#Cannes2019 – A vida invisível de Eurídice Gusmão vince Un certain regard

Il brasiliano A vida invisível de Eurídice Gusmão di Karim Aïnouz, vince Un certain regard. Il premio è stato asasegnato dalla giuria presieduta da Nadine Labaki e composta dall’attrice Marina Foïs, la produttrice  Nurhan Sekerci-Porst e i registi Lisandro Alonso e Lukas Dhont.

 

---------------- inserzione pubblicitaria ---------------
----------------------------------------------------------------

 

 

 

Ecco il Palmarès

 

Prix Un certain regard

A vida invisível de Eurídice Gusmão di Karim Aïnouz (Brasile)

 

Premio della giuria

O que arde di Oliver Laxe (Spagna)

 

Premio per l’interpretazione

Chiara Mastroianni per Chambre 212 di Christopher Honoré (Francia)

 

Premio per la regia

Kantemir Balagov per Beanpole (Russia)

 

Premio speciale della giuria

Liberté di Albert Serra (Spagna)

 

Colpo di fulmine della giuria (ex-aequo)

La femme de mon frère di Monia Chokri (Canada)

e

The Climb di Michel Angelo Covino (Stati Uniti)

 

Menzione speciale della giuria

Jeanne di Bruno Dumont (Francia)