REFERENDUM: INLAND EMPIRE miglior film del decennio per la redazione di Sentieri selvaggi

INLAND EMPIRE David LynchCLASSIFICA REDAZIONALE DEI MIGLIORI FILM DEL PRIMO DECENNIO DUEMILA

1. INLAND EMPIRE di David Lynch 10 voti

2. Mulholland Drive di David Lynch 9 voti

3. Nemico pubblico di Michael Mann 8 voti

4. Two lovers di James Gray 7 voti

5. Avatar di James Cameron e Mystic River di Clint Eastwood 6 voti

6. Gran Torino di Clint Eastwood 5 voti

7. Miami Vice di Michael Mann e The Wild Blue Yonder di Werner Herzog  4 voti

8. Million Dollar Baby di Clint Eastwood, The Village di M Night Shyamalan, Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino, Collateral di Michael Mann, Il petroliere, P.T. Anderson 3 voti

9. Big Fish di Tim Burton, Changeling di Clint Eastwood, Ferro 3 di Kim Ki Duk, Invictus di Clint Eastwood, Wall-e, A tempo pieno di Laurent Cantet, Arca russa di Alexanders Sokurov, Zodiac di David Fincher 2 voti

2046, Wong Kar-Way


Debito di sangue di Clint Eastwood,

E venne il giorno, di M Night Shyamalan,

Elephant, di Gus van Sant

Grizzly man, di Werner Herzog

Guida per riconoscere i tuoi santi di Dito Montiel

Il Divo, di Paolo Sorrentino

Il regista di matrimoni, Marco Bellocchio

In the mood for love, di Wong Kar-wai 

Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo, di S. Spielberg 

Infernal affairs,

Inside Man

Into the wild

Kill Bill

King Kong

La città incantata

La felicità non costa niente, di Mimmo Calopresti

la guerra dei mondi 

La nobildonna e il duca

La terra dei morti viventi

Lettere da Iwo Jima, di Clint Eastwood

L'imbalsamatore, di Matteo Garrone

Mad Detective di Johnnie To e Wai Ka-Fai

Marie Antoinette, di Sofia Coppola

Match Point, di Woody Allen

Melancholia, LAV DIAZ

MILLENNIUM MAMBO Hou Hsiao-hsien

Moonlight mile, di B. Silberling  1963

Nel paese delle creature selvagge

Old boy

Primavera, estate, autunno, inverno e ancora primavera

Reign Over Me, Mike Binder

Se mi lasci ti cancello

Sparrow

Speed Racer” di Andy & Lana Wachowski

Spider

STAR WARS III – LE VENDETTA DEI SITH

The Hurt Locker

The Manchurian Candidate di Jonathan Demme (2004)

The wrestler

Time and Tide” di Tsui Hark,

Tokyo sonata K. Kurosawa 

UP

Vincere

VITAL  SHINYA TSUKAMOTO

Watchmen Z. Snyder 1966

YI YI Edward Yang, 1 voto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 NON HA VOTATO: SIMONE EMILIANI

26 commenti

  • Michele Centini
    Avatar

    5 Film dal 2001 al 2010? Vediamo un po':Moulin Rouge! InceptionIl Signore degli Anelli- La trilogiaL'ignoto spazio profondoZodiac

  • Michele Centini
    Avatar

    Ho sbagliato volevo dire:
    Moulin Rouge! Inception Il Signore degli Anelli- La trilogia L'ignoto spazio profondo Zodiac

  • Avatar

    Nemmeno UNO che avesse inserito la Trilogia del Signore degli Anelli… mi sorprende e mi delude tantissimo. È l'esempio di miglior blockbuster del decennio, come fate a lasciarlo fuori????

  • Avatar

    …c'è addirittura "La felicità non costa niente" di Calopresti… un film essenzialissimo per tastare la qualità del decennio…!

