LETTE E… RIVISTE – Le riviste di cinema da tutto il mondo (estate 2008)

Epd_FilmQuesto mese sguardo su epd Film, Fotogramas, Cineaste, Screen, Cahiers du Cinema, Screendaily International

Epd_FilmChristian Bale: un uomo per le ore più buie. Questo il verdetto di epd-Film, che inquadra il profilo dell’attore osannato dalla critica per la sua ultima interpretazione nei panni del miliardiario Bruce Wayne, segretamente mascherato durante le oscure notti di Gotham. Ancora più oscura la materia di cui si compone la bomba atomica, protagonista di tante pellicole viste al cinema, passate in rassegna dalla rivista tedesca. Cinema popolare invece quello cinese, cinema delle masse, al centro di un puntuale approfondimento che si spinge nei viali cinematografici della Repubblica asiatica alla ricerca delle sue giovani e battagliere registe, per poi seguire le orme “rosse” fin nel cuore della Germania, ad Arnoldshain. Primo piano dedicato a Patricia Clarkson, l’attrice nominata agli Academy Award nel 2004 per Schegge di April e un ultimo saluto all’artista dei “mostri” Stan Winston, allo sceneggiatore e regista francese Jean Delannoy e alla ballerina di Holywood Cyd Charisse. In chiusura uno sguardo alla rubrica itinerante in giro per l’Europa dei festival, che questa volta fa tappa al 26esimo Film Festival di Monaco e al 62esimo Edinburgh International Film Festival.

--------------------------------------------------------------------
Torna il BLACK FRIDAY di SENTIERI SELVAGGI


-----------------------------------------------------

 

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

http://www.epd-film.de/33184.php

 

Fotogramas

Chi è Angelina Jolie? Lunatica dark, madre modello o bomba sexy? La risposta di Fotogramas è nel numero di agosto, che “scopre” l’affascinante killer di Wanted e guida i lettori attraverso una vacanza di cinema, da un lato all’altro del globo in 22 film, fino allo spazio animato della Pixar di Wall-E. E mentre il Joker di Heath Ledger deride lo statuario Batman di Christian Bale, le olimpiadi di Pechino conquistano l’attenzione della rivista spagnola, dando il via ad una particolarissima competizione di 10 attori in lotta per l’oro. L’offerta estiva continua con la musica di Mamma Mia! e l’ABBA mania e allora tutti a ballare! Non mancano nemmeno le attrazioni per i più esigenti. Il pacchetto avventura comprende un viaggio con Brendan Fraser e il suo coraggioso figliolo, fra risate, cazzotti e maledizioni, destinazione Mummia 3, oltre ad una gita in disco volante, per conoscere la soluzione di 13 misteriosi X-Files indagati dai detective Mulder e Scully e cominciare a credere. Basterà mantenere la rotta grazie ai 9 astri nascenti di Hollywood.

                                                                                                                   

http://www.fotogramas.es/En-la-Revista

 

CineasteManuel de Oliveira ed il suo “cinema etico” al centro del numero estivo di Cineaste. Lo speciale della rivista quadrimestrale dedicato al regista portoghese, accosta all’intervista articoli di approfondimento volti a rintracciare gli aspetti caratteristici del suo “sguardo”, focalizzando l’attenzione sull’intramontabile Belle Tojours. Fa compagnia ad Oliveira Alex Gibney, vincitore dell’Oscar 2008 per il miglior documentario Taxi to the Dark Side: quale occasione migliore per parlare del potere della verità? L’intervista a Ramin Bahrani sposta il raggio d’azione dell’analisi scritta all’interno del suo cinema iraniano e del suo personale spazio, esibito con successo a Cannes nel 2007, con il suo Chop Shop. Un Festival che non ha più bisogno di presentazioni quello di Cannes, ricco e potente com’è. "Cineaste" ragiona proprio su soldi e potere, al centro delle innumerevoli manifestazioni dedicate alle meraviglie del grande schermo e accoglie l’onda del cinema tedesco contemporaneo, seguendo l’invisibile scia tracciata dalla scuola di Berlino al Pesaro Film Festival.

 

http://www.cineaste.com/index.htm

 

ScreenDistribuito dall’Express Group, Screen, settimanale di grande formato dedicato all’entertainment, è considerato in India come la fonte più autorevole e completa del settore. A riprova del carattere internazionale della rivista, l’ultimo numero propone tra i numerosi argomenti uno spazio dedicato al 5° Bollywood and Beyond Festival di Stoccarda, manifestazione annuale incentrata sulle produzioni cinematografiche di origine indiana. Apre invece le porte alla promozione in terra americana Balu Mahendra, regista del sud dell’India, presto nelle sale con Anal Katru che segna il ritorno al cinema di lingua tamil dell’attrice Tabu, dopo il successo hollywoodiano de Il destino del nome dell’indiana Mira Nair. Nuovo progetto anche per Rituparno Ghosh, giovane regista del Bengala acclamato dalla critica in patria e fuori, oggetto di un’intervista orientata sui suoi film e sulle connessioni con Bollywood. Non mancano le recensioni di pellicole di tutti i generi, dall’avventuroso Mission Instanbul dell’indiano Apoorvia Lakhia, alla commedia Money Hai Toh Honey Hai di Ganesh Acharya.

