Joachim Lafosse sul traffico di minori

Un film ispirato al processo appena terminato

--------------------------------------------------------------
INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA POSTPRODUZIONE, CORSO ONLINE DAL 17 GIUGNO

--------------------------------------------------------------

Joachim Lafosse sul traffico di minoriJoachim Lafosse continua a ispirarsi alla cronaca.

--------------------------------------------------------------
OPEN DAY SCUOLA SENTIERI SELVAGGI, IN PRESENZA/ONLINE IL 7 GIUGNO!

--------------------------------------------------------------

Dopo A perdre la raison, presentato a Cannes 65 (la recensione), con Tahar Rahim e Émilie Dequenne, ispirato a una vicenda di infanticidio, il regista belga si prepara a girare un nuovo lungometraggio ispirato al processo all'associazione umanitaria francese Arche de Zoé, accusata di aver operato nel traffico dei minori.

Alcuni membri dell'associazione nel 2007 sono stati accusati di aver sequestrato 106 bambini del Ciad, spacciandoli per "orfani del Darfour" pronti ad essere adottati dalle famiglie europee. In realtà pare che i bambini siano stati comprati per pochi soldi dai capi villaggio, o sottratti alle loro famiglie. Il processo, apertosi il 3 dicembre, si è concluso il 12 dicembre 2012: la sentenza definitiva a febbraio del prossimo anno.

----------------------------
SCUOLA DI CINEMA TRIENNALE: SCARICA LA GUIDA COMPLETA!

----------------------------

Questo sarà il sesto film di Lafosse, già autore di Elève libre, Folie privée, Ca rend heureux, Nue propriété e A perdre la raison. (m.p.)
 

--------------------------------------------------------------
#SENTIERISELVAGGI21ST N.17: Cover Story THE BEAR

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative