l’opera prima. Anche l’Italia sarà rappresentata da Alessandra Celesia – vincitrice al Festival dei Popoli nel 2012 con Il Libraio di Belfast – con un film ambientato alle pendici del Vesuvio, dal titolo Come il bianco. A completare il programma, una serie di film fuori competizione e proiezioni speciali, che verranno annunciati prossimamente.

Marsiglia, il luogo dove, come la descrive il suo più grande cantore Jean-Claude Izzo «appena posato il piede a terra, qualsiasi persona poteva dire: -Ci sono-», è dunque pronta ad accogliere i suoi spettatori, al motto «Vive le cinéma vivant!».

 

Qui il programma della competizione internazionale:

A DANÇA DO CIPRESTE

(THE CYPRESS DANCE)

Francisco Queimadela, Mariana Caló

Portugal / 2020 / 37′ Première Mondiale

 

DOMOVINE

(HOMELANDS)

Jelena Maksimovic

Serbie / 2020 / 63′ Première Mondiale

 

EXPLAINING THE

LAW TO KWAME

Roee Rosen

Israël / 2020 / 23′ Première Mondiale

 

EYES / EYES / EYES / EYES

(YEUX / YEUX / YEUX / YEUX)

Albert García-Alzórriz

Espagne / 2020 / 37′ Première Mondiale

 

GLI APPUNTI DI ANNA AZZORI / UNO SPECCHIO CHE VIAGGIA NEL TEMPO (THE NOTES OF ANNA AZZORI/A MIRROR THAT

TRAVELS THROUGH TIME)

Constanze Ruhm

Autriche, Allemagne, France / 2020 / 72′ Première Internationale

 

GOODBYE MISTER WONG

Kiyé Simon Luang

Laos, France/2020/106′ Première Mondiale

 

GYRES 1-3

Ellie Ga

États-Unis, Suède / 2020 / 42′ Première Mondiale

 

NORTHERN RANGE

Olivier Derousseau

France / 2020 / 70′ Première Mondiale

 

N.P

Lisa Spilliaert

Belgique / 2020 / 60′ Première Mondiale

 

PAJEÚ

Pedro Diogenes

Brésil / 2020 / 74′ Première Mondiale

 

SE ESCUCHAN AULLIDOS

(THE HOWLS)

Julio Hernández Cordón

Mexique / 2020 / 70′ Première Internationale

 

RÍO TURBIO

(SHADY RIVER)

Tatiana Mazú González

Argentine / 2020 / 81′ Première Mondiale

 

TODA LA LUZ QUE

PODEMOS VER

Pablo Escoto Luna

Mexique/2020/129′ Première Internationale

 

TODO LO QUE SE OLVIDA EN UN INSTANTE (EVERYTHING THAT IS

FORGOTTEN IN AN INSTANT)

Richard Shpuntoff

Argentine / 2020 / 61′ Première Mondiale

 

TWO STONES

Wendelien Van Oldenborgh

Allemagne, Pays-Bas/2020/61′ Première Mondiale

 

VISIÓN NOCTURNA

(NIGHT SHOT)

Carolina Moscoso

Chili / 2019 / 80′ Première Internationale

 

ZAHO ZAY

Maéva Ranaïvojaona, Georg Tiller

France, Autriche, Madagascar / 2020 / 78′ Première Mondiale