Paranoid Greece: Wasted Youth


Dopo Kynodontas e Attenberg, il giovane cinema ellenico continua a mostrarsi in fermento: Wasted Youth, scritto e diretto da Argyris Papadimitropulos e Jan Vogel, è un'immersione nella Grecia contemporanea della crisi, girato in stile documentaristico con un minuscolo budget

Wasted Youth, il trailer (sottotitoli in inglese)

--------------------------------------------------------------------
UNICINEMA – UNA NUOVA IDEA DI UNIVERSITÀ

--------------------------------------------------------------------

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

--------------------------------------------------------------------
SCOPRI I NUOVI CORSI ONLINE DI CINEMA DI SENTIERI SELVAGGI


--------------------------------------------------------------------

Wasted Youth, il teaser

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Se rimosso, visibile anche qui e sul sito ufficiale 

 

WASTED YOUTH, nuovo cinema grecoDopo Kynodontas e Attenberg, il giovane cinema ellenico continua a mostrarsi in fermento: Wasted Youth, scritto e diretto da Argyris Papadimitropulos e Jan Vogel, è un'immersione nella Grecia contemporanea della crisi, girato in stile documentaristico con un minuscolo budget.

Titolo di apertura del 40° Festival di Rotterdam, presentato anche al 26°Festival Internazionale del Cinema di Guadalajara, il film è stato acquistato per la distribuzione a livello mondiale dalla newyorchese Elephant Eye Films.

Wasted Youth è il ritratto impressionista di una giornata estiva ad Atene: una città bollente (per il clima sociale oltre che per la temperatura) in cui si raccontano le storie parallele di due persone molto diverse: lo skater sedicenne Henry (Harris Markou) e il poliziotto di mezza età Vasilis (Ieronimos Kaletsanos) stressato e messo a dura prova da un lavoro che odia e dalla crisi economica.
 

"Alcuni film nascono dall'urgenza" raccontano i registi. "Con questi film, è ora o mai più. Abbiamo iniziato a lavorare a Wasted Youth senza uno script completo – avevamo circa 5 pagine di sceneggiatura – e senza un piano di finanziamento. Abbiamo girato come avremo fatto per un documentario, in strada, con una crew ridotta. Il personaggio di Vasilis è molto vicino alla realtà di tutti i giorni qui ad Atene: esausto, confuso, incapace di fare progressi, disperato e aggressivo. Il ragazzo è un tipico adolescente. La sua vita ruota attorno a skateboard, musica, ragazze, amici".

Gran parte del cast è composta da attori non professionisti. Merita un cenno la colonna sonora, del collettivo artistico Fabrika, che ha già lavorato per diverse edizioni del Thessaloniki International Film Festival. La OST di Wasted Youth gioca su una sorta di electro minimale tra il Thomas Newman di American Beauty e il Gustavo Santaolalla di Amores Perros.
 

WASTED YOUTH, di Argyris Papadimitropulos e Jan VogelArgyris Papadimitropulos, coregista con Jan Vogel (nato in Ecuador e tedesco d'adozione) figurava nella lista stilata dalla scuola di cinema/festival indipendente Raindance: 10 nuovi filmaker greci da tenere d'occhio, accanto ad Athina Rachel Tsangari (Attenberg, info e foto) e Yorgos Lanthimos (Kynodontasinfo, trailer e foto – di Lanthimos vedremo a breve il nuovo film: Alps).
 

Papadimitropulos, nato nel '76, ha diretto e prodotto tre corti premiati in diversi festival internazionali, Pendulum, Tender e Blue Tape, fino all'esordio del 2008 con il lungometraggio Bank Bang.
 

------------------------------------------------------------------------
IL NUOVO NUMERO DI SENTIERISELVAGGI21ST #8