L’immagine e la parola 2022: viaggiare ai confini dell’audiovisivo

Al via la nona edizione dell’evento primaverile del Locarno Film Festival che si terrà dal 12 al 13 marzo al PalaCinema di Locarno. Una manifestazione ricca di incontri e masterclass gratuite

-----------------------------------------------------------
SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI: APERTE LE ISCRIZIONI ANNO 2022-23


-----------------------------------------------------------

Si rinnova l’appuntamento con l’evento primaverile del Locarno Film Festival, che si focalizza quest’anno sul futuro delle immagini in movimento e i territori di frontiera dell’audiovisivo. L’immagine e la parola guarda avanti avanti, tornando completamente dal vivo, con il pubblico protagonista nella casa ticinese della settima arte, il PalaCinema di Locarno.

----------------------------
OPEN DAY SCUOLA DI CINEMA SENTIERI SELVAGGI

----------------------------

Il direttore artistico del Locarno Film Festival Giona A. Nazzaro avrà quest’anno un ospite d’eccezione come Alberto Barbera, direttore della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, che introdurrà, in anteprima svizzera, la proiezione dell’ultimo film di Michelangelo Frammartino Il Buco del 2021, presentato a Venezia78 e vincitore del Premio della Giuria. Il film racconta l’avventurosa vicenda di un gruppo di giovani speleologi che visita un altopiano calabrese. In parallelo verrà anche organizzata presso il Foyer PalaCinema, una esposizione dei disegni realizzati dal regista milanese che terrà inoltre una masterclass in collaborazione con il CISA e moderata dal direttore della fotografia bellinzonese Renato Berta. Altro importante ospite dell’evento sarà il professor Kevin B. Lee, che terrà una masterclass dedicata al cinema all’ epoca di Netflix, seguita dalla proiezione del film di animazione Bombay Rose della regista indiana Gitanjali Rao, distribuito proprio dalla popolare piattaforma americana. Presenti anche lo scrittore Bepi Vigna e il regista Stefano Knuchel, di cui sarà proposto Hugo in Argentina, un documentario in cui un promettente fumettista italiano sbarca a Buenos Aires nel 1950, con il sogno di raggiungere gli Stati Uniti. Rimanendo in tema di avventure e scoperte verrà anche proiettato il film Sasha e il Polo Nord del 2015, che vede protagonista una giovane nobile nella Russia Ottocentesca, che intraprende un lungo viaggio, sulle le tracce di suo nonno Oloukine.

Il programma sarà arricchito da proposte formative rivolte alle giovani generazioni, con le attività di Locarno Kids e la Spring Academy.

E’ possibile scaricare il programma completo dal sito dell’evento.

--------------------------------------------------------------
Le Arene estive di Cinema a Roma

--------------------------------------------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative