Deux Jours, Une Nuit: Marion Cotillard conquista i Dardenne

 Deux Jours, Une Nuit: Marion Cotillard conquista i Dardenne

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
---------------------------------------------------------------

 

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

Due giorni e una notte. Questo il tempo a disposizione di Sandra (Marion Cotillard) per convincere i suoi colleghi a rinunciare ai bonus aziendali e salvare così il proprio posto di lavoro. Una storia contemporanea, e come sempre calata nelle problematiche di tutti i giorni, per i cineasti belgi Jean-Pierre e Luc Dardenne, che lavorano per la prima volta con la nuova musa del cinema francese (e non solo).

Fabrizio Rongione e Marion Cotillard per i Dardenne: Deux Jours, Une NuitSuo marito sarà interpretato da Fabrizio Rongione, attore belga di origini italiane molto amato dai Dardenne (che lo hanno già voluto in Rosetta, L'enfant, Le silence de Lorna e nell'ultimo Le gamin au vélo) visto anche in Diaz e La prima linea.

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------

---------------------------------------------------------------
 
Deux jours, une nuit, prodotto da  Les Films du Fleuve, società dei fratelli Dardenne, e Archipel 35 (17 ragazze, Sister)  sarà distribuito in Francia da Diaphana e a livello internazionale da Wild Bunch. Le riprese inizieranno questa estate in Belgio.

Mentre attendiamo l'uscita di Nightingale o Low Life, nuovo attesissimo film di James Gray dove l'attrice francese è la protagonista accanto a Joaquin Phoenix e Jeremy Renner (possibile l'anteprima a Cannes 66) e del polar Blood Ties, regia del compagno Guillaume Canet, dove la Cotillard recita accanto a Billy Cudrup, James Caan, Clive Owen, potremmo vederla anche diretta da Benoît Jacquot in Il diario di una cameriera, nuovo adattamento del romanzo di Octave Mirbeau già portato sul grande schermo da Jean Renoir e Luis Buñuel.

Nell'edizione 2013 degli Etoiles d’Or, Marion ha vinto il premio come miglior attrice per la sua performance in De Rouille et d'Os di Jacques Audiard.