Directors Guild of America 2024: i vincitori

Cristopher Nolan vince il premio alla miglior regia per Oppenheimer e forse ipoteca un premio ai prossimi Oscar. Riconoscimenti anche per The Last Of Us e The Bear. Miglior esordiente Celine Song

--------------------------------------------------------------
MASTERCLASS DI REGIA ONLINE CON MIMMO CALOPRESTI DAL 5 MARZO

--------------------------------------------------------------

Sabato sera al Beverly Hilton si è svolta la 76ª edizione dei Directors Guild of America, presentata da Judd Apatow.

--------------------------------------------------------------
10 ANNI SENZA PHILIP SEYMOUR HOFFMAN 2014/2024

--------------------------------------------------------------

Il premio principale per la Miglior Regia dell’anno è andato a Christopher Nolan per Oppenheimer, occorrenza che consolida la sua posizione come frontrunner alla vittoria dell’Oscar ai prossimi Academy Awards. I premi della DGA hanno infatti spesso anticipato molte volte i film, che nello stesso anno, avrebbero vinto i maggiori premi agli Oscar. Anche l’anno scorso l’Academy ha assegnato il suo trofeo più importante ai Daniels per Everything Everywhere All at Once, e Daniel Kwan e Daniel Scheinert hanno vinto l’Oscar un mese dopo, confermando il trend.

Celine Song, regista dell’indie A24 Past Livespiccolo caso del cinema indipendente dell’annata appena passata, è stata invece premiata come miglior esordiente dell’anno.

Spostandoci sulla serialità televisiva, invece, Christopher Storer  ha vinto il premio per la miglior regia in una serie comedy per l’episodio Fishes della seconda stagione di The Bear. Invece il premio alla regia per la miglior serie drammatica è andato a Peter Hoar, autore di The Long Long Time, terzo episodio di The Last of Us di HBO.

Sarah Adina Smith è stata invece premiata per la miglior regia di una Miniserie Tv per il suo lavoro sull’episodio Her and Him della serie Apple Lezioni di Chimica. 

Per la regia del  miglior documentario televisivo quest’anno il vincitore è stato Mstylav Chernov, con 20 days at Mariupol, cronaca senza filtri dell’invasione russa in Ucraina.

David Nutter, veterano della televisione, ha ricevuto invece il premio alla carriera nella categoria Regia televisiva. Nutter ha diretto 24 pilot (21 dei quali sono diventati serie) e ha diretto circa 1.500 ore di programmazione televisiva, da Game of Thrones a E.R. – Medici in prima linea – e X-Files.

Qui per vedere l’elenco di tutti i premi.

----------------------------
AUTORI E STILI DI REGIA, UN CORSO ONLINE DELLA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI, DAL 27 FEBBRAIO

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative


    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *