15° Festival del Cinema Europeo: tutti i Premi

Si è conclusa l'edizione numero 15 del Festival del Cinema Europeo, tenutasi a Lecce. Nella competizione dei 10 lungometraggi europei prevale il film georgiano Blind Dates che riceve il massimo riconoscimento, l'Ulivo d'oro.

 

Per le altre categorie della stessa competizione i premi saltano da un angolo ad un altro di un' Europa cinematograficamente unita, oltre i confini politici dell'Unione, dalla Russia alla Finlandia, passando per la Danimarca e la Svizzera, toccate Germania e Olanda più di una volta con Lifelong che consegue il Premio S.N.G.C.I. per il Miglior Attore Europeo e il Premio Speciale della Giuria entrambi attribuiti all’attrice Defne Halman. Poi il Premio Mario Verdone assegnato a Zoran – Il mio nipote scemo del friulano Matteo Oleotto, nato da una sinergica coproduzione italo-slovena.

 

Nel concorso Puglia Show, appositamente dedicato ad un regista pugliese, si distingue Viatempioantico di Michele Alberto Chironi, mentre il premio Emidio Greco, indirizzato ad un giovane autore italiano (max 30 anni) per il suo talento nella realizzazione di un cortometraggio, è stato assegnato a Cristina Picchi per il suo Zima.

 

 

 

 

 

 

Tutti i premi:

- Ulivo d’Oro al Miglior Film a Blind Dates di Levan Koguashvili (Georgia, 2013).

- Premio per la Migliore Fotografia a Winter Journey di  Lubov Lvova & Sergey Taramaev (Russia 2013, 95’).

- Premio per la Migliore Sceneggiatura a Macondo di Sudabeh Mortezai (Austria, 2014).

- Premio Speciale della Giuria al film One of a Kind (Francia, 2013) per l’attore Gregory Gadebois e al film Lifelong (Turchia, Germania, Olanda 2014) per l’attrice Defne Halman.

- Premio S.N.G.C.I. per il Miglior Attore Europeo a Defne Halman protagonista femminile del film Lifelong (Turchia, Germania, Olanda 2014).

- Premio Cineuropa assegnato dalla giuria composta da Guillaume Calop (General manager Les Arc Film Festival), Valerio Caruso (Cineuropa Director) e Domenico La Porta (Cineuropa Editor), a Macondo di Sudabeh Mortezai (Austria, 2014).

- Premio FIPRESCI assegnato da una giuria internazionale di critici cinematografici (Margarita Chapatte, Gianlorenzo Franzi e Tatiana Rosenstein), a Letter to the King di Hisham Zaman (Norvegia, 2014).

- Premio Officine Lab al migliore attore non protagonista a Jari Virman per il film Concrete Night (Finlandia, Svizzera e Danimarca 2013).

Il premio in denaro di 5000 euro è stato assegnato September di Penny Panayotopoulou (Grecia, Germania 2013).

 

PUGLIA SHOW

Il vincitore è Michele Alberto Chironi per Viatempioantico.

La giuria presieduta da Bruno Torri e composta da Jacopo Chessa e Catia Dottori ha assegnato a Chironi il Premio CNC, il Premio AUGUSTUS COLOR e il Premio di mille euro, offerto dalla Contessa Maria Josè Petruzzi di Pietroforte. Menzione speciale a Grazia Tricarico per Mona Blonde.

 

PREMIO EMIDIO GRECO

A Cristina Picchi per Zima (Russia 2013)

 

(m.t.s)