 

http://www.screenindia.com/print/

Cahiers_du_CinemaI Cahiers du Cinema scelgono Louis Garrell per la copertina del bimestre luglio-agosto. Al figlio del famoso regista Philippe Garrell, per cui ha recitato nell’ultimo La frontiera dell'alba passato a Cannes 61, il magazine francese dedica un’ampia intervista. Ad essa si affianca la “conversazione critica” con i fratelli Dardenne, che chiude il capitolo Cannes. Doveroso l’omaggio a Dino Risi, così come uno sguardo al cinema filippino, ormai sempre più presente nei festival mondiali. Un po’ di storia in compagnia dei creatori della Golden Harvest, casa di produzione e distribuzione cinematografica con sede ad Hong Kong e insieme a Douglas Trumbull, supervisore degli effetti speciali tra i tanti per 2001: Odissea nello spazio, Incontri ravvicinati del terzo tipo e Blade Runner. Storia recente invece, quella dello sciopero degli sceneggiatori, ancora sotto i riflettori dei media, mentre il mondo è in vacanza. Niente di meglio perciò, di un elenco di film per viaggiare sulle onde di 45 titoli segnalati dalla rivista, mentre già si pensa al prossimo numero.

 

http://www.cahiersducinema.com/site.php3Screendaily International

Tutti i vantaggi del grande schermo in 3 dimensioni sull’ultimo numero di Screendaily International. Il settimanale d’informazione del business cinematografico sceglie la cosiddetta terza via per la sua copertina, esaminando i vantaggi del 3D per l’industria internazionale del settore. Un’innovazione tecnologia perciò, che non sembra neppure sfiorare un’icona festivaliera come quella dell’imminente Locarno agostano, di cui il magazine è pronto ad offrire la lista completa dei must-see films da non perdere. Chissà poi come farà David Parfitt, vicepresidente del BAFTA, per 20 anni produttore teatrale e cinematografico (vincitore dell’Oscar 1999 per Shakespeare in Love), ad ottemperare ai suoi impegni, essendo ora impegnato come produttore di A Bunch of Amateurs, il film con Burt Reynolds in fase di post-produzione. In attesa di saperlo, meglio dare un’occhiata al BRITDOC, per scoprire tutta la “verità” sui frequentatori del festival documentaristico appena conclusosi al Keble College Di Oxford.

http://www.screendaily.com/

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7


LETTE E… RIVISTE – Le riviste di cinema da tutto il mondo (estate 2008)

Total_FilmQuesto mese sguardo su Total Film, Cinema, Cinefex, Filmkrant, Creative Screenwriting, Show

Total_FilmOmaggio in nero per Total Film, deciso a celebrare il ritorno del più grande eroe del cinema con una bat-copertina che non lascia dubbi sul contenuto delle principali rubriche del mese. Il pipistrello di Gotham non è però l’unico protagonista dell’estate afosa della “modern guide to movies”. Insieme a lui, una sfilata di eroine del fumetto sotto i riflettori, con ospiti d’eccezione del calibro di Mark Millar, Frank Miller e Alan Moore. Se il mondo dei personaggi su carta non dovesse proprio fare per voi, la scelta cadrà sull’intervista esclusiva a Ben Stiller, o sul flashback costruito attorno a Charlie Sheen. Se non siete ancora stanchi di correre da un lato all’altro del globo-cinema potete lanciarvi a capofitto nell’approfondimento dedicato ad X-Files e agli investigatori cult dell’ignoto Mulder e Scully o bervi tutto d’un fiato lo speciale Get Smart con l’impacciato agente segreto Steve Carell. A meno che non vogliate seguire lo 007 Daniel Craig in giro per le location di Quantum of Solace

--------------------------------------------------------------------
Torna il BLACK FRIDAY di SENTIERI SELVAGGI


-----------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------
RIFF AWARDS 2020

---------------------------------------------------------------------

http://www.totalfilm.com/

 cinema

Heisser als der Sommer: più calda dell’estate. Si annuncia così la programmazione cinematografica estiva per Cinema, che dà un’occhiata ai titoli principali e alle star protagoniste delle pellicole in arrivo nei prossimi giorni. Tra questi, la action-comedy Hancock, orgogliosa di presentare “l’eroe ubriaco” interpretato da Will Smith, appena riposatosi dopo le recenti fatiche da ultimo uomo di Io sono leggenda. Attenzione poi all’apparente dormiveglia dell’esercito vecchio di 2000 anni, pronto ad essere risvegliato per il ritorno in grande stile della Mummia 3, o alle performance artistiche dell’ex Bond Pierce Brosnan, intento a cantare e ballare per la trasposizione cinematografica del musical degli ABBA permanentemente nei teatri di Broadway Mamma mia. In dettaglio le storie di Sienna Miller, da animale da party londinese ad attrice drammatica e di Vin Diesel, di nuovo sulla cresta dell’onda con il thriller Babylon A.D. Pioggia rinfrescante di notizie flash, dal ritorno di Ian McKellen/Gandalf, all’horror in cantiere per Wim Wenders e di dvd, dal thriller alla commedia. Estate: istruzioni per l’uso.

