La schiuma dei giorni di Michel Gondry: trailer definitivo, poster e nuove foto

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
---------------------------------------------------------------

Dopo le foto ufficiali, le foto dal set e il primo teaser, ecco il trailer definitivo di L'écume des jours (Mood Indigo il titolo internazionale) nuovo film di Michel Gondry in uscita nelle sale francesi il 24 aprile.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

Omar Sy, Audrey Tautou, Romain Duris. La schiuma dei giorni, trailer definitivo, poster e nuove fotoTratto dal romanzo omonimo di Boris Vian, libro di culto pubblicato nel 1947 che ha ispirato generazioni di lettori, riadattato per il grande schermo da Luc Bossi (L'impero dei lupi, La proie) La schiuma dei giorni si rivela anche in queste nuove immagini totalmente aderente all'immaginario vulcanico del regista francese, giocoso, ma venato di malinconia.

Una Parigi trasfigurata nel tempo e nello spazio, bizzarre autovetture, scale a chiocciola escheriane, pareti che si muovono, la ninfea che cresce nel polmone della povera Chloé visibile in una "radiografia" in diretta che ci mostra il suo corpo come fosse di cristallo.

Sulla pagina Facebook ufficiale, è lo stesso Gondry a spiegare l'importanza delle scenografie – in parte artigianali, come in L'arte del sogno – del design e degli oggetti di scena, in un video esclusivo.

Ricordiamo il cast: Romain Duris (Vivre, c'est mieux que mourir) e Audrey Tautou (Thérèse Desqueyroux) sono Colin, ricco parigino in cerca dell'amore, e Chloë, "incarnazione di un blues di Duke Ellington": giovani, senza problemi economici, innamoratissimi, verranno messi a dura prova dalla misteriosa malattia di lei.

La schiuma dei giorni, Michel Gondry sul setCharlotte LeBon ( Asterix & Obelix al servizio di Sua Maestà, Le grand méchant loup) è Isis, la nipote del geniale cuoco di Colin, Nicolas (Omar Sy, Quasi amici) e colei che dà la festa dove scatterà la scintilla tra i due; Gad Elmaleh (Le Capital) è  il migliore amico di Colin, Chick – ingegnere che dilapida tutto il suo magro patrimonio nel collezionare opere del grande Jean-Sol Partre (Philippe Torreton, Banlieue 13 – Ultimatum); Aïssa Maïga (Bamako) è la sua fidanzata Alise.

Ci sono anche Alain Chabat (già diretto in L'arte del sogno, così come Sacha Bourdo) Vincent Rottiers (Dans la tourmente) Natacha Régnier (Le Capital, L'étoile du jour) e Laurent Lafitte (Le Petits Mouchoirs). Le musiche sono di Étienne Charry, socio di Gondry nel gruppo pop Oui Oui, la foto di Christophe Beaucarne (La belle & la bête) il montaggio di Marie-Charlotte Moreau (già con Gondry per L'épine dans le coeur).

Intanto Michel Gondry ha portato a termine Is the Man Who is Tall Happy?, documentario animato dedicato a Noam Chomsky, e sta lavorando a un episodio di Tales from the Hanging Head, antologia curata da Marjane Satrapi che si ispira a fiabe e leggende tradizionali di diversi paesi.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------
 
Nella nostra gallery, tutte le nuove immagini e i poster di L'écume des jours.

Un commento

  • Avatar

    E invece qualcuno ci ha preceduto, si chiama Michel Gondry e fa il regista. Quello di Ethernal sunshine of the spotless mind, per intenderci, quello dell’Arte del sogno, quello dei videoclip di Bjork e altre chicche musicali non da poco su MTV. Uno che il film lo immagina e poi lo costruisce con le mani, tanto che con i suoi oggetti scenici ci fanno le mostre.

    Si presenta alla Fnac sugli Champs-Elysèes con un’abito nero classico, camicia bianca e cravatta fine, nera anche quella. La Fnac non mi è mai apparso un luogo istituzionale e ho sempre pensato che il vestire parli molto di noi, bene, forse il mondo fantastico Michel deve avercelo dentro perché fuori sembra un impiegato di qualche albergo stellato.

    http://macelleriamarleo.wordpress.com/2013/04/19/rencontrer-michel-gondry-la-schiuma-dei-giorni/