LAVORI IN CORSO. The Rock, Hugh Jackman, Michael Bay, Julia Roberts, Lennon

Sono numerosi i progetti che vedono la presenza del vulcanico Dwayne Johnson affacciarsi al ruolo di protagonista assoluto, dall’adattamento Disney di Jungle Cruise all’atteso cine-comic (DC) Black Adam, passando per le mani di Robert Zemeckis. Una pellicola in particolare sta suscitando diverse polemiche, certamente ben più che previste: parliamo del sequel di Grosso guaio a Chinatown, cult indiscusso del 1986 firmato da John Carpenter ed interpretato dall’intramontabile Kurt Russell.
Le perplessità relative al progetto accompagnano la produzione fin dai primi rumors, tanto che Hiram Garcia, presidente della Seven Bucks Productions fondata dallo stesso Johnson che si occupa dello sviluppo, ha tenuto a precisare l’approccio del film che si presenta con tutte le intenzioni di un sequel (come già anticipato) e non di un remake.
Siamo in pieno sviluppo del progetto e l’idea non è quella di rifare Grosso guaio a Chinatown. – ha dichiarato Garcia – Non puoi rifare un classico così, stiamo piuttosto pianificando come far proseguire la storia. Espanderemo l’universo di Grosso guaio a Chinatown. Tutto ciò che è successo nell’originale esiste e ha un suo valore, penso ci sia una sola persona che possa interpretare Jack Burton, Dwayne non ci proverebbe nemmeno. Ci stiamo solo divertendo un mondo. Ci sentiamo piuttosto sicuri della storia che abbiamo cucinato. Quindi: niente remake“.
Precisazioni giunte al fine di stemperare un clima di polemiche difficili da contenere e che fanno presupporre una realizzazione vicina allo spirito dello scorso Jumanji – Benvenuti nella giungla, quindi una strategia lontana dal porsi come rivisitazione di un cult ma, bensì, un approccio nuovo che mantiene immutato il valore del soggetto di riferimento, omaggiandolo nel suo spessore. Ci auguriamo una sana dose di puro divertimento!
——————————————————————————————————————-
Conosciuto per il suo fascino intrigante e per un palese talento più volte accertato, l’australiano Hugh Jackman presta il suo volto ad una pellicola incentrata su una storia politica contemporanea. The front runner infatti ci racconterà la vicenda relativa allo scandalo che colpì i democratici americani nel 1988, quando Gary Hart (interpretato qui da Jackman) fu costretto ad abbandonare la corsa alle elezioni presidenziali a causa di una relazione illecita con Donna Rice. Al suo posto vinse il ticket Michael Dukakis che, come noto, fu sconfitto dal repubblicano George Bush.
Diretto da Jason Reitman, il film è stato scritto dal regista stesso con l’ausilio del politologo Jay Carson e del giornalista Matt Bai, quest’ultimo autore del libro che ha ispirato il film dal titolo All the Truth Is Out: The Week Politics Went Tabloid.
Un caso che ha suscitato non poche controversie relative al morboso interesse dei media nei confronti della vita privata dei personaggi pubblici, con annesse le cause spesso gravi che colpiscono i diretti interessati degli attacchi.
Nel cast troveremo anche Vera Farmiga e J.K. Simmons.
The front runner uscirà nei cinema americani il 21 novembre prossimo, con un’anticipazione al 7 novembre per un numero limitato di sale.

TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

——————————————————————————————————————-
Approderà su Netflix nel 2019 l’atteso Six underground, prima collaborazione tra il colosso streaming e il regista Michael Bay.
Le riprese, che si stanno attualmente svolgendo a Firenze per poi approdare a Taranto, si concentrano su uno script originale ideato dagli autori dei due film di Deadpool, Rhett Reese e Paul Wernick.
Nessuna sinossi ufficiale è stata ancora rilasciata e poche sono le notizie in merito, quel che è certo è la chiara intenzione di Bay nel proporre una pellicola in pieno stile adrenalinico, come noto nella filmografia del regista.
Nel cast Ryan Reynolds, Corey Hawkins, Melanie Laurent, Adria Ariona, Manuel Garcia-Ruffo, Ben Hardy, Lior Raz e Dave Franco.
——————————————————————————————————————-
Una nuova storia drammatica porterà Julia Roberts sul grande schermo il prossimo 20 dicembre.
Il successo relativo allo scorso anno di Wonder, affiancata da Owen Wilson, è stato l’ennesima prova dell’incredibile empatia suscitata dalla Roberts nei drammi familiari, una forte emotività che ora si propone in nuove vesti con Ben is back, per la regia di Peter Hedges.
Il film racconta la storia di un ragazzo di 19 anni che esce dalla comunità di recupero dove sta cercando di disintossicarsi e torna a casa per passare il Natale insieme alla famiglia. Sua madre lo accoglie a braccia aperte, ma le 24 ore che seguono si rivelano piuttosto turbolente e mandano in crisi la donna, che deve vedersela anche con la figlia Ivy, piuttosto diffidente nei confronti del fratello.
Accanto all’attrice troveremo Lucas Hedges, figlio del regista e promettente attore già noto per Manchester by the sea e Lady Bird. Nel cast anche Kathryn Newton.

TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

——————————————————————————————————————-
In conclusione è doveroso segnalare un evento irrinunciabile che sarà nelle nostre sale l’8-9-10 ottobre: Imagine, film del 1972 diretto da John Lennon e Yoko Ono è stato rimasterizzato in 4k in tutta la lucidità sperimentale e psichedelica dell’idea originaria partorita dai due artisti.
Il film, girato dalla coppia principalmente durante il 1971 nella residenza britannica dell’epoca, la magione in stile Tudor Tittenhurst Park ad Ascot, era inizialmente rivolto alla televisione. Tutti i brani dell’album Imagine sono inclusi nella colonna sonora, come anche le canzoni Mrs. Lennon e Don’t Count the Waves, presenti nell’album di Yoko Ono Fly.
Costituito principalmente da una serie di video musicali inframezzati da alcuni spezzoni documentaristici sulla vita di Lennon e Yoko Ono insieme, nonchè qualche siparietto umoristico di fantasia, il notevole “cast” è l’elemento che caratterizza principalmente la pellicola: vediamo difatti comparire i Beatles al completo, impegnati in ruoli spesso grotteschi, ma anche personalità come Fred Astaire, Andy Warhol, Dick Cavett, Jack Palance e Jonas Mekas.
Momenti di fiction a riprese reali divengono protagonisti di un giorno qualunque nella mistica, visionaria, psichedelica vita di John Lennon e Yoko Ono, in quello che, ribadiamo, è un appuntamento cinematografico assolutamente da non perdere!

TRAILER:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"