  • Giacomo Calzoni
    Avatar

    @ digi: di Peter Jackson c'è King Kong, che da solo vale 10 trilogie del Signore degli anelli…

  • Avatar

    Sembrate votati a leggere gli anni zero come si è spesso fatto con i 60. Considerando le opere più interessanti quelle di chi aveva dato il meglio nei decenni precedenti.
    La vostra è un classifica noiosa e prevedibile. Priva di soprese e proposte. È lo è così tanto che anche rovesciando lo schermo o mettendosii a testa in giù a far finta che il fondo sia la testa risulta comunque scontata:
    1)YI YI Edward Yang
    2)Watchmen Z. Snyder
    3)VITAL SHINYA TSUKAMOTO

  • Michele Centini
    Avatar

    Concordo in pieno, classifica noiosa e prevedibile. Si può pensare quello che si vuole sull'aura mediocritas di Calopresti (uno dei peggiori registi di sempre), su Lynch, su Gray e anche sugli inutili War of the wordls e Indiana Jones 4 (gli Spielberg meno necessari di sempre). E' facoltativo. Ma pensare che The happening di Shyamalan sia un'opera d'arte è veramente da ridere. Con Mark Walbergh che fa la figura del fesso parlando con una pianta sintetica! Oppure quando, nel bel mezzo dell'azione, pronuncia davantia Zooey Deschanel battute fuori luogo, e lei lo guarda con l'aria completamente smarrita come per dire "Mark, ma che diavolo stai dicendo?!". A Shyamalan hanno dato il Razzie Award per quella "cosa" obnibulante e oleosa che era Lady in the water. E io che credevo fosse un GENIO dopo aver visto un grande film come The Village. Quanto mi sono sbagliato! Nolan lo sovrasta di almeno 10 spanne. Che genio.

  • Avatar

    …"quella cosa obnibulante e oleosa di Lady in The Water" è semplicemente un film costruito da purissime e infantili emozioni, cinema purissimo, riappropriazione dell'immagine cinematografica primigenia, scevra da ogni zavorra di freddo intellettualismo nolaniano che fa gridare al "genio" chi ha bisogno delle rassicuranti protezioni degli Alti Predicati…Shyamalan sempre!…

  • Avatar

    Grande Serpico! ci vorrebbero più poliziotti dell'immaginario come te, contro quei malviventi dello sguardo che adulano quel falso di Nolan. E poi Calopresti è uno dei migliori registi italiani, e non a caso oggi fa soprattutto documentari. Come si puo' trovarsi d'accordo o in disaccordo su una classifica con decine di voti diversi? Che poi sentieri abbia un "cuore lynchiano" basta ricordare la loro storia, non era proprio su Lynch il primo libro da voi editato?

  • Avatar

    Mamma mia, che sceneggiata in alcuni commenti! Ancora ad attaccarsi su queste fesserie! Ma perché questi non se ne vanno su 35mm.it???

  • Michele Centini
    Avatar

    Infantili emozioni, già, proprio vero, giustissimo, infatti se bastassero le infantili emozioni a fare il cinema, allora tutti farebbero cinema, anche Agniezska Holland e Lasse Hallstrom. Nolan è gelido? Gelido non significa niente, anche Herzog può sembrare gelido a prima vista. Anche Kubrick era gelido, anzi spietato, quasi crudele. Ma tra un The happening e un The prestige c'è la differenza tra un cinema povero (quasi comunista, infatti su Sentieri Selvaggi lo dissero di Lady in the water che era un film sulla "comunità") e un cinema bifronte-langhiano-nerissimo, che crea il senso della vertigine. Anche il Mario Merolone (Lacrime Napulitane) si è messo a dire fesserie?

  • Michele Centini
    Avatar

    Domanda: perché Calopresti è uno dei migliori registi italiani?
    Calopresti ha girato questi film e non solo: La felicità non costa niente, Preferisco il rumore del mare, La fabbrica dei tedeschi. Credo di non averne visto nemmeno uno. Preferisco il rumore del mare ho tentato anche di vederlo, ma ho smesso dopo 10 minuti circa.

  • Avatar

    I love Mario Merola. Herzog gelido? Cinema comunista? Jesus 😀 Nolan non è gelido, semplicemente pensa che una scrittura/struttura basti per fare cinema. Grazie Lynch, per tutti i tuoi amorosi incubi.

  • Avatar

    Caro Michele, prima vedili i film di Calopresti perchè si nota troppo che non sai di cosa parli. Quanto al film di Nolan, il problema che sia gelido o no e' fuorviante. E' un film congegno buono per chi al cinema, enella vita, ha preso la sua parte emozionale e l'ha riposta in un baule. In cantina…

  • Avatar

    @Giacomo Calzoni: "di Peter Jackson c'è King Kong, che da solo vale 10 trilogie del Signore degli anelli…" se è ironia condivido, altrimenti è solo una stupida provocazione.

  • Giacomo Calzoni
    Avatar

    Nè ironia, nè provocazione…

  • Avatar

    a giudicare dai commenti piccati ha fatt obene Simone Emliani a non votare. ma è possibile che la gente non sappia esprimere opinioni senza provocare o insultare? ecchecc….

  • Avatar

    Beh allora quell'affermazione fa ridere perchè senza dubbio King Kong non vale nemmeno una volta tutta la Trilogia.

  • Avatar

    – Solo i gonzi non hanno dubbi.
    – Ne sei sicuro?
    – Non ho alcun dubbio

  • stefano locati
    Avatar

    Tutte le classifiche sono noiose e prevedibili, sempre. Sono i commenti che dovrebbero esserlo un po' meno, forse. 🙂
    La trilogia del signore degli anelli… chissà. Ma nella versione Extended, che non è andata al cinema. King Kong è oltre, comunque.
    Poi le mie scelte sarebbero state diverse, se non fossero state limitate a quanto uscito in italia. Voglio dire, Noriko's Dinner Table!
    Per il nuovo decennio speriamo che muoiano anche gli eterni dualismi. O Shyamalan O Nolan…? Ma è davvero così?

  • Avatar

    "O Shyamalan O Nolan…?" ma io direi anche nessuno dei due. E lascerei da parte la purezza primigenia e il comunismo, il genio e Lang. Sono dei secchioni che pensano di poter fare film con una formula.
    Al di la di questo resta un classifica noiosa perchè fatta da nomi di registi dell'altro secolo. Un secolo altro rispetto al nostro tempo. E il decennio passato è stato il migliore dagli anni 70.
    Le classifiche saranno pure tutte noiose come dice qualcuno ma questa fa sembrare spumeggianti quelle di altre testate ammuffite: chaiers, les inrocks, guardian, sight&sound. Persino quelli di film comment sono riusciti a fare di meglio.

  • Avatar

    @frears: solo i gonzi non hanno dubbi, solo ai fessi si dà ragione, mi sono seduto dalla parte del torto perchè gli altri posti erano occupati, non ci sono più le mezze stagioni.. eh si che la verità è relativa.

    Tenetevi King Kong e i film che vi fanno sentire più intelligenti.

  • Avatar

    @Sicuri?: che film del nuovo secolo hanno messo quelli di cahiers, les inrocks, guardian, sight&sound e film comment? Stiamo sempre ad elogiare gli altri, per una volta che abbiamo una rivista di cui andare orgogliosi all'estero…l'unico neo di questa classifica mi appare l'assenza di film "non americani". Possibile che in dieci anni non si è prodotto un capolavoro nel resto del mondo?

  • Giacomo Calzoni
    Avatar

    Quello delle classifiche è un gioco, e come tale va inteso. Poi può piacere o no, trovare d'accordo o meno. E nessuno può dichiararsi esente da critiche o, diciamo, "contestazioni", ci mancherebbe: ma noi ci mettiamo, se non la faccia in senso stretto, almeno il nome e cognome. Sparare a zero nascosti dietro un nick invece è molto più facile…

  • Avatar

    IN THE MOOD FOR LOVE
    VINCERE
    INTO THE WILD
    CHE ORA E' LAGGIU?
    IL PETROLIERE

  • Avatar

    Per carità, e chi gli elogia quei giornali. Ho detto io stesso che sono delle vecchie muffe. Eppure, nel loro essere vetusti, non hanno potuto fare a meno di segnalare qualcosa di meglio dei nostri selvaggi. Quelle dei chaiers e di les inrocks erano abbastanza conservatrici ma avevano il bene di essere "solide" e comunque più aperte di questa. S&S ha scelto una strada diversa. Quella dei film più rappresentativi. Una scelta forse meno coraggiosa ma almeno riuscita. Quella del guardian è abbastanza ridicola. Devo amettere, a livello di proposte, anche peggio di questa. Però almeno è ricca di commenti per ognuno dei cento film scelti. In quel modo la vetta diventa meno importante e c'è qualche stimolo in più da seguire . Quella di film comment se si escludono i primi 3 posti non è malaccio.Insomma niente di eccezzionale. Ma meglio di una lista di conferme delle passioni meno originali e visionarie dei redattori di una webzine.E poi, dai, chi è che spara a zero? Vi si vu …