Pesanti critiche di Scientology al film di Alex Gibney

Presentato come documentario sulla Chiesa di Scientology, Going Clear di Alex Gibney è stato fortemente attaccato dai piani alti della chiesa-religione-organizzazione fondata nel 1954 da L. Ron Hubbard. Infatti, è stato diffuso un documento che elenca i vari motivi del ‘perché Going Clear non è un documentario’.

La prima critica si concentra sul fatto che il film è tratto dal libro di Lawrence Wright, considerato pieno di errori e travisamenti; nel secondo “chiarimento” si afferma che i tre testimoni chiamati in causa dal regista sono stati cacciati dieci anni fa per comportamenti sbagliati e poca professionalità; nella terza e nella quarta arringa Scientology afferma che Gibney non ha mai preso contatti con l’oggetto del suo documentario e non ha mai nemmeno voluto incontrare nessuno dei “credenti”, basandosi così solo su racconti e leggende metropolitane, ovviamente tutte false (secondo la chiesa).

Così, in concomitanza dell’uscita nelle sale del film-documentario, da oggial cinema, Going Clear ha già ricevuto il parere negativo da parte del suo “oggetto di studio”. (a.p.)