 

http://www.cinema.de/

 

CinefexIl numero 114 di Cinefex punta sui supereroi della Marvel. Ancora una riflessione su Iron Man e la sua armatura volante, frutto del lavoro congiunto dello Stan Winston Studio alle prese con la parte meccanica della supertuta, della Industrial Light and Magic e di The Orphanage, responsabili degli strabilianti effetti visivi, supervisionati da John Nelson. Spetta invece a Kurt Williams vegliare sull’ultima incarnazione cinematografica di Hulk, la muscolosa creatura verde protagonista dei fumetti, riportata in vita sul grande schermo dal “progettista di creature” Aaron Sims e guidata scena dopo scena da Louis Leterrier. Torna in sala anche Andrew Adamson, con il secondo capitolo della favola immaginata dal coevo di Tolkien, C.S.Lewis, protagonista il principe Caspian: personaggi ed ambientazioni fantasy brand new dati alla luce da The Moving Picture Company, Framestore e Weta Digital, tutti calati nel “realismo” costruito dal gruppo KNB EFX e dalle miniature della Weta Workshop. Infine, la formula alla base dell’universo di Speed Racer messa a punto da Digital Domain, BUF Compagnie, CafèFX e tante altre.

 

http://www.cinefex.com/back_issues.html

 

Filmkrant"Fare cinema significa rischiare”, questa l’idea del regista di L'heure d'été, Olivier Assayas, intervistato in esclusiva da Filmkrant. L’ultimo numero del bimestrale olandese mescola tempi e personaggi del cinema di oggi e di ieri, parlando delle gesta dell’eroico Gengis Khan attraverso le immagini del russo Sergej Bodrov, dando un’occhiata all’ultimo capitolo della trilogia sperimentale dell’ungherese György Pálfi, successivo ai primi due Hukkle e Taxidermia, celebrando il ritorno di Kimberly Peirce con Stop-loss, a nove anni da Boys don’t cry. Ricchissima la sezione estiva dedicata dal Filmmuseum di Amsterdam, alle pellicole colpevolmente mai mostrate al cinema prima, presentata nel magazine con attenzione ed una punta d’orgoglio. Tra i titoli del programma la piacevole sorpresa al festival di Rotterdam 04:30 di Royston Tan, Keane di Lodge Kerrigan, le vite straordinarie dei tre protagonisti di Small Gods di Dimitri Karakatsanis e la versione Tailandese del Il flauto magico di Mozart Syndromes and a Century, proibito in patria.

http://www.filmkrant.nl/av/org/filmkran/home.html

Creative ScreenwritingTutta la verità possibile sul fortunato “marchio” X-Files, saltata fuori dagli archivi storici degli scrittori Chris Carter e Frank Spotniz, in vena di rivelazioni su I Want to Believe, l’ultimo lungometraggio originato dalla fortunata serie vicina al 15esimo anniversario. Questo il pezzo forte dell’ultima uscita di Creative Screenwriting, annunciato da un’eloquente copertina che incornicia David Duchovny e Gillian Anderson, prossimi a tornare sul grande schermo per un altro misterioso caso. Torna utile perciò, qualche perla elargita dal magazine sull’argomento pilot, in un’epoca in cui chi scrive per il cinema non può far mancare al suo portfolio almeno un episodio di un telefilm. Epoca dominata da nuovi giganti, come la Pixar, di nuovo alla carica con Wall-E, il nuovo film di Andrew Stanton in cui è coinvolto anche il genio del suono Ben Burtt, capace di dare voce ad un robot abbandonato che trova la sua anima gemella. Epoca di scuole di cinema in lotta continua per la supremazia nella capitale della regia: UCLA o USC? Due macchine da guerra a confronto.

 http://www.creativescreenwriting.com/current.html

Show, il giovane mensile di cinema e spettacolo canadese, punta per il numero di luglio sul carisma diShow Will Ferrell, star della parodia dello sport in Semi-pro con il tocco di re Mida. La rivista, che offre ai suoi lettori un assaggio di quanto c’è in tv, ma soprattutto al cinema per la popolazione di lingua francese, prosegue rubrica dopo rubrica, attraverso le novità del mese, soffermandosi ad esempio sul reality How do you Solve a Problem like Maria? In attesa di riprendere gli ascolti record nella nuova stagione. Ed è ancora cinema con Scarlett Johansson e Natalie Portman. "Lunga vita alle regine!" recita il lungo articolo dedicato alle sorelle Bolena per Justin Chadwick, completo di intervista a due delle donne più affascinanti di Hollywood. Un salto nella storia per le affermate attrici e un salto nel tempo per Hayden Christensen, Jumper di location in location, prima di un nuovo tuffo tra i misteri della storia d’America con la seconda avventura di Nicolas Cage in National Treasure 2 – Il mistero delle pagine perdute.

 

http://www.showmag.ca/index.html

 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #7