LAVORI IN CORSO. Paolo Virzì, Guadagnino, Pessoa, Vivien Leigh, Morgan Freeman

Cresce l’attesa per Ella & John – The Leisure Seeker, ultimo lavoro di Paolo Virzì presentato con successo allo scorso Festival di Venezia e in uscita nelle sale il 18 gennaio 2018. Nel frattempo il regista è tornato sul set con il nuovo Notti Magiche, una “commedia – noir” ambientata a Roma nell’estate dei mondiali di calcio del 1990 e che vede protagonisti gli esordienti Mauro Lamantia, Giovanni Toscano e Irene Vetere nel ruolo di tre giovani aspiranti sceneggiatori.
Ad ampliare il cast ci pensano numerosi talenti ben noti, da Giancarlo Giannini a Roberto Herlitzka, per continuare con Paolo Bonacelli, Ornella Muti, Marina Rocco, Andrea Roncato, Giulio Scarpati, Emanuele Salce, Giulio Berruti, Ludovica Modugno, Ferruccio Soleri e Simona Marchini.
Si tratta di una commedia che è anche un noir – afferma Virzì – un noto produttore cinematografico viene trovato morto nelle acque del Tevere, i principali sospettati dell’omicidio sono tre giovani aspiranti sceneggiatori. In una nottata al Comando dei Carabinieri viene ripercorso il loro viaggio trepidante, sentimentale ed ironico nello splendore e nelle miserie dell’ultima stagione gloriosa del Cinema Italiano”.
Prodotto da Marco Belardi per Lotus Production con Leone Film Group e Rai Cinema, Notti Magiche uscirà nelle sale italiane nel 2018 distribuito da 01 Distribution.
——————————————————————————————————————-
Arriverà nelle sale il prossimo febbraio Chiamami col tuo nome, film di Luca Guadagnino già confermato come grande promessa per l’anno a venire.
Dopo aver girato numerosi festival internazionali da Berlino, Londra, Sidney, New York e Toronto, la pellicola ha registrato un alto successo di pubblico e critica classificandosi come uno dei lavori più attesi nelle sale cinematografiche.
Tratto dall’omonimo romanzo di André Aciman, il film racconta un’estate italiana in cui il giovane Elio (Timothée Chamalet) vivrà le sue prime esperienze sentimentali dopo l’incontro con uno studente americano, Oliver (Armie Hammer). A completare il cast troviamo Michael Stuhlbarg, Amira Casar e Esther Garrel.
A proposito del film Guadagnino ha dichiarato: “Non voglio che venga percepito come un’opera iper-intellettuale ma come una tenera storia d’amore. Vorrei che emozionasse il pubblico, come una scatola di cioccolatini“.

IL TRAILER:

——————————————————————————————————————-
Appena terminate le riprese de Il banchiere anarchico, tratto dall’omonimo romanzo di Fernando Pessoa che per la prima volta viene adattato al grande schermo.
Diretto ed interpretato da Giulio Base con la partecipazione di Paolo Fosso, il film (come il racconto) mette in scena un dialogo platonico tra un ricchissimo banchiere (Base) e una sua vecchia conoscenza (Fosso), nella sconvolgente logica dell’arco esistenziale di un giulio-base-8plutocrate e dello schiacciante potere del denaro che lo ha trasformato dall’essere un semplice anarchico in uno spietato finanziere, “pur rimanendo anarchico“, almeno da come si descrive il protagonista.
Prodotto da Agnus Dei Production in collaborazione con Rai Cinema e coprodotto da Solaria Film e Alberteam Group, il film è stato girato a Cinecittà a cura di un grande estimatore del noto autore: scritto dal poeta portoghese nel 1922 e tradotto in più di cento lingue in tutto il mondo, da oltre trent’anni Giulio Base si dedica all’amore e allo studio della sua poetica.
——————————————————————————————————————-
L’intramontabile star di film come Via col vento e Un tram che si chiama desiderio, Vivien Leigh, torna a vivere sul grande schermo. Saranno gli sceneggiatori Michael Zam e Jaffe Cohen a riportare la celebrità in pellicola con un biopic dal titolo Vivien Leigh: A Vivien_Leigh_Gone_Wind_RestoredBiography, tratto dall’omonimo testo di Hugo Vickers.
Già autori del serial Feud: Bette and Joan, dove si raccontava la faida tra Bette Davis e Joan Crawford durante la lavorazione di Che fine ha fatto Baby Jane?, Zam e Cohen si concentreranno sul periodo del matrimonio con Laurence Olivier, dal 1940 al 1960.
L’attrice britannica, che soffriva di disturbi bipolari, morì nel 1967 a 53 anni per tubercolosi. Ancora non è noto il volto di chi ne farà le veci per questo atteso biopic, è chiaro che sarà sicuramente una missione ardua esserne all’altezza.
——————————————————————————————————————-
Terminiamo con l’annuncio di un altro biopic, di tutt’altra specie. Parliamo di un film che racconterà le vicende di Colin Powell, Segretario di Stato durante il governo Bush dal 2001 al 2005 e primo africano a ricoprire tale carica.
Per questo ruolo è stato scelto un interprete d’eccezione, ovvero il pluricandidato agli Oscar Morgan Freeman.Morgan-Freeman
Diretto da Reginald Hudlin (Marshall) il film si incentrerà sul discorso pronunciato da Powell nel 2003 alle Nazioni Unite per dare supporto al governo Bush nel destituire Saddam Hussein.
Prodotto da Hyde Park’s Prya Amtraij, Addison Mehr e la Freeman Revelations, la sceneggiatura è affidata a Ed Whitworth.