12/7/2008 – L'esperienza interiore (2) R'occhio vuole la sua parte

A Fuori Orario Machaty, Breillat e Klimov

--------------------------------------------------------------
MASTERCLASS DI REGIA ONLINE CON MIMMO CALOPRESTI DAL 5 MARZO

--------------------------------------------------------------

RAITRE

--------------------------------------------------------------
10 ANNI SENZA PHILIP SEYMOUR HOFFMAN 2014/2024

--------------------------------------------------------------

Fuori Orario  cose (mai) viste

di Ghezzi  Di Pace  Francia  Fumarola  Giorgini  Melani  Turigliatto e Bendoni

presenta

 

 

Sabato 12 luglio 2008 dalle 00.45 alle 7.00  (6 ore e 15’)

L’ESPERIENZA INTERIORE (2)

R’OCCHIO VUOLE LA SUA PARTE

a cura di Lorenzo Esposito e Donatello Fumarola

 

con i film:

 

ESTASI                                                       P.V.TV                                                                              

(Extase, Cecoslovacchia, 1933, col., v.o. con sott. it., 82’)

Regia: Gustav Machaty

Con Hedy Lamarr, Aribert Mog, Zvonimir Rogoz

Eva ha sposato un uomo più anziano di lei e scopre la prima notte di nozze che il proprio desiderio non potrà essere soddisfatto dal marito (impotente). In campagna, mentre insegue nuda il suo cavallo scappato dal luogo dove stava facendo un bagno, incontra un giovane con cui scatta immediatamente un’attrazione sensuale che non tarderà a concretizzarsi. Chiede e ottiene la separazione dal marito. Ma le cose prendono una piega drammatica.

 

Sex is comedySEX IS COMEDY                  91’

(Francia, 2002, col.)

Regia: Catherine Breillat

Con: Anna Parillaud, Grégoire Colin, Roxane Mesquida, Ashley Wanninger, Dominique Colladant, Bart Binnema, Yves Osmu, Francio Seleck, Elisabete Peicho, Diane Scapa, Ana Lorena, Claire Monatte

Jeanne è una regista alle prese con una difficile scena di sesso fra un attore e un’attrice che hanno un difficile rapporto. Ma Jeanne non cede e riuscirà a ottenere un risultato senza compromessi.

 

CAMERINI ARDENTI         40’

(Italia, 1996, col.)

Regia: Pietro Balla e Monica Repetto

Due uomini e una donna stanno girando un video su pornostar dietro le quinte, durante gli spettacoli di massa itineranti e nei teatri. Mentre il desiderio deraglia vorrebbero capire qualcosa di piu’ dai protagonisti italiani dell’erotismo e dell’hard. Docufiction lungo percorsi esogeni situazionali. L’altalena di verita’ e messinscena comincia a possederli, mentre stelle e stelline del sesso continuano a parlare.

 

SCHEGGE DA FOCUS ON SEX WORLD

di Francis Leroi

 

Domenica 13 luglio dall’ 1.25 alle 6.00 (4 h. 35’)

IL MAL DI DENTI E LO STERMINIO

DUE FILM DI KLIMOV

 

con i film

 

AVVENTURA DI UN DENTISTA                                                               Prima Visione Tv  

(Pokhozhdenia zubnogo vraca, 1965, URSS, 80', b/n, v.o.sott.it.)

Regia: Elem Klimov.

Interpreti e personaggi: Aleksandr Mjagkov (Sergej Cesnokov), Vera Vasil’eva (Ljudmila Lastockina), Alisa Frejndlich (Masa), P. Krymov (il maestro), A. Petrov (Kotikov), E. Perov (Rubachin), O. Gobzeva (Tanja), Ivan Kvasà (Merezkovskij), V. Nikulin (Nikulin), L. D’jackov (Kostia), E. Nikiscichina (Zaval’njuk), A. Maksimova (madre di Cesnokov), P. Pankov (padre di Cesnokov)

