LAVORI IN CORSO. Ismaël’s Ghosts, Okja, Manifesto, The Avenging Silence, XX

Una prima immagine ufficiale dal set dell’ultimo film del regista francese Arnaud Desplechin (Racconto di natale, Jimmi P., I miei giorni più belli), dove troviamo le attrici Charlotte Gainsbourg e Marion Cotillard, protagoniste della pellicola insieme a Mathieu Amalric, Louis Garrel e Alba Rohrwacher.

Il film segue la storia di un regista che torna nella casa di famiglia e si ritrova circondato dai fantasmi del suo passato.

La pellicola approderà nelle sale francesi il prossimo anno.
————————————————————————————————
Nuove immagini anche per il film Okja, del regista sudcoreano Bong Joon-ho (Snowpiercer).okja
Una produzione Netflix che debutterà sulla piattaforma stessa nell’arco del 2017.
Nel cast troveremo Tilda Swinton, Jake Gyllenhaal e Paul Dano.
Protagonista della storia, scritta da Bong Joon-ho e Jon Ronson, è Mija (interpretata da Seohyun An) una ragazzina che farà di tutto pur di impedire a una potente multinazionale di rapire il suo migliore amico, uno strano animaletto noto come Okja.
————————————————————————————————
Usciamo dai soliti canoni per addentrarci in un esperimento artistico che vede protagonista l’attrice Cate Blanchett: è stato infatti rilasciato un nuovo trailer ufficiale della pellicola Manifesto, che ha debuttato come installazione artistica prima all’Australian Centre for the Moving e poi al Museum für Gegenwart di Berlino e all’Avenue Armony di New York.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La particolarità dell’opera risiede proprio nella protagonista, che interpreta ben 13 personaggi diversi.

Realizzato da Julian Rosefeldt e atteso al Sundance Film Festival 2017, il progetto sfrutta appunto i manifesti di vari artisti, architetti e registi come fonte di dialogo, poi drammatizzati dai 13 personaggi della Blanchett, che vanno da una senzatetto a un’insegnante di scuola fino a una punk rocker e a una giornalista televisiva.

Manifesto sarà presentato al Sundance il prossimo 23 gennaio.
————————————————————————————————
E’ stata resa nota la sinossi del prossimo film firmato Nicolas Winding Refn, pellicola che prenderà il titolo di The Avenging Silence.
Descritto qualche anno dal regista stesso come “l’incontro tra Ian Fleming e William S. Burroughs, ovviamente con un approccio in stile Refn“, ecco di cosa tratterà:

Un’ex spia europea accetta una missione segreta proposta da un uomo d’affari giapponese esiliato in Francia e agisce per sconfiggere il capo del più perfido boss della Yakuza giapponese. La spia era uno degli agenti più importanti in Europa ma una ferita alle corde vocali, subita sei anni prima durante una missione fallita, lo ha lasciato muto, obbligandolo ad abbandonare la sua professione. Sei anni dopo viene portato fuori dalla suo ritiro dall’affarista giapponese. L’uomo, spaventato dai viaggi in aereo, decide di imbarcarsi in modo anonimo su una nave cargo con destinazione Tokyo ma un’esplosione distrugge la nave e la spia si ritrova su una zattera che arriva sulla costa sud del Giappone e inizia da lì un viaggio attraverso la nazione, seguendo quattro indizi che simboleggiano la conquista, la guerra, la carestia e la morte, per raggiungere il boss giapponese.
Il criminale, conosciuto per aver sterminato nel 2004 i membri dell’organizzazione che si sono ribellati alla sua leadership, ritorna in azione dopo aver trascorso un periodo tra le montagne e distante da ogni tecnologia, uno stile di vita che è diventato un’ossessione per il boss. Negli anni si è diffusa la notizia che l’uomo si sia suicidato ma alcune persone sfuggite al suo covo nascosto annunciano il suo ritorno, spingendo le famiglie Yakuza a temere un piano legato anche a un tradimento avvenuto nel passato.
La spia si ritrova così alle prese con un viaggio esistenziale alla ricerca dei tasselli del puzzle che lo porteranno a confrontarsi con il boss in un epilogo terrificante.
————————————————————————————————
Da poco è stato diffuso in rete un trailer per l’horror al femminile XX delle registe Annie Clark (al suo debutto) e Jovanka Vuckovic, con la collaborazione di Todd Brown della XYZ Films.

Progetto dalla lunghissima gestazione, ha modificato la sua linea creativa un paio di volte dall’annuncio della sua produzione nel 2013, ma alla fine la pellicola è stata ultimata e dopo il debutto al Sundance (19-29 gennaio) verrà distribuita nei cinema e in VOD a partire dal 17 febbraio.

Abbiamo creato XX perché non esisteva alcuna antologia tutta al femminile” dichiara la la Vuckovic “Avevo pensato al crowdfunding, quando dal nulla Todd (Brown) mi ha chiamato e mi ha chiesto se volevo produrre proprio un’antologia dell’orrore di sole donne con lui. Abbiamo entrambi notato che non c’erano molti rappresentanti del genere femmineo al lavoro nella recente ondata di antologie horror, così abbiamo deciso di fare qualcosa al riguardo. Il suo titolo era migliore del mio e ha finanziato (il progetto), così abbiamo concordato rapidamente sul format e iniziato a stilare un elenco dei registi che avremmo voluto contattare. Così, XX è una risposta diretta alla mancanza di opportunità per le donne nel cinema – nel genere horror in particolare.”

Quattro terrificanti storie contraddistinte da un’attenzione estetica e un profilo interamente al femminile, ecco un anticipo nell’inquietante trailer:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"