Il medico dentista Cesnokov dopo un esame andato male, ha paura ad esercitare il proprio mestiere. Costretto da un collega, scopre, il primo giorno di pratica, che riesce a cavare denti senza far sentire alcun dolore al paziente. Diviene popolarissimo in città. Ma un giorno, di fronte a una commissione, Cesnokov si rifiuta di estrarre un dente alla ragazza Masa, rovinandole il matrimonio e mettendo a repentaglio anche la propria fama. Un cittadino, desideroso di ristabilire la notorietà del medico, si presenta dal dentista con un dente sano. Ma quando Cesnokov glielo cava, grida dal dolore. Cesnokov si chiude in casa, non vuole vedere più nessuno, finendo poi a insegnare in un istituto di medicina, cercando di evitare ogni difficoltà e responsabilità e tenendo lezioni noiose.
Masa lo accusa di pensare solo alla propria tranquillità. Cesnokov comprende che il suo dovere è curare la gente e insegnare a curare la gente ai giovani. Ad una esercitazione pratica all’istituto riprende in mano la pinze e mostra agli studenti come si devono togliere i denti. Ed ecco che già una ragazza riesce a cavare un dente, senza far sentire nessun dolore al paziente, come Cesnokov…
Secondo film di Klimov. «Occorrerebbe analizzare più a fondo quest’opera ricca e semplice, densa di implicazioni preziose nelle sua limpidezza di parabola moderna, misteriosamente gnomica e delicatamente straziata da illuminazioni umanissime (…) ma quel che qui ci preme rilevare è la novità del l’esperimento, svincolato dalle ormai riconoscibili formule della “nuova commedia sovietica”.» (Giovanni Buttafava, novembre 1966)

  

Ve e vedi di KlimovVA E VEDI                                 

(Idi i smotri, Urss 1985, col., 123’)

Regia: Elem Klimov

Con  Aleksej Kravchenko, Olga Mironova, Liubomiras Lauciavicius

Fra gli sperduti villaggi della Bielorussia ferocemente occupata dai nazisti, il giovane Florya si unisce casualmente ai ranghi partigiani. Davanti ai suoi occhi scorrono atrocità inimmaginabili, che ne segneranno per sempre la percezione…

 

Lunedì  14  luglio dalle  1.05     alle 2.15    ( 70’)

AFFERRA IL TEMPO: QUARANT’ANNI DI TV/CINEMA DI

ANTONELLO BRANCA CINEASTA TOTALMENTE CURIOSO

a cura di Ciro Giorgini

 

con

LA GUERRA DELLE AZIONI-RAIDERS- T.BOONE PICKENS : P COME PROFITTO       33’25”

Antonello Branca racconta ancora la competitività americana attraverso un personaggio alla ribalta del mondo finanziario degli anni ’80: Thomas Boone Pickens, un “raider” che osserva l’andamento di società con sofferenze azionarie,  mentre lui e il suo fidato staff sono pronti come rapaci ad aggredirle con operazioni finanziarie e scalate senza scrupoli. La sede di lavoro di Pickens è ad Amarillo, in Texas. La sua società, la Mesa, contiene agli occhi di Branca i prodromi di un liberismo selvaggio, che il regista mostra,  ma senza esprimere parole di esplicita condanna. Pickens racconta la scalata alla Gulf, che produsse un utile di 420 milioni di dollari, e intanto mostra con orgoglio a Branca la palestra interna alla sede aziendale, che gli impiegati frequentano per poter meglio produrre e migliorare la propria efficienza.

 

Trasmesso il 7/4/1986           

 

L' ACQUA TRA CIELO E TERRA     (1985)                           primavisionetv      32’      

I bambini di una terza elementare di Giove, un paesino dell’alto Lazio, guidati dal maestro Franco Lorenzoni, riflettono sull’acqua, sulle sue proprietà e sul perché sia origine della vita. Con l’uso di immagini evanescenti e dal sapore della magia, Antonello Branca ritorna ad osservare l’infanzia. Compie un passo indietro lasciando a loro tutto il palcoscenico: l’osservazione estatica delle nuvole e il fantasticare col dito all’insù; un temporale estivo è occasione di riflessione, un rabdomante che cerca l’acqua con un bastoncino è una piccola magia da non perdersi, una danza della pioggia in costume diventa un gioco esaltante. I bambini concludono il filmato con un’animazione teatrale in paese con disegni colorati e costumi.

----------------------------
AUTORI E STILI DI REGIA, UN CORSO ONLINE DELLA REDAZIONE DI SENTIERI SELVAGGI, DAL 27 FEBBRAIO

----------------------------

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SENTIERI SELVAGGI

    Le news, le recensioni, i corsi di cinema, la riviste, i libri, gli eventi e tutte le nostre iniziative